Associazione Consortile dei Comuni dell'Alto Milanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ACCAM s.p.a.
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà per azioni
Fondazione1970
Sede principaleBusto Arsizio
Settoreservizi e ambiente
Prodottiraccolta e smaltimento rifiuti, pulizia strade, incenerimento rifiuti
Sito web

L'Associazione Consortile dei Comuni dell'Alto Milanese (ACCAM) è un'azienda con sede a Busto Arsizio che si occupa di raccolta e smaltimento rifiuti, pulizia strade e incenerimento rifiuti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1970 dai Comuni di Busto Arsizio, Gallarate, Legnano, Nerviano e Samarate per progettare, organizzare e fabbricare impianti di smaltimento rifiuti.[1]

Ora fanno parte i Comuni di Arsago Seprio, Buscate, Busto Arsizio, Canegrate, Cardano al Campo, Castano Primo, Castellanza, Fagnano Olona, Ferno, Gallarate, Golasecca, Gorla Maggiore, Legnano, Lonate Pozzolo, Magnago, Marnate, Nerviano, Olgiate Olona, Parabiago, Pogliano Milanese, Rescaldina, Samarate, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona, Somma Lombardo, Vanzaghello e Vizzola Ticino.

Dal 1º gennaio 2004 è diventata società per azioni.

L'inceneritore[modifica | modifica wikitesto]

Le due linee dell'impianto, aperte il 21 agosto 2000 smaltiscono 110mila tonnellate di rifiuti all'anno (400 tonnellate al giorno).

L'energia generata dall'inceneritore è 50 milioni kW-h annui. Di questi, 38 milioni sono immessi nella rete nazionale di distribuzione dell'energia, mentre 12 sono destinati all'Accam.

La raccolta dei rifiuti[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda raccoglie rifiuti solidi urbani (RSU), rifiuti assimilabili agli urbani (RSA), rifiuti speciali pericolosi (solo sanitari da ospedali e case di cura) e non pericolosi ed il trasporto e smaltimento.

Ricicla, grazie i suoi impianti, plastica, carta, farmaci, oli vegetali, batterie, frigoriferi e televisori. La frazione umida è trasformata in fertilizzante negli impianti di compostaggio. RSU e RSA sono invece inceneriti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]