Fanfiction

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una fanfiction o fan fiction (abbreviato comunemente in fanfic, FF o fic) è un'opera scritta dai fan (da qui il nome) prendendo come spunto le storie o i personaggi di un'opera originale, sia essa letteraria, cinematografica, televisiva o appartenente a un altro medium.

Il fenomeno delle fan fiction è moderno ed è legato alla nascita di un fandom, tuttavia non mancano esempi più remoti di opere di questo genere, come alcuni racconti apocrifi di Sherlock Holmes scritti da ammiratori del personaggio. Negli anni settanta, racconti e romanzi ispirati a Star Trek apparvero su alcune fanzine e circolarono nel mondo del fandom.

La diffusione delle fan fiction è tuttavia esplosa con l'arrivo di internet grazie al basso (o nullo) costo di pubblicazione e diffusione. La Rete abbonda di opere di fan fiction, costruite soprattutto intorno a personaggi particolarmente amati, tratti da film, fumetti, manga, anime, videogiochi o romanzi. Tali opere vengono spesso ideate dai fan per fornire una propria visione della storia, creando situazioni che si inseriscono nella continuità in un momento precedente o successivo alla trama dell'opera originale, oppure inserite nel corso della trama stessa, con l'intento di "completare" parti che non erano state approfondite dagli autori originali. In altri casi i fan si divertono anche a creare situazioni alternative alla storia, in modo da utilizzarle anche come spunti per criticare e parodiare il racconto.

Tipi di fanfiction[modifica | modifica wikitesto]

A seconda delle tematiche e del modo in cui vengono trattati i personaggi originari, le fanfiction possono essere suddivise in vari tipi i cui nomi distintivi sono solitamente di derivazione inglese o giapponese, essendo i fantasy anglosassoni e i manga tra le principali fonti di ispirazione per gli autori del fandom.

Tra i vari tipi di fanfiction si possono citare[1]:

  • Canon o canonica: l'autore si attiene strettamente al materiale ufficiale ed evita di alterare la continuity della storia originale.
  • OOC ("out of character"): le fiction in cui i personaggi presentano delle differenze rispetto all'opera originale, nel carattere o nel modo di relazionarsi agli altri.
    • Un sottotipo di questo genere è indicato da dark, dove si intende che dei personaggi viene data una versione particolarmente cupa, anche se in originale la storia è una commedia.
  • AU: la sigla significa "Alternative universe" e indica le fiction che si svolgono in ambientazioni (geografiche, storiche, o entrambe) diverse rispetto a quelle dell'opera originale. Se le fanfiction si ispirano ad opere multiserie, oppure si pongono come prequel o sequel della storia originale, non si può parlare di AU anche se le coordinate spazio-temporali variano. In questi casi spesso gli autori italiani specificano il posizionamento della fanfiction con indicazioni quali "Pre serie", "Post serie", "Stagione n°...".
  • Crossover: indica le fiction in cui interagiscono personaggi appartenenti a opere diverse. Le opere di riferimento possono essere dello stesso autore, oppure di tipo simile, oppure completamente differenti (ad esempio, esistono dei crossover di Ranma 1/2, rispettivamente, con Inuyasha, con Chi ha bisogno di Tenchi?, o con Star Trek).
  • What if...?: significa e se..., al suo interno contiene anche il genere "ucronia"; indica le fiction che partono da una modifica di un evento della trama dell'opera originale, alterandone in modo sostanziale il seguito.
  • Generale: può essere inteso in due modi:
    • una fanfiction in cui non si ha un genere preponderante. È equiparabile alla narrativa non di genere.
    • una fanfiction dove non c'è un pairing (rapporto di coppia) preciso
  • OC (original character, personaggio originale): fanfiction in cui viene introdotto un nuovo personaggio rispetto alla storia originale.
  • Slash: indica le fiction in cui si descrivono esplicitamente relazioni sentimentali tra i protagonisti. Le slash fiction generalmente trattano di relazioni omosessuali maschili; quando la relazione avviene fra personaggi femminili si parla di femslash. Nei fandom dove il genere slash è preponderante, le storie a tema eterosessuale vengono denominate het.
  • RPF (real person fiction), in cui i protagonisti sono persone realmente esistenti, quali attori, musicisti o sportivi. All'interno delle RPF vi sono le RPS (real person slash), cioè storie a contenuto erotico, più spesso omoerotico.
  • Music FF: la fanfiction in cui i protagonisti sono personaggi di una band rappresentati in scene drammatiche quali litigi, lo scioglimento del gruppo o la malattia del leader. Spesso anche la voce narrante fa parte della storia ed è un'amica del gruppo.
  • Songfic, nella quale una canzone (solo il testo o tutto il brano) è lo spunto per la storia raccontata. I concetti e le atmosfere espressi nel brano musicale servono a dar voce a ciò che si vuol far dire, provare, esprimere ai personaggi. Da non confondersi con la Music FF.

