Casalino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Casalino (disambigua).
Casalino
comune
Casalino – Stemma
Chiesa parrocchiale di Casalino
Chiesa parrocchiale di Casalino
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Novara-Stemma.png Novara
Amministrazione
Sindaco Sergio Ferrari (lista civica) dal 14/06/2004, riconfermato 08/06/2009 e 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°22′00″N 8°32′00″E / 45.366667°N 8.533333°E45.366667; 8.533333 (Casalino)Coordinate: 45°22′00″N 8°32′00″E / 45.366667°N 8.533333°E45.366667; 8.533333 (Casalino)
Altitudine 131 m s.l.m.
Superficie 39,57 km²
Abitanti 1 589[1] (31-12-2010)
Densità 40,16 ab./km²
Frazioni Cameriano, Orfengo, Ponzana
Comuni confinanti Biandrate, Borgo Vercelli (VC), Casalbeltrame, Casalvolone, Confienza (PV), Granozzo con Monticello, Novara, San Pietro Mosezzo, Vinzaglio
Altre informazioni
Cod. postale 28060
Prefisso 0321
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 003040
Cod. catastale B897
Targa NO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti casalinesi
Patrono SS. Pietro e Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casalino
Sito istituzionale

Casalino (Casalìn in piemontese e in lombardo) è un comune italiano di 1.589 abitanti della provincia di Novara in Piemonte.

È composto dal capoluogo Casalino di circa 700 abitanti, la frazione maggiore Cameriano, posto sulla strada statale Padana Superiore, sede di caserma dei carabinieri, con circa 600 abitanti, mentre i restanti abitanti risiedono fra la piccole frazioni di Orfengo, Ponzana e le innumerevoli cascine.

Si configura come un tranquillo centro agricolo, sfiorato solo dall'autostrada A26 dei Trafori, dalla ferrovia Torino-Milano, e dalla stessa Strada Statale 11 Padana Superiore, nonché dalla vicinanza col capoluogo Novara.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiesa di San Pietro
Castello di Casalino

Chiesa di San Pietro[modifica | modifica sorgente]

Si tratta della vecchia chiesa parrocchiale di Casalino datata con ogni probabilità alla fine dell'XI secolo. La prima testimonianza certa della chiesa di San Pietro risale infatti al 25 maggio 1194, data in cui fu stipulato il trattato di pace fra novaresi e vercellesi (noto come pace di Casalino). L'edificio è a tre navate coperte da tetto ligneo. Fu decorata con affreschi nella seconda metà del Quattrocento, come attesta la lunetta della facciata, datata 1479. Tra la fine del Cinquecento e l'inizio del Seicento venne abbattuta l'abside. Nel XIX secolo venne pesantemente intonacata all'esterno e all'interno, ora decorato da profilature che richiamano lo stile gotico. Attualmente è chiusa al culto.

Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo[modifica | modifica sorgente]

Dedicata ai santi Pietro e Paolo, fu costruita verso la metà dell'Ottocento su disegno dell'architetto Luigi Cerasoli per volere del parroco don Giuseppe Silva. È una chiesa neoclassica che si apre con un grandioso pronao costituito da quattro grandi colonne in granito rosso di Baveno. All'interno possiede tre altari: quello maggiore è costruito in marmo. Un dipinto raffigura la Madonna del Rosario e due altri dipinti del novarese Andrea Miglio raffigurano i santi patroni. Lo scultore Sella realizzò la statua lignea della Vergine. Fu dipinta e decorata nel 1843 da Gaspare Ranieri e poi, una seconda volta, nel 1913 sulla base del progetto di Giovanni Stura di Torino, dal pittore Aluffi. Nel 1924 fu arricchita con un nuovo organo fabbricato dalla ditta Aletti di Monza.

Monumento dei sette martiri[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un monumento situato in fregio alla strada provinciale (Sp.10) tra Casalino e Cameriano, luogo in cui 7 giovani di Casalino alla fine della seconda guerra mondiale ("periodo della liberazione"), più precisamente il 30 marzo 1945, furono trucidati da una pattuglia nazi-fascista. All'interno dell'area ci sono sette croci con infisso il nome dei partigiani che difesero il territorio sacrificando la loro vita.

Altri monumenti[modifica | modifica sorgente]

Casalino
Cameriano
  • Castello di Cameriano
  • Chiesa parrocchiale di Santo Stefano
  • Cascina Isola di Peltrengo (XI secolo)
Ponzana
Orfengo
  • Oratorio della Madonna della Pizzotta

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte