Pruitt Taylor Vince

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pruitt Taylor Vince (Baton Rouge, 5 luglio 1960) è un attore statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato in Daunbailò, recitando in alcune scene che vennero poi eliminate prima della distribuzione della pellicola. In seguito ha partecipato a diversi film, tra i quali Mississippi Burning - Le radici dell'odio , JFK - Un caso ancora aperto e Assassini nati - Natural Born Killers, ma il suo primo vero ruolo da protagonista fu in Dolly's Restaurant, in cui interpreta un cuoco che si innamora di una cameriera alle sue dipendenze (interpretata da Liv Tyler). Successivamente recita un ruolo chiave in La leggenda del pianista sull'oceano.

È apparso anche in diverse serie televisive, e nel 1997 ha vinto un Emmy per la sua interpretazione in Murder One.

Caratteristico dell'attore, sposato dal 2003 con Julianne Mattelig, è un nistagmo, movimento oscillatorio involontario degli occhi, che in alcune interpretazioni tendono a valorizzarne la recitazione[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Pruitt Taylor Vince è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pruitt Taylor Vince - Un gigante dal cuore non così buono, mymovies.it. URL consultato il 20-09-09.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN117203528 · ISNI: (EN0000 0000 8413 8824 · LCCN: (ENno98130283 · GND: (DE141273372