Eliezer ben Jacob I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Eliezer ben Jacob I (ebraico: אליעזר בן יעקב) (Israele, ... – ...) era un saggio ebreo, rabbino Tanna, del I secolo e.v. - coetaneo di Eleazar Chisma e di Eliezer ben Hurcanus[1].

Nulla si sa della sua storia personale, eccetto che aveva visitato il Tempio di Gerusalemme e conosceva bene la disposizione delle relative stanze, un argomento su cui era considerato esperto.[2] Simeon ben Azzai, un contemporaneo di Rabbi Akiba, racconta di aver scoperto uno scrollo genealogico dove si affermava: "La Mishnah di Rabbi Eliezer ben Jacob è solo una 'ḳab' [piccola in proporzione], ma chiara",[3], dopodiché le generazioni successive generalmente accettarono le opinioni di Eliezer come legge.[4]

Eliezer è citato anche nell'Aggadah. Secondo lui, ciò che la Bibbia dice al Deuteronomio 11:13, "Servirlo con tutto il cuore e con tutta l'anima", è un'ammonizione ai sacerdoti che, quando officiano, non devono aver pensieri estranei alla loro funzione.[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pes. 32a, 39b; Yalḳ., Lev. 638.
  2. ^ Yoma 16b.
  3. ^ משנת ראב"י קב ונקי, Yeb. 49b.
  4. ^ Yeb. 60a; Bek 23b.
  5. ^ Sifre, Deut. 41.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Questa voce incorpora informazioni estratte da una pubblicazione ora nel dominio pubblico: Jewish Encyclopedia (1901–1906) - con la seguente bibliografia:

  • W. Bacher, Ag. Tan. i. 67-72, ii. 283-291;
  • Brüll, Mebo ha-Mishnah, i. 71 et seq.;
  • Z. Frankel, Darke ha-Mishnah, pp. 73 et seq.;
  • Heilprin, Seder ha-Dorot, ed. Warsaw, 1897, ii. 57b et seq.;
  • Weiss, Dor, ii. 41 et seq., 166 et seq.;
  • Zacuto, Yuḥasin, ed. Filipowski, pp. 31b et seq., 51a.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo