2ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 2ª edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (denominata 2ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica - Biennale di Venezia) si è svolta a Venezia, Italia, dal 1º al 20 agosto del 1934, a due anni di distanza dalla prima edizione. Dalla successiva edizione, quella del 1935, diviene un appuntamento annuale.

Questa edizione ebbe un successo perfino superiore alla precedente: 19 le nazioni rappresentate, 46 le case produttrici rappresentate, alcune prime assolute e quasi il doppio delle proiezioni al pubblico.

Uno "scandalo" all'epoca fu la sequenza dell'attrice Hedy Lamarr nel film Estasi, dove appariva brevemente nuda. L'Osservatore Romano ebbe modo di scrivere: "(...) noi la definiremmo pellicola pornografica"[1].

Film a soggetto presentati per nazione[modifica | modifica wikitesto]

Austria[modifica | modifica wikitesto]

Cecoslovacchia[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Giappone[modifica | modifica wikitesto]

India[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America[modifica | modifica wikitesto]

Svezia[modifica | modifica wikitesto]

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

Turchia[modifica | modifica wikitesto]

Ungheria[modifica | modifica wikitesto]

Unione Sovietica[modifica | modifica wikitesto]

Premi (non ufficiali)[modifica | modifica wikitesto]

Anche in questa edizione non è presente la giuria: la Presidenza della Biennale (con l'ausilio dell'Istituto Internazionale per la Cinematografia Educativa[2]) rappresenta l'organo distributore dei premi "ufficiali", tra cui (prima volta nella storia) le due Coppe Mussolini e le Medaglie d'Oro dell'Associazione Nazionale Fascista dello Spettacolo, sono così distribuite:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edoardo Pittalis - Roberto Pugliese, Bella di Notte - agosto 1996 p. 26
  2. ^ La Biennale di Venezia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema