Philip Kaufman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Kaufman

Philip Kaufman (Chicago, 23 ottobre 1936) è un regista statunitense.

Tra gli altri ha diretto il film nominato agli Oscar come miglior film Uomini veri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kaufman è nato a Chicago, Illinois, nel 1936, l'unico figlio di Elizabeth Brandau, una casalinga, e Nathan Kaufman, un uomo d'affari. Nipote di immigrati ebreo-tedeschi,[1] uno dei suoi compagni di è stato William Friedkin, Oscar al miglior regista 1972.[1] Ha frequentato l'Università di Chicago, dove ha ricevuto una laurea in storia, e poi si iscrive alla Harvard Law School, dove ha trascorso un anno. Tornò a Chicago per un diploma post-laurea, sperando di diventare un professore di storia.[2] Nel 1958 sposa Rose Fisher. In seguito ebbero un figlio, Peter.[3] Per saggiare la propria vocazione letteraria, si reca da Henry Miller a San Francisco prima di partire per l'Europa, dove insegna l'inglese, lavora a un romanzo e scopre il nuovo cinema a cavallo degli anni sessanta. Con Benjamin Manaster dirige Goldstein (1964), racconto ubraico che fonde humor e mistica in commedia, e ottiene, nonostante delle imperfezioni, il premio della Nouvelle Critique a Cannes. Segue Fearless Frank (1967, uscito però 2 anni dopo), con John Voight.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Simon, Alex. "Kaufman/Sade", Venice Magazine, December 2000/January 2001
  2. ^ Allon, Yoram; Cullen, Del; and Patterson, Hannah, editors. Contemporary North American Film Directors, Wallflower Press (2000) p. 292
  3. ^ "Philip Kaufman fights grief to make 'Hemingway'", SFGate, December 21, 2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85135137 · LCCN: (ENno96022630 · ISNI: (EN0000 0001 1450 2587 · GND: (DE12182022X · BNF: (FRcb140218028 (data)