Planet Stories

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Copertina della rivista Planet Stories (vol.1, n.1, inverno 1939)
Copertina del marzo 1951 di Planet Stories. Illustrazione di Allen Anderson

Planet Stories è stata una rivista di fantascienza statunitense pubblicata dalla casa editrice Fiction House dal 1939 al 1955, per un totale di 71 numeri.

Planet Stories fa parte della corposa produzione di riviste di science fiction apparse negli anni cinquanta negli Stati Uniti: le copertine, dai colori assai sgargianti tipici delle riviste pulp dell'epoca, ritraevano quasi sempre donne formose in situazioni di pericolo. Le storie erano classiche avventure interplanetarie, con ambientazioni spaziali o su altri pianeti, e si rivolgeva inizialmente a un pubblico di lettori molto giovane. Venne pubblicata all'incirca nello stesso periodo di Planet Comics (1940-1953), rivista a fumetti di grande successo anch'essa edita dalla Fiction House, che influenzò positivamente anche le vendite iniziali di Planet Stories.

I due scrittori che sono maggiormente ricordati nella produzione letteraria della rivista sono Leigh Brackett e Ray Bradbury, che trattarono in particolare una romantica versione del pianeta Marte. Su Planet, Bradbury pubblicò una storia che precedeva le sue celeberrime Cronache marziane, mentre i più famosi racconti di Brackett sulla rivista furono una serie di avventure con protagonista Eric John Stark, dall’estate del 1949. Brackett e Bradbury collaborarono assieme a una storia, Lorelei delle Rosse Brume (Lorelei of the Red Mist, 1946).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Malcolm Edwards & Peter Nicholls, “SF Magazines”, in J. Clute & P. Nicholls, Encyclopedia of Science Fiction, St. Martin's Press, 11-1995
  • (EN) John Clute, David Langford e Peter Nicholls (a cura di), Planet Stories in The Encyclopedia of Science Fiction, III edizione online, 2011-2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]