Raymond E. Feist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raymond Elias Feist al salone del libro di Parigi 2008.

Raymond Elias Feist (Los Angeles, dicembre 1945) è uno scrittore statunitense di romanzi fantasy.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Los Angeles (California) nel 1945, e cresciuto nella California meridionale. Alla nascita Raymond E. Gonzales III, modifica il cognome con quello del patrigno Felix E. Feist quando sua madre si risposa. Ha conseguito con onore una laurea in scienze delle comunicazioni presso l'Università della California di San Diego nel 1977. Proprio in quell'anno comincia a scrivere il suo primo romanzo, Il signore della magia, primo capitolo della saga di Riftwar, pubblicato negli Stati Uniti nel 1982.

Vive a San Diego con i figli, dove colleziona vini di pregio, DVD e libri che trattano dei suoi vari interessi: vini, biografie, storia e specialmente storia del football americano professionale.

Nonostante la sua intensa attività dal 1982 fino ad oggi, sono stati pubblicati in italiano solo i romanzi della saga della Riftwar (Il signore della magia, L'incantesimo di Silverthorn e Scontro a Sethanon), e della saga de Il conclave delle ombre, composta da L'artiglio del falco d'argento, Il Re delle volpi, L'esilio del tiranno, editi da Editrice Nord. Sono state vendute oltre 15 milioni di copie, delle sue opere, in tutto il mondo.[1]

Molti dei suoi libri sono ambientati nei mondi di Midkemia e Kelewan. Midkemia fu originariamente creato come un'alternativa a Dungeons and Dragons, un gioco di ruolo molto famoso in tutto il mondo. Mentre Feist era studente dell'Università della California, a San Diego, insieme ad un suo amico creò un nuovo gioco di ruolo basato, appunto, sul mondo di Midkemia.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Raymond E Feist biography, bibliography, interviews and book reviews, www.fantasybookreview.co.uk. URL consultato il 14 giugno 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 19708573 LCCN: n82027185