Altre diciture[modifica | modifica wikitesto]

È invalso l'uso frequente di inserire all'inizio della propria Fan fiction un avviso che permetta al lettore di conoscere il anticipo il genere di contenuto. Questi avvertimenti riguardano principalmente, ma non esclusivamente, la presenza di contenuti che possono essere considerati delicati e che si ritiene possano urtare la sensibilità del lettore.

  • Lemon/lime: storie ad alto contenuto sessuale. Le lemon sono di solito più esplicite e dettagliate delle lime.
  • PWP: acronimo di Porn Without Plot o del più moderno Plot? What Plot?, indica quelle fanfiction il cui scopo principale è la scena (o le scene) di sesso, e nelle quali la trama è solo accennata quel tanto che basta per arrivare al rapporto sessuale.
  • Shōnen'ai: indica le fanfic che contengono storie d'amore omosessuale maschile prive di scene di sesso (solo per anime e manga).
  • Yaoi: indica le fiction che contengono storie d'amore omosessuale maschile, con scene di sesso (solo per anime e manga).
  • Yuri e Shōjo-ai: sono il corrispettivo femminile delle fanfiction yaoi. Il mondo occidentale è solito distingure le fanfiction tratte da anime e manga, e che hanno come base le relazioni fra ragazze, in yuri se l'elemento sessuale è più esplicito, e in Shōjo-ai se tale elemento è più blando ed è la storia ad essere protagonista. In oriente questa distinzione non esiste.
  • RRS: la sigla significa "Round robin stories" e indica le fiction scritte a più mani, e in cui solitamente ogni capitolo è affidato ad una persona diversa.
  • Fluff: Sono fanfiction prive di qualsiasi caratteristica Angst e solitamente mantengono un clima calmo e sereno che infonde un senso di piacere a colui che legge.
  • Angst: indica le fiction in cui il/i protagonista/i si trova in una impasse psicologica che provoca angoscia, o furia, o entrambe.
  • Dark: prevalgono temi cupi, siano essi a livello psicologico o di violenza
  • Death: morte di un personaggio importante, di norma il protagonista
  • Whump: indica una storia in cui uno o più personaggi subiscono maltrattamenti, ferite, torture, fisiche o psicologiche. Quando è presente questo avvertimento, si vuole indicare che la situazione di disagio e maltrattamento del personaggio è preponderante e non marginale nella storia.
  • Hurt/Comfort, spesso abbreviato in H/C: I personaggi della storia sono visti affrontare situazioni provanti e trovare conforto l'uno nell'altro (o negli altri).
  • Happy Ending: fanfiction con finale a lieto fine
  • Bad Ending/Unhappy Ending: fanfiction con finale non a lieto fine.

Lunghezza[modifica | modifica wikitesto]

  • Drabble: termine usato per indicare le fiction di 100 parole esatte - una drabble per eccellenza ha questo esatto numero di parole, ad ogni modo il numero varia dalle 90 alle 110.
  • Flashfic: fanfic che hanno dalle 111 alle 500 parole.
  • One shot: indica le fiction che si concludono in un solo capitolo (dalle 501 parole in poi).

Una sottocategoria delle One shot sono le song-fiction, racconti, generalmente introspettivi, che traggono ispirazione dal testo di una canzone.

Termini riscontrabili nelle fanfiction[modifica | modifica wikitesto]

Nelle fanfiction degli ultimi anni sono subentrati vari termini presi da fandom angloamericani, soprattutto diversi acronimi fra i quali:

