Anne McCaffrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anne McCaffrey nel 2005

Anne Inez McCaffrey (Cambridge, 1º aprile 1926Contea di Wicklow, 21 novembre 2011) è stata una scrittrice, autrice di fantascienza e di fantasy statunitense, famosa in particolare per i romanzi del ciclo di Pern.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata da George Herbert McCaffrey e Anne Dorothy McElroy, si è laureata in letteratura e lingue slave (B. A.) presso il Radcliffe College nel 1947. Nel 1950 si è sposata ed ha avuto tre figli: Alec Anthony, nato nel 1952, Todd, nato nel 1956, e Georgeanne, nata nel 1959. In seguito al divorzio, avvenuto nel 1970, è emigrata in Irlanda.

Nel 1968 il suo romanzo breve La cerca del Weyr (Weyr Search, 1967), primo capitolo della serie dei Dragonieri di Pern, ha vinto il Premio Hugo per il miglior romanzo breve, primo premio Hugo assegnato a una donna per la narrativa. Nel 2005, alla cerimonia per i Premi Nebula, Anne McCaffrey è stata nominata 22° Grand Master dalla Science Fiction and Fantasy Writers of America.

È scomparsa nel 2011 all'età di 85 anni.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ciclo di Pern (Dragonieri di Pern)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ciclo di Pern.

(è indicata la prima edizione in italiano)[1]

Trilogia originale
Trilogia di Harper Hall

Questi eventi accadono subito prima e durante gli avvenimenti narrati in I dragonieri di Pern e Il drago bianco.

Altri libri
  • Moreta, la signora dei draghi (Moreta: Dragonlady of Pern, 1983). Traduzione di Gianluigi Zuddas, Il Libro d'Oro 7, Fanucci Editore, 1984
  • Nerilka (Nerilka's Story, 1986). Traduzione di Maria Teresa Tenore, Il Libro d'Oro 14, Fanucci Editore, 1987
  • L'alba dei draghi (Dragonsdawn, 1988). Traduzione di Ornella Ranieri Davide, Il Libro d'Oro 42, Fanucci Editore, 1990
  • I fuorilegge di Pern (The Renegades of Pern, 1989), Urania n. 1210. Traduzione di G[aetano] L[uigi] Staffilano, Altri Mondi n.26, Arnoldo Mondadori Editore, 1991
  • Nel tempo di Pern (All the Weyrs of Pern, 1991). Traduzione di G[aetano] L[uigi] Staffilano, Uraniargento n.2, Arnoldo Mondadori Editore, 1995
  • The Chronicles of Pern: First Fall (1993), raccolta dei racconti:
    • Volo di ricognizione (The P.E.R.N. Survey). Traduzione di Giovanni Sanfratello, in Millemondiestate 1994: 20 racconti, Millemondi n.27, Arnoldo Mondadori Editore, 1994
    • The Dolphins' Bell
    • The Ford of Red Hanrahan
    • The Second Weyr
    • Rescue Run (apparso originariamente in Analog)
  • I delfini di Pern (The Dolphins of Pern, 1994). Traduzione di G[aetano] L[uigi] Staffilano, Urania 1297, Arnoldo Mondadori Editore, 1996
  • La ragazza che sentiva i draghi (racconto lungo, The Girl Who Heard Dragons, 1994). Traduzione di Luca Briasco, ne I tesori della Fantasy, Economica Tascabile (Nuova Serie) n.2, Fanucci Editore, 2000. ISBN 8834707265
  • La messaggera di Pern (Runner of Pern, 1998), racconto, traduzione di Francesco Di Foggia, in Legends. Primo Volume, I Libri della Mezzanotte 8, Sperling & Kupfer, 2001
  • Red Star Rising (cartonato) e Red Star Rising: Second Chronicles of Pern (paperback, 1996; intitolato Dragon's Eye per il mercato statunitense)
  • Masterharper of Pern (1998)
  • The Skies of Pern (2001)
  • A Gift of Dragons (2002), raccolta dei racconti:
    • Il piccolo cavaliere di draghi o La scelta del drago (The Smallest Dragonboy, 1973). Come La scelta del drago, traduzione di Claudio De Nardi, in Top Fantasy. Il meglio della letteratura fantastica, [Narrativa], Reverdito Editore, 1989
    • La ragazza che sentiva i draghi (The Girl Who Heard Dragons, 1994)
    • La messaggera di Pern (Runner of Pern, 1998)
    • Ever the Twain (2002)
Libri di Todd McCaffrey o di Anne e Todd

Dal 2003, Anne McCaffrey e il suo secondo figlio Todd McCaffrey hanno sviluppato le storie svoltesi 500 anni dopo l'atterraggio. Al 2014 sono inedite in italiano.

La nave che cantava[modifica | modifica wikitesto]

  • La nave che cantava (The Ship Who Sang, 1969), unione dei racconti scritti fra il 1961 e il 1969:
    • La nave che cantava (The Ship Who Sang, 1961)
    • La nave che piangeva (The Ship who Mourned, 1966)
    • La nave che uccideva (racconto lungo, The Ship Who Killed, 1966)
    • Missione drammatica (romanzo breve, Dramatic Mission, 1969)
    • La nave rapita (The Ship Who Dissembled, 1969)
    • La nave e il suo compagno (racconto lungo, The Partnered Ship, 1969)
Romanzi della serie sono scritti dai soli Stirling e Nye

Universo dei talenti[modifica | modifica wikitesto]

Pegasus[modifica | modifica wikitesto]

Tower and Hive[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Crystal Singer[modifica | modifica wikitesto]

  • The Coelura (1983)
  • Nimisha's Ship (1998)

Crystal Singer[modifica | modifica wikitesto]

Il pianeta dei dinosauri e il pianeta pirata[modifica | modifica wikitesto]

Duna[modifica | modifica wikitesto]

Petaybee[modifica | modifica wikitesto]

Freedom[modifica | modifica wikitesto]

Acorna[modifica | modifica wikitesto]

Acorna's Children[modifica | modifica wikitesto]

Twins of Petaybee[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

  • Restoree (1967)
  • The Mark of Merlin (1971)
  • Ring of Fear (1971)
  • The Kilternan Legacy (1975)
  • Stitch in Snow (1985)
  • The Year of the Lucy (1986)
  • The Lady (1987)
  • Get off the Unicorn (1987, antologia di racconti)
  • Black Horses for the King (1996)
  • An Exchange of Gifts (1996)
  • No One Noticed the Cat (1996)
  • Space Opera (1996) con Elizabeth Ann Scarborough
  • If Wishes Were Horses (1998)
  • The Smallest Dragonboy, piccolo racconto dedicato al figlio Kevin pubblicato in Storie da un altro mondo con il titolo Il piccolo cavaliere di draghi e in Top Fantasy: il meglio della letteratura fantastica con il titolo La scelta del drago.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bibliografia italiana di Anne McCaffrey in Catalogo Vegetti della letteratura fantastica, Associazione culturale Delos Books.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberts, Robin. Anne McCaffrey: A Critical Companion. Westport, Conn., Greenwood Press, 1996.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 110586836 LCCN: n/50/9225