Villa Nicora-Colombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Monumenti di Busto Arsizio.

Villa Nicora-Colombo
Villa Nicora-Colombo 1.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàBusto Arsizio
Indirizzovia Goffredo Mameli, 21
Coordinate45°36′53.86″N 8°51′35.17″E / 45.61496°N 8.85977°E45.61496; 8.85977Coordinate: 45°36′53.86″N 8°51′35.17″E / 45.61496°N 8.85977°E45.61496; 8.85977
Informazioni
Condizioniin uso
Inaugurazione1911
StileLiberty
Piani2
Realizzazione
ArchitettoSilvio Gambini
Proprietarioprivato
Proprietario storicoFamiglia Nicora
Famiglia Colombo

La Villa Nicora-Colombo è un edificio situato in via Goffredo Mameli a Busto Arsizio realizzato nel 1911 su progetto dell'architetto Silvio Gambini.

Si tratta di un edificio in stile Liberty con pianta a L realizzato per l'imprenditore Giovanni Nicora vicino agli stabilimenti della sua azienda. Presenta un importante portico, sorretto da cinque colonne e sovrastato da una terrazza con balaustra in cemento e ferro battuto. Una di queste colonne si ritrova nel balconcino collocato al primo piano nell'angolo sud-ovest, decorato con motivi ornamentali geometrici che si ripetono sopra tutte le finestre (insieme a teste leonine) e nel portico.

All'altezza delle finestre del piano terra si trova una cornice con motivi floreali che divide la parte superiore della villa, a intonaco liscio, da quella inferiore, a intonaco rustico. Un nastro a motivi stilizzati collega tra loro le cimase del primo piano.

I balconi e la cancellata sono impreziositi da ferro battuto di cui Silvio Gambini era grande amante, anche se non raggiungono la complessità delle soluzioni adottate dall'architetto in altri edifici.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Augusto Spada, Conoscere la città di Busto Arsizio, 2ª ed., Comune di Busto Arsizio, 2004, SBN IT\ICCU\LO1\0826777.
  • Augusto Spada, Alberto Grampa, Busto Arsizio in cartolina. I luoghi della memoria, 1895-1950, Azzate, Macchione editore, 1998, SBN IT\ICCU\BVE\0161360.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]