Diego Fusaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Fusaro

Diego Fusaro (Torino, 15 giugno 1983) è uno scrittore e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato al liceo classico "Vittorio Alfieri" di Torino[1], si è laureato in Filosofia della storia nel 2005 e, successivamente, in filosofia e storia delle idee nel 2007 con una tesi su Karl Marx presso l'Università degli Studi di Torino[2]. Ha conseguito un dottorato di ricerca presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano in Filosofia della storia. È ricercatore a tempo determinato presso la stessa Università.[3]

Nelle sue pubblicazioni si è occupato della rivalutazione del pensiero di Marx, nell'ottica della crisi del sistema capitalista. Cerca di far emergere le contraddizioni di tale sistema (un approccio che, secondo i critici, lo rende parziale e non oggettivo) e della condizione dell'uomo postmoderno. Si occupa inoltre di storia delle idee. Si rifà al filosofo italiano Costanzo Preve[4]. Gli autori principalmente studiati sono Michel Foucault, Hans Blumenberg, Reinhart Koselleck, Baruch Spinoza e Karl Marx.

Viene citato tra i filosofi emergenti da parte di Maurizio Ferraris, insieme a Leonardo Caffo, Tristan Garcia, Cristina Amoretti e Markus Gabriel, sul quotidiano La Repubblica[5].

Tiene una rubrica, "Cronache Marxiane", sul portale "Lo Spiffero".

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Löwith interpreti di Marx, Il Prato, Padova 2005.
  • La farmacia di Epicuro. La filosofia come terapia dell'anima, presentazione di Giovanni Reale, Il Prato, Padova 2006.
  • Marx e l'atomismo greco: alle radici del materialismo storico, prefazione di Gianni Vattimo, Il Prato, Padova 2007.
  • Karl Marx e la schiavitù salariata: uno studio sul lato cattivo della storia, prefazione di André Tosel, Il Prato, Padova 2007.
  • Bentornato Marx! Rinascita di un pensiero rivoluzionario, Bompiani, Milano 2009; ristampato nel 2010 nei tascabili Bompiani e nel 2012 da Gruner + Jahr/Mondadori nella collana "Focus libri".
  • Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita, prefazione di Andrea Tagliapietra, Bompiani, Milano 2010.
  • Minima Mercatalia. Filosofia e capitalismo, Bompiani, Milano 2012.
  • L'orizzonte in movimento. Modernità e futuro in Reinhart Koselleck, Il Mulino, Bologna 2012.
  • Coraggio, Cortina, Milano 2012.
  • Idealismo e prassi. Fichte, Marx e Gentile, Il Melangolo, Genova 2013.
  • Il Futuro è nostro. Filosofia dell'azione, Bompiani, Milano 2014.
  • Fichte e l'anarchia del commercio. Genesi e sviluppo di «Stato commerciale chiuso», Il Melangolo, Genova 2014.
  • Antonio Gramsci, Feltrinelli, Milano 2015.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curriculum vitae su Filosofico.net
  2. ^ Curriculum su UniSR
  3. ^ [1]
  4. ^ In memoria di Preve, Lo Spiffero, 23 novembre 2013.
  5. ^ http://www.filosofico.net/repubblica2013fusaro.pdf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]