Dragon Ball: Final Bout

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dragon Ball: Final Bout
Dragon Ball GT - Final Bout - Kamehameha.jpg
I colpi energetici di Goku e Pan si scontrano.
Titolo originale ドラゴンボール ファイナルバウト
Sviluppo Bandai
Pubblicazione Bandai (prima edizione)
Atari (ristampa)
Data di pubblicazione Giappone 21 agosto 1997
Stati Uniti 1º ottobre 1997
Europa 2 novembre 1997
Giappone 23 luglio 1998 (The Best)
Europa 4 ottobre 2002 (ristampa)
Stati Uniti 24 agosto 2004 (ristampa)
Genere Picchiaduro a incontri
Tema Dragon Ball
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma PlayStation
Supporto CD-ROM
Fascia di età ELSPA: 3+
ESRB: T
Periferiche di input Gamepad

Dragon Ball: Final Bout (ドラゴンボール ファイナルバウト Doragon Bōru Fainaru Bauto?), conosciuto nel Nordamerica come Dragon Ball GT: Final Bout, è un picchiaduro a incontri sviluppato e pubblicato da Bandai il 2 novembre 1997 per PlayStation.

Il gioco si distingue dai precedenti titoli dedicati al noto manga Dragon Ball poiché è il primo di questi a vantare di una grafica di gioco tridimensionale.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il gioco presenta un Gameplay simile agli altri picchiaduro dedicati a Dragon Ball: il giocatore avrà a disposizione un tasto per sferrare un pugno, un altro per sferrare un calcio, uno per lanciare Ki Blast e un altro per pararsi. I tasti direzionali serviranno per muoversi all'interno dell'arena di gioco (il combattente però non potrà interagire con gli elementi di essa) e il lottatore potrà anche volare. Premendo una determinata serie di tasti il giocatore potrà sferrare gli attacchi speciali distintivi del personaggio (ad esempio; Goku potrà sferrare una Kamehameha e Piccolo sferrerà un Makankosappo), che causano grandi danni al nemico, che potrà comunque ripararsi o respingere l'attacco con un suo attacco speciale. Nel caso questo avvenga si effettuerà uno scontro di onde, in cui il giocatore dovrà premere ripetutamente i tasti per poter permettere al suo attacco di sopraffare quello avversario e di colpire il nemico. Nella parte alta dello schermo sono presenti due barre: Una visualizza l'energia del giocatore (che scenderà nel caso questo venga colpito dall'avversario) e l'altra visualizza il ki del personaggio. Quest'ultima diminuirà ogni qualvolta il giocatore sferrerà una ki blast o un attacco speciale. Se questa barra scenderà a zero, il guerriero si fermerà stremato per qualche secondo, e non potrà ne muoversi ne parare gli attacchi nemici. È possibile comunque ricaricare la barra premendo contemporaneamente i tasti X e quadrato. Al giocatore verrà permesso, premendo determinati tasti, di effettuare delle Meteor, che sono lunghissime sequenze di attacchi combo alle quali non è possibile sottrarsi. Il giocatore potrà interrompere la sua sequenza di Meteor scagliando il nemico contro una roccia. A questo punto il combattente potrà effettuare un suo attacco speciale inevitabile per il nemico.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco sono presenti tre modalità di gioco:

  • Storia: è la modalità standard in cui, una volta scelto un guerriero, è possibile affrontare svariati avversari fino a fronteggiare il malvagio Baby Vegeta, Boss Finale del gioco (non utilizzabile dal giocatore). Utilizzando questa modalità si sbloccheranno i personaggi bonus elencati sotto.
  • Torneo: in questa modalità sarà possibile partecipare al Torneo Tenkaichi o al Cell game (le due modalità differiscono però solamente nello stage di sfondo) e affrontare vari combattenti aggiudicandosi il titolo di Campione.
  • Allenamento: questa modalità, ripresa dal precedente titolo Dragon Ball Z: Ultimate Battle 22 e ulteriormente migliorata, presenta un sistema di crescita simile a quello di un videogioco di ruolo, infatti, una volta selezionato il lottatore, il giocatore dovrà affrontare una serie di incontri via via sempre più difficili; ciascun incontro farà crescere l'esperienza del suddetto lottatore, facendolo salire progressivamente di livello.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

I personaggi utilizzabili inizialmente sono 10:

