Aurora Quattrocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Aurora Quattrocchi (Mattuglie, 18 marzo 1943) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Istria dove il padre era ufficiale dell'esercito durante la seconda guerra mondiale. Debutta in teatro a Palermo nel 1974 in Attore con la O chiusa di e con Franco Scaldati. Nel corso della quarantennale attività teatrale divide la scena anche con Luigi Burruano, Giorgio Li Bassi, Giacomo Civiletti, Walter Manfrè, Massimo Verdastro, Claudio Collovà, Franco Però, John Turturro, Moni Ovadia e altri. La sua carriera la porta su prestigiosi palcoscenici nazionali quali il Teatro Biondo di Palermo, Teatro Carignano di Torino, il Piccolo Teatro Grassi e il Teatro dell'Elfo di Milano, il San Ferdinando di Napoli.

Molto attiva sia sul grande che sul piccolo schermo, esordisce al cinema nel 1989 con il film Mery per sempre di Marco Risi. In seguito sarà diretta, tra gli altri, da Carlo Lizzani, Giuseppe Tornatore, Marco Tullio Giordana, Emanuele Crialese, Francesco Munzi e Pif.

In televisione è ricordata principalmente per le fiction La vita rubata (2008), Il giovane Montalbano (2012) e La mafia uccide solo d'estate (2016 - 2018).

La sua interpretazione nel film Nuovomondo di Emanuele Crialese le ha valso il Prix pour la meilleure interprétation féminine al Festival du Cinéma Européen di Essonne (Francia, 2006) ed il Silver Apricot-Special Prize allo Yerevan International Film Festival (Armenia, 2007), oltre alla nomination come miglior attrice non protagonista del Chlotrudis Awards-Boston Critics Film (USA, 2008). Nel 2014 l'interpretazione nel film Anime nere di Francesco Munzi le vale la Targa Speciale del Premio Cinema Narrativa Efebo d'Oro. Nel 2016 viene premiata come miglior interprete al Pietrasanta Film Festival per il cortometraggio Buon viaggio. Ha inoltre ricevuto il premio "Rosa Balistreri" (2002) e il premio "Franco Franchi" (2006) come riconoscimenti alla carriera.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19460202 · ISNI (EN0000 0000 5375 0172 · LCCN (ENno2007074882 · WorldCat Identities (ENno2007-074882