Judah ben Bathyra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.


Judah ben Bathyra o semplicemente Judah Bathyra (anche Beseira, ebraico: יהודה בן בתירא) (Nisibis, I secolo) era un rinomato saggio ebreo, rabbino Tanna della prima generazione (40 - 80 e.v.)[1].

Vissuto prima della distruzione del tempio di Gerusalemme, dato che si registra un suo fatto, quando impedì ad un pagano a Gerusalemme dal consumare l'offerta pasquale. Dopodiché ricevette il messaggio laudatorio: "Salute a te, Rabbi Judah ben Bathyra! Tu vivi a Nisibis, ma la tua rete si stende a Gerusalemme."[2] Dato che Rabbi Judah non era presente alla Pesach di Gerusalemme, si deve concludere che fosse avanti negli anni, sebbene come cittadino straniero non fosse tenuto ad ottemperare la legge che richiedeva di celebrare la Pasqua a Gerusalemme.[3] A Nisibis in Mesopotamia Judah aveva un famoso collegio, che veniva espressamente raccomandato insieme ad altre scuole famose.[4]

Interazioni personali[modifica | modifica wikitesto]

  • Rabbi Eleazer ben Shammua e Rabbi Yochanan HaSandlar iniziarono un viaggio a Nisibis per poter studiare con Judah ben Bathyra, ma tornarono indietro quando pensarono che stavano dando la preferenza ad una terra straniera contro quella di Israele.[5]
  • Rabbi Judah ben Bathyra stesso fece un viaggio a Roma con alcuni colleghi. Tuttavia, appena sbarcati a Puteoli ritornarono a casa piangendo.[6]
  • Rabbi Judah una volta arrivò a Nisibis appena prima del digiuno del Tisha b'Av e, sebbene avesse già mangiato, fu costretto a partecipare ad un sontuoso banchetto a casa del capo della sinagoga.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Judah ben Bathyra | רבי יהודה בן בתירא, Saggi del Talmud
  2. ^ Pes. 3b.
  3. ^ Tosefot su Pes. l.c.
  4. ^ Sanh. 32b.
  5. ^ Sifre, Deuteronomio, 80.
  6. ^ Ibidem.
  7. ^ Lam. R. iii. 17, ed. S. Buber.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Questa voce incorpora informazioni estratte da una pubblicazione ora nel dominio pubblico: