Beatrice Monroy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beatrice Monroy

Beatrice Monroy (Palermo, 1953) è una scrittrice e drammaturga italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice Monroy è nata e vive a Palermo, dopo avere trascorso molti anni in varie città italiane e all'estero: Francia e Stati Uniti[1]. È figlia del genetista Alberto Monroy e di Anna Oddo Monroy [2].

È autrice di racconti, testi teatrali e romanzi. Nel 2005 ha scritto il poema Portella della Ginestra. Indice dei nomi proibiti, in cui rievoca la strage di Portella della Ginestra del primo maggio 1947[3][4]. Nel 2012 viene pubblicato Niente ci fu[5][6][7], dedicato alla storia di Franca Viola che si ribellò al matrimonio riparatore in Sicilia[8]. Franca Viola, intervistata da Concita De Gregorio, ha raccontato la sua verità su questa sua vicenda biografica, prendendo le distanze dall'opera che, a suo dire, aveva stravolto e distorto i fatti.[9].Il romanzo Oltre il vasto oceano: memoria parziale di bambina[10][11][12][13][14] è stato candidato al Premio Strega nel 2014[15][16] ed ha vinto il Premio Kaos 2014[17]. L'anno seguente, 2015, la scrittrice pubblica il romanzo Dido: operetta pop[18][19][20][21], viaggio di una moderna Didone "a metà strada fra l'epico e il comico, la leggenda e la realtà, il mito e la contemporaneità"[22].

Beatrice Monroy collabora con RaiRadio3, dirige per "La meridiana" una collana editoriale dal titolo Passaggi di donne ed ha condotto laboratori di scrittura destinati alle donne vittime di violenza. Insegna drammaturgia alla scuola delle Arti e dei mestieri dello Spettacolo del Teatro Biondo Stabile di Palermo diretto da Emma Dante[23].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Uccisioni stesso luogo stessa gente, Massa Carrara, Società editrice apuana, 1990
  • Noi, i palermitani, Genova, Marietti, 1991, ISBN 978-8821168918
  • Palermo in tempo di peste, Palermo, Edizioni della Battaglia, 1992
  • Barbablu : il volo il delitto, Palermo, Edizioni della battaglia, 2002
  • Portella della Ginestra. Indice dei nomi proibiti, presentazione di Carmelo Diliberto, prefazione di Gianguido Palumbo, introduzione di Fabrizio Loreto, Roma, Ediesse, 2005, ISBN 978-8823010482
  • Carmelo e gli altri : un racconto, Roma, Liberetà, 2006
  • Tutti in scena : manuale per laboratori di teatro e drammaturgia, Molfetta, La meridiana, 2010, ISBN 978-8861531345
  • Elegia delle donne morte, Marsala/Palermo. Navarra, 2011 ISBN 978-88-95756-48-6
  • Niente ci fu, Beatrice Monroy, Molfetta, la Meridiana, 2012, ISBN 978-8861532724
  • Ragazzo di razza incerta, Molfetta, La meridiana, 2013, ISBN 978-8861533752
  • Oltre il vasto oceano : memoria parziale di bambina, Roma, Avagliano, 2013, ISBN 978-8883093760
  • Dido: operetta pop, Roma, Avagliano, 2015, ISBN 978-8883092930

