Pesce Volante (costellazione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pesce Volante
Mappa della costellazione
Mappa della costellazione
Nome latino Volans
Genitivo Volantis
Abbreviazione Vol
Coordinate
Ascensione retta 8 h
Declinazione -70°
Area totale 141 gradi quadrati
Dati osservativi
Visibilità da Terra
Latitudine min +15°
Latitudine max -90°
Transito al meridiano 1º marzo, alle 21
Stella principale
Nome β Volantis
Magnitudine app. 3,77
Altre stelle
Magn. app. < 3 Nessuna
Magn. app. < 6 19
Costellazioni confinanti
Da est, in senso orario:

Il Pesce Volante (in latino Volans, abbreviato in Vol) è una delle 88 costellazioni moderne; si tratta di una costellazione minore dell'emisfero meridionale.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Pagina dell'Uranometria di Johann Bayer; il Pesce Volante è visibile in basso.

Il Pesce Volante è una costellazione di dimensioni molto ridotte situata nel profondo emisfero celeste australe; contiene alcune stelle di terza e quarta magnitudine che comunque rendono discretamente l'idea di un pesce volante. La sua posizione in cielo è giustificata dalla presenza della nave Argo poco più a nord, in particolare della sezione della Carena, dato che intende rappresentare un pesce che nuota nelle vicinanze dello scafo della nave. Sei stelle sono di magnitudine più luminose della magnitudine 5,0, e sono visibili senza eccessive difficoltà in un cielo relativamente buio.

Il periodo più propizio per la sua osservazione nel cielo serale ricade nel mesi compresi fra dicembre e maggio; essendo una costellazione posta a declinazioni fortemente australi, la sua visibilità è quasi del tutto limitata alle sole regioni poste a sud dell'equatore, con la sola eccezione delle aree più meridionali dell'emisfero boreale, in piena fascia tropicale.

Stelle principali[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stelle principali della costellazione del Pesce Volante.

Stelle doppie[modifica | modifica sorgente]

Fra le stelle doppie, alcune sono particolarmente facili da risolvere grazie alla loro luminosità e alla loro ampia separazione.

  • κ1-κ2 Volantis è la più facile; è composta da due stelle di quinta magnitudine separate da oltre 1 primo d'arco, il che le rende risolvibili anche con un binocolo. A breve distanza dalla componente secondaria si trova una terza stella di settima magnitudine.
  • ζ Volantis è un'altra coppia relativamente facile da risolvere anche con piccoli strumenti, grazie al fatto che le due componenti, di quarta e nona magnitudine, sono separate da 16"; la primaria è una gigante arancione.
Principali stelle doppie[1][2]
Nome
Coordinate equatoriali all'epoca J2000.0
Magnitudine
Separazione
(in secondi d'arco)
Colore
AR
Dec
A B
γ Volantis 07h 08m 45s -70° 29′ 57″ 3,78 5,68 13,6 ar + g
ζ Volantis 07h 41m 49s -72° 36′ 22″ 3,93 9,32 16,0 ar + b
ε Volantis 08h 07m 56s -68° 37′ 02″ 4,38 7,30 6,0 azz + b
κ Volantis AB 08h 20m 00s -71° 30′ 30″ 5,33 5,63 65,2 b + azz

Stelle variabili[modifica | modifica sorgente]

Le stelle variabili sono poco numerose e piuttosto deboli; l'unica che supera in luminosità la magnitudine 8,0 è la S Volantis, una Mireide che in fase di massima arriva alla magnitudine 7,7.

Principali stelle variabili[3][1][2]
Nome
Coordinate equatoriali all'epoca J2000.0
Magnitudine
Periodo
(giorni)
Tipo
AR
Dec
Max. Min.
S Volantis 07h 29m 46s -73° 22′ 44″ 7,7 13,9 394,8 Mireide
UU Volantis 08h 16m 00s -68° 28′ 21″ 8,5 9,9 134: Semiregolare

Oggetti non stellari[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Oggetti non stellari nella costellazione del Pesce Volante.

Gli unici oggetti non stellari della costellazione sono galassie, in massima parte molto deboli; sono visibili con strumenti amatoriale di media potenza solo una coppia di galassie verso il centro della costellazione.

Principali oggetti non stellari[4][5][2]
Nome
Coordinate equatoriali all'epoca J2000.0
Tipo Magnitudine
Dimensioni apparenti
(in primi d'arco)
Nome proprio
AR
Dec
NGC 2434 07h 34m 52s -69° 17′ 05″ Galassia 11,5 2,5 x 2,3
NGC 2442 07h 36m 20s -69° 32′ 31″ Galassia 6,5 6,0 x 5,5

Sistemi planetari[modifica | modifica sorgente]

HD 76700 è una stella simile al Sole con un pianeta simile a Nettuno, posto però su un'orbita estremamente vicina alla stella, ad appena 0,05 UA.

Sistemi planetari[1]
Nome del sistema
Coordinate equatoriali all'epoca J2000.0
Magnitudine
Tipo di stella
Numero di pianeti
confermati
AR
Dec
HD 76700 08h 53m 56s -66° 48′ 04″ 8,13 Nana gialla 1 (b)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Result for various objects, SIMBAD. URL consultato il 4 giugno 2009.
  2. ^ a b c Alan Hirshfeld, Roger W. Sinnott, Sky Catalogue 2000.0: Volume 2: Double Stars, Variable Stars and NonstellarObjects, Cambridge University Press, aprile 1985, ISBN 0-521-27721-3.
  3. ^ The International Variable Stars Index - AAVSO in Results for various stars. URL consultato il 20 giugno 2009.
  4. ^ The NGC/IC Project Public Database in Results for various objects. URL consultato il 20 giugno 2009.
  5. ^ NASA/IPAC Extragalactic Database in Results for various stars. URL consultato il 20 ottobre 2006.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Michael E. Bakich, The Cambridge Guide to the Constellations, Cambridge University Press, 1995, ISBN 0-521-44921-9.
  • (EN) Milton D. Heifetz; Wil Tirion, A Walk through the Heavens: A Guide to Stars and Constellations and their Legends, Cambridge University Press, 2004, ISBN 0-521-54415-7.
  • AA.VV., Astronomia - Dalla Terra ai confini dell'Universo, Fabbri Editori, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]