Casalduni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casalduni
comune
Casalduni – Stemma Casalduni – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Benevento-Stemma2.png Benevento
Amministrazione
Sindaco Pasquale Iacovella (lista civica Rinnovamento per Casalduni) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 41°16′00″N 14°42′00″E / 41.266667°N 14.7°E41.266667; 14.7 (Casalduni)Coordinate: 41°16′00″N 14°42′00″E / 41.266667°N 14.7°E41.266667; 14.7 (Casalduni)
Altitudine 300 m s.l.m.
Superficie 23,19 km²
Abitanti 1 493[1] (31-12-2010)
Densità 64,38 ab./km²
Frazioni Acquaro, Brendice, Capitorto, Casale, Cerconi, Collemarino, Collemastarzo, Crocella, Cuolli, Ferrarisi, Gentile, Lanzate, Macella, Pescomandarino, Pezzalonga, Piana, Prato, San Fortunato, Santa Maria, Tacceto, Vado della Lota, Vaglie, Zingolella
Comuni confinanti Campolattaro, Fragneto Monforte, Ponte, Pontelandolfo, San Lupo
Altre informazioni
Cod. postale 82030
Prefisso 0824
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 062015
Cod. catastale B873
Targa BN
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti casaldunesi
Patrono Madonna del Carmelo
Giorno festivo 16 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casalduni
Posizione del comune di Casalduni nella provincia di Benevento
Posizione del comune di Casalduni nella provincia di Benevento
Sito istituzionale

Casalduni è un comune italiano di 1.492 abitanti della provincia di Benevento in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Sulla falda SW del monte Cicco (400 m) e sulla destra del fiume Tammaro. Dista dal suo capoluogo di provincia circa 24 km.

Fa parte della Comunità montana zona Alto Tammaro.

Regione Agraria n. 4 - Colline del Calore, Irpinia inferiore.

Ha un'escursione altimetrica pari a 549 m s.l.m. con una minima di 127 m s.l.m. ed una massima di 676 m s.l.m.

La sua superficie agricola utilizzata è di 1320,88 ettari (ha) aggiornata all'anno 2000, dati e cifre Camera di Commercio di Benevento, maggio 2007.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale di Casalduni è stato abitato sin dall'età romana come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici.

Sotto i normanni fu feudo di Tommaso di Fenuccio.

Nel 1335 venne citato per la prima volta in una bolla papale che delimitava i confini della città pontificia di Benevento.

Dal 1861 fa parte della provincia di Benevento.

Il 27 dicembre del 2013 il consiglio comunale di Casalduni è stato sciolto dal Prefetto di Benevento per la mancata approvazione del bilancio di previsione[2].

Il nome iniziale era Castrum Casaldonis e deriva probabilmente da "casale" (centro minore senza autonomia).[3]

Massacro di Pontelandolfo e Casalduni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Massacro di Pontelandolfo e Casalduni.

Casalduni è nota per essere stata, assieme alla vicina Pontelandolfo, teatro di una strage compiuta dal Regio Esercito ai danni della popolazione civile dei due comuni in data 14 agosto 1861. Tale atto fu una rappresaglia conseguente alla Strage di Casalduni, avvenuta alcuni giorni prima ad opera di alcuni resistenti borbonici e di "briganti". I due piccoli centri vennero accerchiati dalle forze piemontesi e furono bruciati e rasi al suolo, ove donne e bambini arsero vivi nelle abitazioni ed altre donne e bambini furono scannati dalle baionette delle truppe inviate dal Generale Cialdini.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Il Castello Ducale
  • Castello Ducale, di epoca medioevale e proprietà comunale, ristrutturato, per visite guidate contattare il comune.
  • Torre di Racchi, una torre di avvistamento del XVII secolo, da ristrutturare, proprietà eredi Racchi.
  • Chiesa di San Rocco del XVIII secolo, completamente ristrutturata ed attualmente è in ottimo stato di conservazione.
  • Chiesa Santa Maria Assunta.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Il prefetto Blasco scioglie il consiglio comunale di Casalduni - Ottopagine Benevento
  3. ^ Storia di Casalduni sul sito del comune. URL consultato il 26 luglio 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV., Brigantaggio Meridionale e Circondario Cerretese 1799-1888, Il Giornale di Caserta.
  • Gigi Di Fiore 1861. Pontelandolfo e Casalduni un massacro dimenticato, Grimaldi & C. editori, 1998
  • Christopher Duggan, The Force of Destiny: A History of Italy Since 1796, Penguin Books, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]