Gordon R. Dickson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gordon Dickson alla Minicon del 1974

Gordon Rupert Dickson (Edmonton, 1º novembre 1923Richfield, 31 gennaio 2001) è stato uno scrittore, autore di fantascienza e di fantasy statunitense.

Le sue opere più celebri sono il ciclo fantascientifico dei Dorsai e la serie del Cavaliere del drago. Nella sua carriera ha vinto tre premi Hugo e un Nebula.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Edmonton, Alberta in Canada, si trasferì a Minneapolis, nel Minnesota, all'età di 13 anni.

Tra il 1943 e il 1946 venne arruolato nell'esercito. Conseguì il Bachelor of Arts dall'Università del Minnesota nel 1948, frequentandovi la specializzazione fino al 1950.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia parziale

In Italia, il Ciclo dei Dorsai ha raggiunto la traduzione, grazie alla collana fantascientifica Cosmo Argento della Editrice Nord.

Ciclo dei Dorsai[modifica | modifica wikitesto]

Serie del Cavaliere del Drago[modifica | modifica wikitesto]

  • Il drago e il George (The Dragon and The George, 1976)
  • The Dragon Knight, 1990
  • The Dragon on the Border, 1992
  • The Dragon at War, 1992
  • The Dragon, the Earl, and the Troll, 1994
  • The Dragon and the Djinn, 1996
  • The Dragon and the Gnarly King, 1997
  • The Dragon in Lyonesse, 1998
  • The Dragon and the Fair Maid of Kent, 2000

Serie degli Hoka (con Poul Anderson)[modifica | modifica wikitesto]

  • Hoka sapiens, antologia (Earthman’s Burden, 1957) (Hoka! Hoka! Hoka!) 1998
  • Hoka!, 1983
  • Star Prince Charlie, 1975
  • Hokas Pokas, 2000 (comprende Star Prince Charlie)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Alien from Arcturus, 1956 (ampliato col titolo Arcturus Landing)
  • La razza senza fine (Mankind on the Run, 1956) (altro titolo: On the Run, 1979)
  • Time to Teleport, 1960
  • La missione del tenente Truant (Naked to the Stars, 1961)
  • Spacial Delivery, 1961
  • Delusion World, 1961
  • Esche nello spazio (The Alien Way, 1965)
  • The Space Winners, 1965
  • La cosmonave dei ventiquattro (Mission to Universe, 1965) (revisione 1977)
  • The Space Swimmers, 1967)
  • Planet Run, 1967 (con Keith Laumer)
  • L'artiglio dello spazio (Space Paw, 1969)
  • L'impero degli eletti (Wolfling, 1969)
  • None But Man, 1969
  • L'ora dell'orda (Hour of the Horde, 1970)
  • Il mondo dei sonnambuli (Sleepwalkers’ World, 1971)
  • Lo spaziale (The Outposter, 1972)
  • La massa di Pritcher (The Pritcher Mass, 1972)
  • Alien Art, 1973
  • The R-Master, 1973 (rivisitato col titolo The Last Master, 1984)
  • Gremlins, Go Home, 1974 (con Ben Bova)
  • Astroincendio doloso (The Lifeship, 1977) (altro titolo: Lifeboat), (con Harry Harrison)
  • Le nebbie del tempo (Time Storm, 1977)
  • Il richiamo delle stelle (The Far Call, 1978)
  • Home from the Shore, 1978
  • Pro, 1978
  • Masters of Everon, 1980
  • The Last Master, 1984
  • Jamie the Red, 1984 (con Roland Green)
  • Steel Brother, 1985
  • L'uomo eterno (The Forever Man, 1986)
  • I giganti della Terra (Way of the Pilgrim, 1987)
  • The Earth Lords, 1989
  • Wolf and Iron, 1990
  • The Magnificent Wilf, 1995
  • The Right to Arm Bears, 2000 raccolta di Spacial Delivery, Spacepaw e altri.

Racconti brevi[modifica | modifica wikitesto]

  • Danger – Human, 1970 (The Book of Gordon Dickson, 1973)
  • Mutants, 1970
  • The Star Road, 1973
  • Ancient, My Enemy, 1974
  • Gordon R. Dickson’s SF Best, 1978 (rivisitato col titolo In The Bone, 1987)
  • In Iron Years, 1980
  • Love Not Human, 1981
  • The Man from Earth, 1983
  • Dickson!, 1984 (rivisitato col titolo Steel Brother)
  • Survival!, 1984
  • Forward!, 1985
  • Beyond the Dar Al-Harb, 1985
  • Invaders!, 1985
  • The Man the Worlds Rejected, 1986
  • Mindspan, 1986
  • The Last Dream, 1986
  • The Stranger, 1987
  • Guided Tour, 1988
  • Beginnings, 1988
  • Ends, 1988

Libri per l'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

  • Secret under the Sea, 1960
  • Secret under Antarctica, 1963
  • Secret under the Caribbean, 1964
  • Secrets of the Deep, 1985, Raccolta dei tre libri

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio Hugo
  • Soldato non chiedere come miglior racconto breve, 1965
  • Il Dorsai perduto come miglior romanzo breve, 1981
  • The Cloak and the Staff come miglior racconto, 1981
Premio Nebula
  • Call Him Lord come miglior racconto, 1966

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24613052 LCCN: n79109204

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie