Angel Heart - Ascensore per l'inferno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angel Heart - Ascensore per l'inferno
Angel Heart.png
Robert De Niro in una scena del film
Titolo originale Angel Heart
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1987
Durata 113 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller, orrore
Regia Alan Parker
Soggetto William Hjortsberg
Sceneggiatura Alan Parker
Produttore Alan Marshall, Elliott Kastner
Fotografia Michael Seresin
Montaggio Gerry Hambling
Musiche Trevor Jones
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
(EN)

« The flesh is weak, Johnny. Only the soul is immortal. And yours belongs to me! »

(IT)

« La carne è debole Johnny… solo l'anima è immortale… e la tua appartiene a me! »

(Louis Cyphre)

Angel Heart - Ascensore per l'inferno (Angel Heart) è un film del 1987 diretto da Alan Parker. È liberamente tratto dal romanzo Falling Angel di William Hjortsberg del 1978.

In un'America anni cinquanta, si susseguono scene di violenza, inseguimenti, incubi ricorrenti, riti esoterici e scene agghiaccianti. Nonostante l'abbondanza di indizi che conducono rapidamente lo spettatore alla soluzione, l'intreccio è il cammino, come uno psicodramma in un percorso di psicoterapia, che porta un povero ma prestante detective a scoprire l'orribile verità.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

New York, 1955. Harry Angel, un giovane investigatore privato di Brooklyn, viene incaricato di indagare sulla scomparsa misteriosa di tale Johnny Favorite, un ex cantante rimasto sfigurato durante una sua tournée al fronte negli anni della seconda guerra mondiale. Il suo cliente, proveniente da New Orleans, si chiama Louis Cyphre, un uomo dall'insolito fascino capace di influenzare negativamente il suo stato d'animo.

Angel dapprima si reca alla clinica dove Favorite era stato ricoverato dopo la guerra scoprendo che questi era stato dimesso il 31 dicembre del 1943, un anno dopo essere stato arruolato; successivamente va a casa di Edward Fowler, un medico dipendente dalla morfina che curava Johnny, dove viene a conoscenza che Fowler era stato pagato 25 000 dollari per continuare a far credere che il cantante non fosse mai uscito da quella clinica. Quando in seguito torna a casa del dottore lo trova cadavere, ucciso con un colpo di pistola sparato attraverso l'orbita oculare destra.

All'indomani Angel incontra Cyphre in un ristorante per comunicargli l'intenzione di abbandonare il caso, ma costui gli offre 5 000 dollari per proseguire le ricerche. Angel accetta, anche se da giorni ha uno strano sogno ricorrente: una grande festa ed un soldato girato di spalle, del quale non riesce a vedere il volto.

Le indagini evidenziano che Favorite aveva avuto una storia d'amore con una ragazza nera di nome Evangeline Proudfoot e che aveva anche un'amante di nome Margaret Krusemark, che dopo la scomparsa di Johnny si era ritirata nella Louisiana insieme al padre Ethan.

Arrivato a New Orleans Angel si reca da Margaret per avere informazioni su Favorite, ma la donna gli risponde che non ne sa più nulla e che per lei quell'uomo è morto. L'investigatore scopre inoltre che Evangeline - amante di Johnny prima della guerra - è morta lasciando la figlia Epiphany con il nipotino.

Angel va a trovare Toots Sweet, vecchio compagno di Johnny Favorite prima della guerra, e pedinandolo finisce per assistere ad una cerimonia voodoo alla quale è presente anche Epiphany. Il giorno successivo, recatosi a trovare Toots, lo trova morto. Identica sorte ha subito Margaret Krusemark, con il cuore strappato dal petto.

Tornato al motel Angel trova Epiphany con la quale ha uno sfrenato rapporto sessuale e scopre che la ragazza è figlia di Favorite, da lei descritto come un uomo molto malvagio nonché un potente mago voodoo. Il giorno successivo Harry si reca dal padre della Krusemark, Ethan, il quale gli rivela che fu lui a pagare 25 000 dollari a Fowler; il vecchio asserisce pure che Johnny aveva venduto l'anima al diavolo per il successo, ma dopo essersene pentito, trovò in un vecchio manoscritto una formula per rubare l'anima ed assumere le sembianze di un'altra persona: per questo motivo la sera di Capodanno del 1942 Favorite si recò a Times Square, con l'intento di trovare una vittima sacrificale, un soldato della sua età. Johnny e Margaret, a seguito di un incantesimo nel quale l'uomo aprì il petto del soldato divorandone il cuore, sigillarono poi la sua piastrina identificativa in un'ampolla conservata dalla donna.

Il detective, sconvolto dal racconto, in preda ad un attacco di panico corre in bagno a vomitare. Uscito di lì trova Krusemark morto nel gumbo bollente ed allora decide di correre a casa di Margaret dove trova l'ampolla di cui parlava Ethan con dentro la piastrina che porta il suo nome: Harry Angel. A questo punto nel salotto di casa appare Louis Cyphre, il cui nome non è altro che un evidente riferimento a Lucifero. Il diavolo, sotto sembianze umane, rivela a Johnny Favorite - alias Harry Angel - la triste verità, ossia che l'investigatore stesso è l'autore di tutti quegli omicidi, effettuati sotto la sinistra influenza del Maligno. In un'inquietante sequenza Cyphre, con sguardo satanico, condanna il proprio interlocutore: "la carne è debole Johnny… solo l'anima è immortale… e la tua appartiene a me...".

Resosi dolorosamente conto di essere Johnny Favorite, il protagonista scappa al motel dove trova due agenti di polizia accanto al cadavere di Epiphany riversato sul letto. Qui acquisisce amaramente la consapevolezza che la ragazza è in realtà sua figlia, con la sua piastrina al collo che lo incastra dell'omicidio, del quale peraltro si assume apertamente la paternità. Il figlioletto di Epiphany, nelle braccia di uno dei poliziotti, lo addita con gli stessi occhi diabolici di Louis Cyphre, a ricordargli che la sua giusta punizione è andare all'inferno.

Durante i titoli di coda, Harry/Johnny, ubbidiente, sale su di un ascensore che lentamente ma inesorabilmente lo conduce verso l'abisso eterno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE1031834257
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema