47ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La 47ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia si è svolta a Venezia, Italia, dal 4 settembre al 14 settembre del 1990: la direzione della Mostra è ancora affidata a Guglielmo Biraghi.

L'assegnazione del Leone d'oro al film britannico Rosencrantz e Guildenstern sono morti di Tom Stoppard e quello "di consolazione" a Jane Campion suscita aspre polemiche in seno alla mostra ed evoca ricordi poco piacevoli dei premi "multipli" o ex aequo che venivano assegnati nelle edizioni successive alla Seconda guerra mondiale, quando, per non scontentare nessuno, si privilegiavano pellicole d'impatto e registi in voga invece che puntare sull'effettiva qualità artistica[1]. Già l'anno precedente si era giunti a questo "compromesso" premiando 4 attori per due film.

Si sdoppia il Leone d'Argento, divenendo Leone d'argento - Gran premio della giuria che premia i "secondi classificati" (nella categoria film) e Leone d'Argento - Premio speciale per la regia, che premia i migliori registi della manifestazione: quest'ultimo diviene il premio ad personam più importante assieme alla Coppa Volpi: il premio s'inaugura premiando Martin Scorsese per Quei bravi ragazzi.

Giuria e Premi[modifica | modifica wikitesto]

Martin Scorsese, Leone d'Argento alla regia 1990

La giuria era così composta:

I principali premi distribuiti furono:

Sezioni principali[modifica | modifica wikitesto]

Film in concorso[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Edoardo Pittalis - Roberto Pugliese, Bella di Notte - agosto 1996
  • L'Europeo, Cinema in Laguna, settembre 2008

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema