Contea di Busto Arsizio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Busto Arsizio.

Contea di Busto Arsizio
Dati amministrativi
Lingue ufficialilatino
Lingue parlateLombardo insubre
CapitaleBusto Arsizio
Dipendente daCoat of arms of the House of Sforza.svg Ducato di Milano
Politica
Forma di Statocontea feudataria
Forma di governofeudale
Nascita21 giugno 1488 con Gian Galeazzo Maria Sforza e Ludovico il Moro
CausaSuddivisione del Ducato di Milano
Fine1583
Territorio e popolazione
Bacino geograficoProvincia di Varese
Territorio originaleAltomilanese
Religione e società
Religione di StatoCattolicesimo
Evoluzione storica
Succeduto daPieve di Busto Arsizio

La contea di Busto Arsizio fu una contea istituita da Ludovico il Moro il 21 giugno 1488. Prima che Busto Arsizio diventasse contea, era governata da Giovanni Borromeo.[1] Vista l'importanza che il borgo aveva conquistato all'epoca, egli subordinò politicamente e giuridicamente Legnano a Busto Arsizio, ed istituì il tribunale nel borgo bustocco. In pratica, Busto Arsizio divenne capoluogo dell'area.

Il Palazzo Marliani-Cicogna, oggi adibito a biblioteca comunale ed a museo, era la residenza dei conti di Busto Arsizio.

Elenco dei conti di Busto Arsizio[modifica | modifica wikitesto]

Galeazzo Maria Sforza
  • Famiglia Sforza
  • Famiglia Marliani (o Mariani)
    • Pietro Antonio (1514-1594)
    • Paolo Camillo I (feudatario dal 12 marzo 1573, conte dal 23 marzo 1579 al settembre 1617), insieme a Gerolamo I (dal 1581 fino all'8 novembre 1602) e a Francesco (fino al massimo al 10 agosto 1610)
    • Antonio, quarto figlio di Paolo Camillo I
    • Luigi I (primogenito di Paolo Camillo I, nato nel 1567, fu conte dal 1613 fino alla fine del 1628), insieme a Giovanni (fino al 25 ottobre 1624)
    • Carlo I (figlio di Francesco, terzogenito di Paolo Camillo I, nato nel 1606 e conte fino al 1653)
    • Paolo Camillo II, primogenito di Carlo I (nato nel 1629, fu conte dal 1653 fino al 20 novembre 1689)
    • Gerolamo II, figlio di Pietro Antonio
    • Luigi II (fino al 24 agosto 1694)
    • Pietro Antonio (terzogenito di Carlo I, nato nel 1632, fu conte fino al 30 luglio 1708)
    • Giovanni Raimondo, primogenito di Pietro Antonio
    • Carlo II (fino al 29 febbraio 1768)
    • Paolo Camillo III (dal 1768 fino all'aprile 1778)
  • Famiglia Gambarana
    • Giuseppe (nato nel 1763, fu conte dal 1779 al 1823), figlio di Anna, primogenita di Carlo II

Nel XVIII secolo si conoscono alcuni podestà feudali della città: Benedetto Prandone, Carlo Luvino, Giacomo Filippo Fumagalli (1608-1609) e Mario Ferrario (1611).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ferrario, 1864, p. 28.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Ferrario, Busto Arsizio - Notizie storico statistiche, Busto Arsizio, Tipografia Sociale, 1864, SBN IT\ICCU\MIL\0018035.
  • Elisabetta Ferrario Mezzadri, Santino Langé e Andrea Spiriti, Il Palazzo Marliani Cicogna in Busto Arsizio, Busto Arsizio, Assessorato alla cultura del comune di Busto Arsizio, 1992, SBN IT\ICCU\LO1\0245848.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]