Alberto Spencer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberto Spencer
Spencer.JPG
Spencer contrastato da Poletti durante un'amichevole tra Torino e Peñarol (1967)
Nome Alberto Pedro Spencer
Nazionalità Ecuador Ecuador
Uruguay Uruguay (1962-1964)
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ex-attaccante
Ritirato 1972
Carriera
Squadre di club1
1956-1959 Everest 70 ( 101)
1959-1970 Peñarol 166 (153)
1971-1972 Barcelona SC 20 (13)
Nazionale
1959-1972 Ecuador Ecuador 11 (4)
1962-1964 Uruguay Uruguay 4 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alberto Spencer (Ancón, 6 dicembre 1937Cleveland, 3 novembre 2006) è stato un calciatore ecuadoriano.

Considerato il migliore della storia calcistica del suo paese e uno dei giocatori più rappresentativi della formazione uruguaiana del Peñarol[1].

Soprannominato Cabeza mágica, con 54 reti è il miglior marcatore di sempre della Coppa Libertadores. Occupa la 20ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori sudamericani del XX secolo pubblicata per IFFHS nel 2004.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera professionistica nei Everest di Guayaquil dalla quale si separa nel 1959, per approdare in Uruguay, al Peñarol, dove riesce grande, diventare una delle bandiere storiche. Con gli aurinegros Spencer vince 7 titoli nazionali (1960, 1961, 1962 1964, 1965, 1967 e 1968), 3 Coppe Libertadores (1960, 1961 e del 1966), 2 Coppa Intercontinentale (1961, 1966) e una Supercoppa sudamericana (1969).

Ha disputato incontri sia con la Nazionale di calcio dell'Ecuador sia con la Nazionale di calcio dell'Uruguay.

È scomparso negli Stati Uniti nel 2006, pochi giorni prima del suo sessantanovesimo compleanno

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 1960, 1961, 1962, 1964, 1965, 1967, 1968
Barcellona SC: 1971

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 1960, 1961, 1966
Peñarol: 1961, 1966
Peñarol: 1969

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1961 (18 gol), 1962 (16 gol), 1967 (11 gol), 1968 (8 gol)
1960 (7 gol), 1962 (6 gol, a pari merito con Enrique Raymondi e Coutinho)

Note[modifica | modifica wikitesto]