Poul Anderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poul Anderson nel 1985

Poul William Anderson (Bristol, 25 novembre 1926Orinda, 31 luglio 2001) è stato uno scrittore statunitense, autore di romanzi di fantascienza.

Ha pubblicato alcuni dei suoi primi racconti con gli pseudonimi di A. A. Craig, Michael Karageorge e Winston P. Sanders. Anderson è stato inoltre autore di libri fantasy, come ad esempio la serie King of Ys.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini scandinave, è nato in Pennsylvania nel 1926. Ha conseguito una laurea in fisica all'università del Minnesota nel 1948. Ha sposato Karen Kruse nel 1953. Assieme a lei, oltre che da solo, compone versi.

La sua prima pubblicazione di fantascienza è del 1947, sulla rivista Astounding. Pubblicò il suo primo romanzo nel 1952. Ha scritto anche opere fantasy. Privilegia l'avventura, con tratti anche ironici, creando opere molto interessanti e suggestive, pure con una spiccata inclinazione poetica.

È stato il sesto presidente dell'associazione degli scrittori statunitensi di fantasy e fantascienza a partire dal 1972.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie[modifica | modifica wikitesto]

King of Ys[modifica | modifica wikitesto]

In collaborazione con Karen Anderson

Loro i terrestri - Tomorrow's Children[modifica | modifica wikitesto]

  • Loro i terrestri (Twilight World, 1961; fusione di Tomorrow's Children, 1947; Logic, 1947; The Children of Fortune, Twilight World, 1961) con F. N. Waldrop (tr. Andreina Negretti; Arnoldo Mondadori Editore, 1962)

La Lega Psicotecnica - Psychotechnic League[modifica | modifica wikitesto]

Hoka[modifica | modifica wikitesto]

Scritti in collaborazione con Gordon R. Dickson

  • Hoka sapiens (Earthman's Burden, 1957), antologia contenente:
    • Lo sceriffo di Canyon Gulch (The Sheriff of Canyon Gulch, 1957) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1964)
    • Don Jones (1957) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1986)
    • In Hoka Signo Vinces (1953) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1964)
    • All'arrembaggio, Hoka! (Yo Ho Hoka!, 1955) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1986)
    • Un manipolo di eroi (The Tiddlywink Warriors, 1955) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1986)
    • Hoka Holmes (The Adventure of the Misplaced Hound, 1964) (tr. Hilia Brinis, Arnoldo Mondadori Editore 1964)
  • Star Prince Charlie (1975)
  • Hoka! (1983)

Ciclo della Lega Polesotecnica - Technic History[modifica | modifica wikitesto]

Sottociclo di Nicholas Van Rijn/ Lega Polesotecnica (dalla cronologia interna):

  • La guerra degli uomini alati (War of the Wing-Men; anche The Man Who Counts; 1958; tr. L(ella) Pollini; Lo Stormo e la Flotta; Galassia 21, Casa Editrice La Tribuna 1962; tr. Roberta Rambelli; Cosmo. Collana di Fantascienza 66, Editrice Nord 1977; tr. Roberta Rambelli; raccolto in Il Secondo Libro dei Mercanti Spaziali Tascabili Omnibus 5.18, Editrice Nord 1992)
  • Il mercante delle stelle (Trader to the Stars, 1964, Prometheus Award) raccoglie:
    • Nave zoo (Hiding Place, 1961, tr. aria Benedetta De Castiglione, Arnoldo Mondadori Editore, 1966)
    • Il territorio (Territory, 1961, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Editrice Nord 1975)
    • La chiave di tutto (The Master Key, 1971, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Editrice Nord 1975)
  • Gli scansaguai (The Trouble Twisters, 1966) raccoglie:
    • La ruota a tre punte (The Three-Cornered Wheel, 1963, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Editrice Nord 1975)
    • Un sole invisibile (A Sun Invisible, 1966, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Editrice Nord 1975)
    • Gli scansaguai (The Trouble Twisters; anche Trader Team; 1965, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Editrice Nord 1975)
  • Mondo rovente (Satan's World, 1969, tr. Gabriele Tamburini, Editrice Nord 1974)
  • Cronache della lega polesotecnica (The Earth Book of Stormgate, 1978) raccoglie:
    • Wings of Victory (1972)
    • The Problem of Pain (1973)
    • How to be Ethnic in One Easy Lesson (1974)
    • Margin of Profit (1956)
    • Esau (anche Birthright, 1970)
    • The Season of Forgiveness (1973)
    • The Man Who Counts (anche War of the Wing-Men, 1958)
    • A Little Knowledge (1971)
    • Day of Burning (anche Supernova, 1967)
    • Lodestar (1973)
    • Wingless (anche Wingless on Avalon, 1973)
    • Rescue on Avalon (1973)
  • Mirkheim (1977; trad. it. Cosmo. Collana di Fantascienza 79, Editrice Nord, Milano, 1978)
  • Il popolo del vento (The People of the Wind, 1973; tr. Maurizio Nati; I Libri di Robot 4, Armenia Editore 1978; tr. Maurizio Nati; Economica Tascabile 14, Fanucci Editore Fanucci, 1994)

