Mac OS X 10.3 Panther

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mac OS X 10.3 Panther
Mac OS X 10.3 Panther.png

Scrivania di Mac OS X 10.3 Panther
Sviluppatore Apple
Famiglia SO BSD
Modello del sorgente Proprietario (il nucleo Darwin è open source)
Release iniziale 10.3.0 (24 ottobre 2003)
Release corrente 10.3.9 (15 aprile 2005)
Tipo di kernel XNU (basato su kernel Mach)
Piattaforme supportate PowerPC
Licenza Proprietario APSl e Apple EULA
Stadio di sviluppo non supportato
Predecessore Mac OS X 10.2 Jaguar
Successore Mac OS X 10.4 Tiger
Sito web apple.com/support/panther

Mac OS X 10.3 Panther è la quarta versione del sistema operativo Mac OS X sviluppato da Apple. È il successore di Mac OS X 10.2 Jaguar e il predecessore di Mac OS X 10.4 Tiger. Panther è stato reso disponibile il 24 ottobre 2003.

Requisiti di sistema[modifica | modifica sorgente]

Mac OS X Panther richiede una New World ROM quindi alcuni vecchi Mac (come il Power Macintosh G3 e il “Wall Street” PowerBook G3) sono impossibilitati ad eseguire Panther di default. Esiste software di terze parti (come XPostFacto) che riesce ad ingannare i controlli durante l'installazione rendendo l'upgrade possibile; l'upgrade direttamente da Jaguar non è possibile.

I requisiti di sistema sono:

  • Processore PowerPC G3, G4, o G5 (almeno 233 MHz)
  • Porta USB (segno della presenza della New World ROM)
  • Almeno 128 MB di RAM (512 MB raccomandati, 96 MB supportati non ufficialmente)
  • Almeno 1,5 GB di spazio libero sul disco fisso
  • Lettore CD
  • Accesso ad Internet; iDisk richiede un .Mac account (ora iCloud)

La video-conferenza richiede:

  • Processore da 333 MHz o più veloce PowerPC G3, G4, o G5
  • Internet a banda larga (100 kbit/s o più veloce)
  • Videocamera compatibile FireWire DV or webcam.

Panther supporta ancora l'ambiente Classic per eseguire le application scritte per Mac OS 9 ma crea finestre con un doppio buffer, anziché disegnarle direttamente sullo schermo.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Migliorata l'interfaccia del Finder
    • Interfaccia simil-metallizzata
    • Ricerca in tempo reale (come iTunes)
    • Sidebar personalizzabile (come iTunes)
  • Cambio Utente Rapido (Fast User Switching): questa funzionalità consente ad un utente di loggarsi al sistema mentre un altro utente rimane collegato. Quando il nuovo utente si logga, un'animazione tridimensionale mostra un cubo che ruota su sé stesso, le varie facce del cubo sono i vari desktop degli utenti collegati in quel momento. Questa animazione viene realizzata in tempo reale utilizzando Quartz Extreme. Windows XP ha una funzionalità simile (senza il cubo rotante)
  • Exposé, modalità che consente di gestire contemporaneamente molte finestre
  • Fax supportato nativamente
  • X11 supportato nativamente
  • TextEdit supporta i documenti nel formato .doc di Microsoft Word
  • Migliorata l'interoperabilità con Microsoft Windows, incluso il supporto per le Virtual Private Network basate su SecurID
  • Sicurezza
    • FileVault: in tempo reale cripta e decripta la directory principale dell'utente
    • Cancellazione sicura
  • Xcode Tools di sviluppo integrato basato sul gcc 3.3
  • iChat AV software di videoconferenza
  • Incremento nella visualizzazione dei file PDF
  • Reintroduzione delle Etichette
  • Pixlet, codec video di alta qualità

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Versione Build Data rilascio Nome SO
10.3.0 7B85, 7B86 24 ottobre 2003 Darwin 7.0
10.3.1 7C107 10 novembre 2003 Darwin 7.1
10.3.2 7D24, 7F28 17 dicembre 2003 Darwin 7.2
10.3.3 7F44 15 marzo 2004 Darwin 7.3
10.3.4 7H63 26 maggio 2004 Darwin 7.4
10.3.5 7M34 9 agosto 2004 Darwin 7.5
10.3.6 7R28 5 novembre 2004 Darwin 7.6
10.3.7 7S215 15 dicembre 2004 Darwin 7.7
10.3.8 7U16 9 febbraio 2005 Darwin 7.8
10.3.9 7W98 15 aprile 2005 Darwin 7.9

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple