Pruitt Taylor Vince

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pruitt Taylor Vince (Baton Rouge, 5 luglio 1960) è un attore statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato in Daunbailò, recitando in alcune scene che vennero poi eliminate prima della distribuzione della pellicola. In seguito ha partecipato a diversi film, tra i quali Mississippi Burning - Le radici dell'odio , JFK - Un caso ancora aperto e Assassini nati - Natural Born Killers, ma il suo primo vero ruolo da protagonista è in Dolly's Restaurant, in cui interpreta un cuoco che si innamora di una cameriera alle sue dipendenze (interpretata da Liv Tyler). Buona prova è pure l'interpretazione del semplice ed affezionato Rub, collaboratore di Paul Newman in La vita a modo mio per il quale lavora come carpentiere. Successivamente recita un ruolo chiave in La leggenda del pianista sull'oceano.

È apparso in tante serie televisive, e nel 1997 ha vinto un Emmy per la sua interpretazione in Murder One.

Dopo il divorzio da Anne Schneider, si è risposato nel 2003 con Julianne Mattelig.

L'attore è affetto da nistagmo, un movimento oscillatorio involontario degli occhi, che in alcune interpretazioni tende a valorizzarne la recitazione.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Pruitt Taylor Vince è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pruitt Taylor Vince - Un gigante dal cuore non così buono, su mymovies.it. URL consultato il 20-09-09.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN117203528 · ISNI (EN0000 0000 8413 8824 · LCCN (ENno98130283 · GND (DE141273372 · WorldCat Identities (ENlccn-no98130283