Serie di Dominic Flandry[modifica | modifica wikitesto]

(Secondo la cronologia interna):

Ciclo della pattuglia del Tempo (Time Patrol)[modifica | modifica wikitesto]

  • I guardiani del tempo (Guardians of Time, 1960), antologia di 4 racconti (i primi del ciclo)
  • Time Patrolman (1983), raccoglie il sesto e il settimo racconto del ciclo
  • L'anno del riscatto (The Year of the Ransom, 1988), romanzo breve, nona opera del ciclo
  • Lo scudo del tempo (The Shield of Time, 1990), antologia con gli ultimi racconti e romanzi brevi del ciclo
  • La pattuglia del tempo (The Time Patrol, 1991), antologia con i primi 9 racconti del ciclo (ampliamento de I guardiani del tempo)

History of Rustum[modifica | modifica wikitesto]

  • Orbit Unlimited (1961)
  • New America (1982)

Operation Otherworld[modifica | modifica wikitesto]

The Last Viking[modifica | modifica wikitesto]

  • The Golden Horn (1980) con Karen Anderson
  • The Road of the Sea Horse (1980) con Karen Anderson
  • The Sign of the Raven (1980) con Karen Anderson

Maurai[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurai and Kith (1982)
  • Orion risorgerà (Orion Shall Rise, 1983) (Editrice Nord, Cosmo Oro 93, luglio 1988)

Harvest of Stars[modifica | modifica wikitesto]

  • Harvest of Stars (1993)
  • The Stars Are Also Fire (1994) (Prometheus Award)
  • Harvest the Fire (1995)
  • The Fleet of Stars (1997)

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Revisioni[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • Orbit Unlimited (1961)
  • Strangers from Earth (1961)
  • Twilight World (1961)
  • Un-Man and Other Novellas (1962)
  • Time and Stars (1964)
  • The Fox, the Dog, and the Griffin (1966)
  • The Horn of Time (1968)
  • Beyond the Beyond (1969)
  • Seven Conquests (1969)
  • Le montagne volanti (Tales of the Flying Mountains, 1970)
  • The Queen of Air and Darkness and Other Stories (1973)
  • The Many Worlds of Poul Anderson (conosciuto anche come The Book of Poul Anderson) (1974) —
  • Homeward and Beyond (1975)
  • The Best of Poul Anderson (1976)
  • Homebrew (1976)
  • The Night Face & Other Stories (1979)
  • The Dark Between the Stars (1981)
  • Explorations (1981)
  • Fantasy (1981)
  • The Guardians of Time (1981)
  • Winners (1981) (una collezione di Anderson dei vincitori di Hugo Award)
  • Cold Victory (1982)
  • The Gods Laughed (1982)
  • Maurai & Kith (1982)
  • New America (1982)
  • Starship (1982)
  • The Winter of the World / The Queen of Air and Darkness (1982)
  • Conflict (1983)
  • The Long Night (1983)
  • Past Times (1984)
  • The Unicorn Trade (1984) con Karen Anderson
  • Dialogue With Darkness (1985)
  • Space Folk (1989)
  • The Shield of Time (1990)
  • Alight in the Void (1991)
  • The Armies of Elfland (1991)
  • Inconstant Star (1991) - Storie ambientate nell'universo umano-kzin di Larry Niven
  • Kinship with the Stars (1991)
  • All One Universe (1996)
  • Hoka! Hoka! Hoka! (1998) con Gordon R. Dickson
  • Going for Infinity

Omnibus[modifica | modifica wikitesto]

  • The Worlds of Poul Anderson (1974)
  • Operation Otherworld (1999)

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • 4 Nebula Award Stories 4 (1969)
  • The Day the Sun Stood Still (1972) con Gordon R. Dickson e Robert Silverberg
  • A World Named Cleopatra (1977)

Opere non di genere[modifica | modifica wikitesto]

  • The Golden Slave (1960) - Romanzo storico
  • Rogue Sword (1960) - Romanzo storico

Serial[modifica | modifica wikitesto]

  • No Truce With Kings (1963)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12304119 LCCN: n79044004