  • A/N - Nda Author's Note, Note dell'Autore, viene indicato solitamente a inizio o fine pagina, o con brevi note all'interno del testo.
  • H/C: Hurt/Comfort, Dolore/Conforto. Indica fanfiction nel quale un personaggio soffre in modo particolare e intenso (psicologicamento o fisicamente), mentre uno o più degli altri tenta di consolarlo o di guarirlo.
  • OTP: One True Pairing, si usa per indicare in modo ironico una coppia che l'autore della fanfiction crede (o spera) diventi Canon. Quando la coppia si allarga a più individui, solitamente si aggiunge il numero dei membri che compone quel pairing dopo l'acronimo.
  • POV: Point Of View, Punto di Vista. Si usa all'interno delle fanfiction quando cambia il narratore della vicenda, o come vero e proprio avviso per far sapere al lettore che la storia sarà narrata dal punto di vista soggettivo di uno o più ben determinati personaggi.
  • R&R: Read&Review, leggi e commenta.
  • TWT o comunemente chiamato PWP: Time line? What Time line?,"Plot? What Plot?", "Linea temporale? Quale linea temporale?", "Trama? Quale Trama?" Si usa quando la fanfiction non si piazza in nessun punto preciso di una storia o non ne segue la linea temporale canonica, o semplicemente non segue nessuna trama in particolare.[2]

Altro tipo di avvertimenti possibili[modifica | modifica wikitesto]

  • No-slash: storie eterosessuali. Più comunemente definito Het.
  • Partner multipli: ci sono più di tre persone coinvolte in maniera romanitca o sessuale.
  • 3some: l'abbinamento romantico e/o sessuale comprende tre persone.
  • 4some/MoreSome: l'abbinamento romantico e/o sessuale comprende quattro persone e, nel secondo caso, più di tre persone.
  • Incesto: relazione tra membri dello stesso nucleo familiare.
  • Crossdressing: personaggi travestiti come quelli di sesso opposto.
  • Crossgen: Cross gender. Uno o più personaggi sono del sesso opposto rispetto al canon.
  • Scene di sesso estremo: scene di sesso con tematiche forti, come il bondage o il sadomaso.
  • SM: sadomaso. Negli archivi internazionali si trova anche la dicitura più completa BDSM.
  • Scene violente/macabre/sadiche: laddove vi sono scene sanguinarie, splatter o con tematiche di sadismo e crudeltà
  • Non-con(X): Non consensual, ovvero non consensuale. Può andare dal Dub-con, ovvero dubbia consensualità, fino a storie in cui vengono raccontate scene di stupro e violenza.
  • Relazione Adulto/Minore: laddove vi è una relazione tra un minorenne e un adulto.
  • Mpreg (male pregnancy): gravidanza maschile. Personaggi di sesso maschile rimangono incinti.
  • Furry: in cui il protagonista è in parte animale o presenta caratteristiche animali.
  • Linguaggio: il linguaggio usato è pesante, e può contenere parolacce.
  • Spoilers: svela avvenimenti della storia originale non ancora noti nell'edizione tradotta localmente dell'opera. È comune usanza nel fandom considerare spoiler tutti gli accenni ad avvenimenti posteriori a quelli, per esempio, dell'ultimo numero di un manga, o dell'ultimo episodio di un anime o telefilm o seguito/prequel di film distribuiti nel paese di riferimento. Spesso sta al buon senso degli autori capire quando qualcosa possa essere considerato tale: fa parte dell'etichetta, per esempio, avvertire i lettori quando si parlerà o scriverà del finale di un'opera.
  • Crossover: nel racconto sono presenti personaggi di diverse opere che interagiscono

Rating delle fanfiction[modifica | modifica wikitesto]

In molti siti internet dedicati alle fanfiction sono stati introdotti degli avvertimenti preliminari per i lettori, spesso mutuati da altri mezzi (ad esempio dalla televisione):

  • G Può leggerla chiunque
  • Pg Possono leggerla anche più piccoli
  • Pg13 Non sotto i 13 anni
  • Pg15 Non sotto i 15 anni
  • Nc17 Non adatto ai minori di 17 anni
  • R Contenente materiale adatto alla maggiore età

L'uso di questo tipo di rating è estremamente sconsigliato, in quanto di proprietà della MPAA, Motion Picture Association of America. Nonostante questo, è quello maggiormente utilizzato in rete.

Esistono inoltre rating cosiddetti "a colore", utilizzati da archivi come EFP e mutuati dai bollini della televisione:

  • Verde: adatto ad ogni fascia di età, può contenere tematiche dolorose (morte, separazioni o sofferenze) ma solo se trattate in modo lieve.
  • Giallo: adatto ad una lieve presenza di tematiche sessuali o violenza, è il rating dal quale si dovrebbe partire per la trattazione di tematiche conflittuali.
  • Arancione: adatto a storie in cui sono trattate tematiche sessuali o violente, laddove però le descrizioni delle scene ad esse riferite non si soffermino sui particolari.
  • Rosso: adatto alla descrizione di scene con presenza di sesso o violenza, o altre tematiche parimenti forti.[3]

Un terzo sistema è l'adattamento italiano dei rating americani per il cinema e la televisione; presenta una divisione per fasce d'età:

  • Per Tutti: storie adatte a tutte le età.
  • 14+: storie che presentano contenuti comprensibili solo dopo una certa età. Possono essere l'introduzione di tematiche sessuali o la trattazione più esplicita della morte e della violenza, ma anche un linguaggio più pesante.
  • 16+: storie che presentano la trattazione più approfondita dei succitati temi.
  • 18+: storie che abbiano descrizioni approfondite e/o minuziose di morte, sesso, violenza - sia essa psicologica o fisica -, e/o contengano argomenti complessi trattati in maniera altrettanto complessa.[4].

Ogni sito, comunque, decide autonomamente quale sistema utilizzare, questi sono solo quelli più usati in italiano. Nei siti anglosassoni è in uso anche il sistema nato in seno a Fanfiction.net:

  • K - (kids) - per tutti
  • K+ - per quasi tutti (è preferibile ci siano i genitori)
  • T - teenagers - storia leggibile all'incirca dai 14 anni in su
  • M - (mature) - storia con contenuti adulti

È spesso consigliabile inserire all'inizio della propria Fan fiction un sunto, ovvero una breve presentazione della storia, che permette al lettore di sapere cosa andrà a leggere.

Esempi di serie[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di fan fiction è strettamente legata all'esistenza di un fandom e può pertanto essere considerata un indice di popolarità di libri e storie. Alcuni tra gli esempi più celebri:

Fan fiction a fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Di solito, con il termine fan fiction ci si riferisce a testi letterari. Non mancano tuttavia altri mezzi, come il fumetto o i cortometraggi. In Giappone il fandom ha dato luogo al fenomeno delle dojinshi, storie a fumetti realizzate da amatori e appassionati del genere.

Problemi di copyright[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Opera derivata.

Una fan fiction è a tutti gli effetti un'opera derivata, pertanto la produzione di questo tipo di opere è stata spesso fonte di controversie legali. Esistono tuttavia delle eccezioni al diritto d'autore. Ad esempio, il diritto di scrivere parodie - a scopo di satira e critica - è assicurato dalle leggi in molti paesi del mondo.[5][6][7] Nel caso di racconti "seri", non satirici, la problematica è invece differente e tali opere sono sempre tenute al rispetto del copyright.

Spesso (ma non sempre) vi è un accordo - più o meno tacito - tra i detentori dei diritti dell'opera originale e i fan, che consente a questi ultimi di pubblicare delle fanfiction esclusivamente senza scopo di lucro. Alcuni autori addirittura incoraggiano la produzione di tali opere da parte dei propri fan e sono stati istituiti dei concorsi per premiare i migliori esempi di fan fiction (come i fan film).

Non tutti gli autori tuttavia gradiscono che le proprie idee vengano utilizzate da altri e vietano esplicitamente la pubblicazione di racconti originali che abbiano per protagonisti i personaggi dei propri libri (ciò non è dovuto solo alla violazione dei diritti d'autore, ma talvolta al timore di perdere l'esclusiva su eventuali sviluppi narrativi). Tra gli scrittori più noti che scoraggiano le fan fiction vi sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La base di questa sezione è reperibile nel seguente articolo: Tipi di Fanfiction.
  2. ^ Definizione di TW dall'Urban Dictionary: TWT Urban Dictionary.
  3. ^ EFP
  4. ^ FanWorld.it
  5. ^ Parody and the Law
  6. ^ Per l'Italia: Legge 22 aprile 1943 n.633 (G. U. n.166 del 16 luglio 1941), estratto dall’articolo 1: "Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro ed alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione." Estratto dall’articolo 3: "Le opere collettive, costituite dalla riunione di opere o di parti di opere, che hanno carattere di creazione autonoma, come risultato della scelta e del coordinamento ad un determinato fine letterario […] od artistico, […] sono protette come opere originali, indipendentemente e senza pregiudizio dei diritti di autore sulle opere o sulle parti di opere di cui sono composte."
  7. ^ Direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001 (GU n. L 167 del 22/06/2001), estratto dall’articolo 5: "Sono esentati dal diritto […] gli atti di riproduzione […] privi di rilievo economico proprio che sono […] parte integrante e essenziale di un procedimento tecnologico […]", in particolare al paragrafo 3 lettera K "quando l’utilizzo avvenga a scopo di caricatura, parodia o pastiche."

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]