Tintoria Emilio Garavaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tintoria Emilio Garavaglia (ex)
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Lombardia Lombardia
Località Busto Arsizio
Indirizzo Via Massimo d'Azeglio
Informazioni
Condizioni Parzialmente in uso
Costruzione 1903
Uso Industriale
Realizzazione
Architetto Silvio Gambini

La Tintoria Emilio Garavaglia era un'azienda fondata a Busto Arsizio da Antonio Garavaglia a metà del XIX secolo come tintoria artigianale. Ad Antonio subentrò dapprima il figlio Giovanni e, successivamente il nipote Emilio. Durante il primo ventennio del XX secolo l'azienda fu modernizzata e ampliata e risale a questo periodo la costruzione dell'edificio ancora oggi visibile in via Massimo d'Azzeglio a Busto Arsizio, su progetto dell'architetto Silvio Gambini.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio fu realizzato in stile Liberty nel 1903 con alcuni richiami al linguaggio della Secessione viennese. La facciata principale è caratterizzata da grosse lesene che scandiscono il fronte, caratterizzato dal movimento dato dal contrasto cromatico tra il cotto rosso e gli intonachi chiari.

Alla base delle lesene e nelle cornici delle finestre si trovano cementi decorativi che richiamano motivi geometrici e floreali. Le finestre sono binate e chiuse da inferriate in ferro battuto dove le barre verticali sono interrotte da cerchi concentrici.

Oggi l'edificio è solo parzialmente in uso e ben visibile, nel suo prospetto principale, dalla via Massimo d'Azeglio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Lombardia Liberty. Casa, industria e loisir, L'alta pianura. Liberty e industria, Firenze, Altralinea Edizioni, 2015, p. 22.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]