Copa de Campeones de América 1960

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Coppa Libertadores 1960)
Copa de Campeones de América 1960
Competizione Coppa Libertadores
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore CONMEBOL
Date 19 aprile 1960 - 19 giugno 1960
Partecipanti 7
Risultati
Vincitore Peñarol
(1º titolo)
Secondo Olimpia
Terzo Millonarios
San Lorenzo
Statistiche
Miglior marcatore Ecuador Alberto Spencer (7 gol)
Incontri disputati 13
Gol segnati 38 (2,92 per incontro)
Cronologia della competizione
1961 Right arrow.svg

La Copa de Campeones de América 1960 fu la prima edizione della Coppa Libertadores, massima manifestazione sudamericana calcistica per club.

Il torneo iniziò il 19 aprile 1960 e si concluse il 19 giugno. Vide la partecipazione dei campioni nazionali di sette paesi affiliati alla CONMEBOL[1] (non parteciparono i rappresentanti di Ecuador, Perù e Venezuela). In totale vennero disputate 13 partite, e messe a segno 38 reti.

Il torneo fu vinto dagli uruguayani del Peñarol di Montevideo, che sconfissero nella doppia finale i paraguayani dell'Olimpia di Asunción.

Capocannoniere del torneo fu il centravanti ecuadoriano del Peñarol Alberto Spencer, che mise a segno 7 reti, di cui quattro nel 7-1 con cui i giallo-neri batterono il Jorge Wilstermann. Spencer è attualmente il miglior marcatore nella storia della Coppa Libertadores, con 54 reti segnate tra 1960 e 1972.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Fase del torneo
Argentina San Lorenzo semifinale
Bolivia Jorge Wilstermann primo turno
Brasile Bahia primo turno
Cile Universidad de Chile primo turno
Colombia Millonarios seminale
Paraguay Olimpia Asunción finale
Uruguay Peñarol squadra vincitrice

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Buenos Aires
20 aprile 1960
San Lorenzo Argentina 3 – 0 Brasile Bahia Huracán (10.000 spett.)
Arbitro Uruguay Marino

Salvador
3 maggio 1960, ore [2]
Bahia Brasile 3 – 2 Argentina San Lorenzo Estádio da Fonte Nova (18.000 spett.)
Arbitro Paraguay Catebeke

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Montevideo
19 aprile 1960
Peñarol Uruguay 7 – 1
referto
Bolivia Jorge Wilstermann El Centenario (35.000 spett.)
Arbitro Cile Robles

La Paz
30 aprile 1960, ore [3]
Jorge Wilstermann Bolivia 1 – 1
referto
Uruguay Peñarol Hernando Siles (30.000 spett.)
Arbitro Argentina Praddaude

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Santiago del Cile
8 maggio 1960
Universidad de Chile Cile 0 – 6 Colombia Millonarios Nacional (18.000 spett.)
Arbitro Uruguay Armental

Bogotá
15 maggio 1960, ore [4]
Millonarios Colombia 1 – 0 Cile Universidad de Chile El Campín (25.000 spett.)
Arbitro Uruguay Armental

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Partite di andata rispettivamente il 18 e il 29 maggio 1960. Partite di ritorno il 24 maggio e il 5 giugno 1960. Gara di spareggio tra Peñarol e San Lorenzo (2-1) disputata il 29 maggio 1960.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Peñarol Uruguay 2-1 Argentina San Lorenzo 2-1 0-0
Millonarios Colombia 1-5 Paraguay Olimpia Asunción 0-0 1-5

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Partita di andata al Centenario di Montevideo il 12 giugno 1960. Partita di ritorno al Sajonia di Asunción il 19 giugno 1960.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Peñarol Uruguay 2-1 Paraguay Olimpia Asunción 1-0 1-1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per il Brasile partecipò la squadra vincitrice della Taça Brasil 1959, il Bahia, dal momento che all'epoca non esisteva ancora un campionato nazionale brasiliano, nato nel 1971.
  2. ^ In semifinale: San Lorenzo
  3. ^ In semifinale: Peñarol
  4. ^ In semifinale: Millonarios

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio