Premio Nebula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Premio Nebula (in inglese Nebula Award) è il prestigioso e decennale riconoscimento assegnato dalla Science Fiction and Fantasy Writers of America (SFWA) alle migliori storie di fantascienza pubblicate negli Stati Uniti durante l'anno precedente la premiazione.

Lloyd Biggle, Jr., il primo segretario e tesoriere della SFWA propose originariamente nel 1965 che l'organizzazione pubblicasse un'antologia annuale delle migliori storie dell'anno. Questa nozione, secondo Damon Knight, nella sua introduzione a Nebula Award Stories 1965 (Doubleday, 1966): «crebbe rapidamente in un ballottaggio annuale tra i membri dell'SFWA per scegliere le storie migliori ed in un banchetto di premiazione annuale.»

Il premio non è in denaro; al vincitore viene assegnato un blocco trasparente al cui interno è incastonato il modello di una scintillante nebulosa a spirale.

Il primo Nebula Award è stato assegnato nel 1965 a Frank Herbert, vincitore per la categoria "miglior romanzo" (best novel) con Dune. Tra gli altri noti vincitori del Premio Nebula vi sono stati: Joss Whedon, Isaac Asimov, Greg Bear, Orson Scott Card, Samuel R. Delany, Harlan Ellison, William Gibson, Ursula K. Le Guin, Larry Niven, Frederik Pohl, Kim Stanley Robinson, Neil Gaiman, Theodore Sturgeon, Connie Willis.

Categorie[modifica | modifica sorgente]

Il Nebula Award premia quattro differenti categorie, distinte in base alla lunghezza dell'opera per numero di parole:

Eleggibilità[modifica | modifica sorgente]

Rispetto alle votazioni del Premio Hugo, che si limitano ai lavori pubblicati durante uno specifico anno, il Premio Nebula adotta un sistema di eleggibilità differente. Ogni lavoro è eleggibile alla votazione per dodici mesi a partire dalla data di pubblicazione. Durante questo periodo di un anno, i membri dell'SFWA possono raccomandare il lavoro per il ballottaggio del Nebula. Quando un'opera ha ricevuto dieci raccomandazioni, si qualifica immediatamente per il ballottaggio preliminare del Premio Nebula dell'anno corrente. All'inizio dell'anno seguente, i membri dell'SFWA votano le opere giunte al ballottaggio preliminare, riducendole così solitamente a cinque per ogni categoria.

Alle giurie è permesso (anche se non è obbligatorio) aggiungere al ballottaggio finale di ogni categoria un'opera giudicata meritevole ma per qualche motivo non considerata precedentemente. I membri dell'SFWA votano quindi al ballottaggio finale. Come conseguenza del criterio di eleggibilità, un lavoro pubblicato in un anno può finire al ballottaggio del premio dell'anno successivo (che viene votato quindi due anni solari dopo la pubblicazione).

Ad esempio, il racconto di William Shunn "Dance of the Yellow-Breasted Luddities" è stato pubblicato nel luglio del 2000. Era eleggibile per le raccomandazioni al ballottaggio preliminare dalla data di pubblicazione fino alla fine di giugno 2001. Fino alla fine del 2000 non aveva ricevuto la necessaria decima raccomandazione, e quindi andò a finire al ballottaggio preliminare (e, successivamente, a quello finale) del 2001. Il ballottaggio finale del 2001 fu poi votato dai membri dell'SFWA nel 2002.

Altri premi[modifica | modifica sorgente]

Benché non riconosciuti ufficialmente come premi Nebula, vi sono un certo numeri di altri premi presentati alla cerimonia, non necessariamente assegnati ogni anno. Sono l'Author Emeritus Award per il contributo nel campo della letteratura fantascientifica, il Damon Knight Memorial Grand Master Award alla carriera, il Bradbury Award e il Service to SFWA Award.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Premi della letteratura fantascientifica
Icona del template: fantaward
In italiano: Apuliacon · Premio Italia · Trofeo RiLL · Robot · Premio Star Trek · Urania
In inglese: Arthur C. Clarke · Hugo · Grand Master · Locus · Nebula · Campbell · Philip K. Dick
In giapponese: Seiun
Fantascienza - autori di fantascienza - generi e filoni - Scrittori italiani