È possibile in seguito sbloccare 7 personaggi bonus (anche con 2 serie di trucchi da eseguire nella schermata iniziale; in base alla quantità di trucchi usata cambierà anche l'immagine del personaggio nel menù di scelta delle modalità di gioco - nessun trucco: Goku ssj GT; solo il primo trucco: Goku ssj2 Z; primo e secondo trucco: Goku ssj4 che prepara una kamehameha):

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Dragon Ball Final Bout: Original Soundtrack

Artista Kenji Yamamoto
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione 12 settembre 1997
Durata 49 min : 57 s
Genere Anime
Etichetta Zain Records

La colonna sonora del gioco è stata realizzata da Kenji Yamamoto, come già era accaduto in precedenza per altri titoli legati a Dragon Ball. In realtà, di tutti i brani di sottofondo utilizzati durante i combattimenti, solo cinque sono nuove composizioni, mentre gli altri sono arrangiamenti di musiche già utilizzate nell'era dei 16 e 32 bit. Sono presenti anche quattro nuove canzoni, il tema di apertura "Biggest Fight", quelli di chiusura "Kimi o Wasurenai" e "Thank You", e infine il tema di Goku Super Sayan 4 intitolato "Hero of Heroes", tutte cantate da Hironobu Kageyama assieme al supporto di Kuko per le seconde voci. L'album è stato rilasciato il 12 settembre 1997 dalla Zain Records in esclusiva in Giappone con il titolo di Dragon Ball Final Bout: Original Soundtrack (ドラゴンボール ファイナルバウト オリジナルサウンドトラック Doragon Bōru Fainaru Bauto Orijinaru Saundotorakku?). L'arrangiamento vocale del tema di Future Trunks "Hikari no Will Power" è stato rilasciato come bonus track nascosta.

Lista tracce
# Titolo giapponese Titolo rōmaji Titolo inglese Durata
1. 「THE BIGGEST FIGHT ~激突~」 "The Biggest Fight" ~Gekitotsu~ The Biggest Fight: Clash 3:32
2. 「冒険の旅」~Classic arrange version~ "Bōken no Tabi" ~Classic arrange version~ Journey of Adventure: Classical Arrangement Version 2:41
3. 孫悟空演部曲」~Classic Arrange Version~ "Son Gokū Enbu-Kyoku" ~Classic Arrange Version~ Son Goku's Fighting Routine Waltz: Classical Arrange Version 2:56
4. 「孫悟空、新たな飛翔!」~Powerful arrange version~ "Son Gokū, Arata na Hishō!" ~Powerful arrange version~ Son Goku's New Flight!: Powerful Arrange Version 3:50
5. 君を忘れない Kimi o Wasurenai I Won't Forget You 3:54
6. 「山吹色の戦士」~Symphony classic version~ "Yamabuki-Iro no Senshi" ~Symphony classic version~ The Golden Warrior: Symphony Classical Version' 3:54
7. 交響曲・ニ短調「魔人」 Kōkyōkyoku Nitanchō "Majin" Symphony in D-minor: "Majin" 4:39
8. 「閃光のポタラ!」~Techno house version~ "Senkō no Potara!" ~Techno House Version The Gleaming Potara!: Techno House Version 5:08
9. THANK YOU! Thank You! Thank You! 3:53
10. 「パンの願い」~Piano Ballad version~ "Pan no Negai" ~Piano Ballad version~ Wish of Pan: Piano Ballad Version 1:12
11. 交響詩「復讐」 Kōkyōshi "Fukushū" Symphonic Poem: "Revenge" 4:22
12. HERO OF HEROES Hero of Heroes Hero of Heroes 5:00
Bonus track nascosta 光のWILL POWER Hikari no Will Power Willpower of Light 4:56

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Attorno a questo gioco sono presenti svariate leggende metropolitane riguardanti alcuni personaggi segreti sbloccabili, come Pilaf, Gogeta e Gotenks. La tesi più accreditata (ma ovviamente fasulla) è l'esistenza di quest'ultimo come personaggio giocabile, accessibile solo una volta finito lo story mode con Trunks nove volte in modalità difficile senza mai perdere.
  • Per un lungo periodo di tempo, probabilmente a causa di una confusione da parte di Bandai per via della distribuzione e traduzione frettolosa del prodotto, sul territorio italiano è stato possibile trovare solo la versione francese del gioco, mentre in Francia giravano copie della versione italiana di esso; dopo una seconda distribuzione è stato possibile trovare le copie relative ad ogni stato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]