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Osservatorio delle arti e della scrittura in Sicilia, Beatrice Monroy, su osservatoriodelleartisicilia.it (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2016).
  2. ^ Dizionario Biografico Treccani, Alberto Monroy, su treccani.it.
  3. ^ Edizioni Gruppo Abele, pp. 138-139 (PDF), su fidae.it (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  4. ^ Strage di Portella la Monroy legge il poema dei nomi proibiti, su ricerca.repubblica.it.
  5. ^ Il No di Franca Viola fra mito e realtà, su noidonne.org (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2016).
  6. ^ Gisella Modica, Un velo di silenzio fitto di ricami, su societadelleletterate.it.
  7. ^ La Donna che disse no Franca Viola l'attualità di una ribelle, su ricerca.repubblica.it.
  8. ^ Niente ci fu: storia di Franca Viola che si ribellò al matrimonio riparatore in Sicilia, su ilfattoquotidiano.it.
  9. ^ Franca Viola: "Io, che 50 anni fa ho fatto la storia con il mio no alle nozze riparatrici"
  10. ^ Nino Vetri, Bombe e ruspe così Palermo diventa un romanzo. Le memorie familiari di Beatrice Monroy in "Oltre il vasto oceano", La Repubblica (ed. Palermo), 20/10/2013, p. 14-15.
  11. ^ Pier Luigi Razzano, In viaggio da Palermo a Napoli Monroy e la memoria familiare, La Repubblica (Ed. Napoli), 24/10/2013, p. 9.
  12. ^ Oltre il vasto Oceano, recensione di Elisabetta Bolondi, su sololibri.net.
  13. ^ Anna Maria Crispino, Nel prisma della memoria, Leggendaria (bimestrale), Maggio 2014, p. 57, 58.
  14. ^ Società Italiana delle Letterate, Oltre il vasto Oceano, su societadelleletterate.it.
  15. ^ Premio Strega:candidature, su criticaletteraria.org.
  16. ^ [1]
  17. ^ Libri, a Beatrice Monroy il premio "Kaos" 2014, su sicilia24h.it. URL consultato il 21 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2016).
  18. ^ Roberto Carnero, Le Navigazioni di Didone, Il Sole 24 Ore Domenica, 10/01/2016, p. 24
  19. ^ Beatrice Monroy: "Didone è il mito mediterraneo visto da una donna", intervista di Domenico Trischitta, su sicilymag.it.
  20. ^ Dido: operetta pop, recensione di Elisabetta Bolondi, su sololibri.net.
  21. ^ Libri a confronto di Antonio Calabrò, Il dramma della guerra e lo sguardo delle donne, su ilgiorno.it.
  22. ^ Salvatore Falzone, Il viaggio di Didone sorella mediterranea, su ricerca.repubblica.it.
  23. ^ Teatro Biondo, Scuola di Teatro, su teatrobiondo.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione Parlamentare Antimafia, Sportello Scuola e Università, Bibliografia, su camera.it. URL consultato il 27 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2011).
  • Bibliografia ragionata, su centrostudisao.org.
  • Violenza di genere. Una bibliografia ragionata (PDF), su cddonna.it.
  • Edizioni Gruppo Abele (PDF), su fidae.it (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  • Beatrice Monroy, su wuz.it. URL consultato il 25 agosto 2015.
  • Salvatore Costantino, Stato di diritto, fiducia, cooperazione, legalità e sviluppo in Sicilia: analisi, ricerche, pratiche, percorsi, Milano, Franco Angeli, 2008.
  • Augusto Balloni, Roberta Bisi e Salvatore Costantino (a cura di), Legalità e comunicazione: una sfida ai processi di vittimizzazione, Milano, Franco Angeli, 2008.
  • Gianpaola Costabile, C come camorra, prefazione di don Luigi Ciotti, Napoli, Rogiosi, 2015.
  • Maria Rosa Cutrufelli, I bambini della ginestra, Milano, Frassinelli, 2012.
  • Fulvio Abbate, Il rosa e il nero: Palermo trent'anni dopo Mauro de Mauro, Genova, Zona, 2001.
  • Roselina Salemi, Ragazzi di Palermo, Milano, Rizzoli, 1993.
  • (EN) Immagini Italiane, a cura di Melissa Harris, Aperture Foundation, 1993.
  • (EN) Renate Siebert, Secret of Life and Death: Women and the mafia, Verso, 1996.
  • Nino Aquila, Lino Piscopo, Il teatro di prosa a Palermo: luoghi, spettacoli, persone, memorie dal 17. secolo, con una nota di Bruno Caruso, Palermo, Guida, 2001.
  • Leggere, Volume 4, Edizioni 35-36, R. Archinto, 1991.
  • Sipario, Edizioni 547-552, Sipario, 1994.
  • L'Espresso, Volume 44, Edizioni 5-8, Editrice L'Espresso, 1998.
  • Patalogo: Teatro, Volumi 29-30, Ubulibri, 2006.
  • Silvae - quaderni semestrali di saggistica e didattica, anno XVI, n. 45, luglio-dicembre 2015, su ledizioni.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1198305 · ISNI (EN0000 0000 2788 0985 · LCCN (ENn2011056928 · GND (DE133305570 · BNF (FRcb17065835f (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2011056928