Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2011
2011 IIHF World Championship
Logo della competizione
Competizione Campionato mondiale di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione LXXV
Organizzatore IIHF
Date 29 aprile - 15 maggio 2011
Luogo Slovacchia Slovacchia
(2 città)
Partecipanti 16
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore Finlandia Finlandia
(2º titolo)
Secondo Svezia Svezia
Terzo Rep. Ceca Rep. Ceca
Quarto Russia Russia
Statistiche
Miglior giocatore Svezia Viktor Fasth
Miglior marcatore Finlandia Jarkko Immonen (12 pts)
Incontri disputati 56
Gol segnati 325 (5,8 per incontro)
Pubblico 406 804
(7 264 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Germania 2010 Finlandia/Svezia 2012 Right arrow.svg

Il 75º Campionato mondiale di hockey su ghiaccio è stato assegnato dall'International Ice Hockey Federation alla Slovacchia, che lo ha ospitato a Bratislava e a Košice nel periodo tra il 29 aprile e il 15 maggio 2011. È la prima volta che la Slovacchia ospita la fase finale del torneo dopo l'indipendenza ottenuta nel 1993, sebbene la capitale Bratislava sia già stata sede di due mondiali insieme a Praga nel 1959 e nel 1992, quando ancora esisteva la Cecoslovacchia.

La nazionale ceca era la detentrice del titolo in virtù del successo conseguito nel 2010, mentre la nazionale slovacca si era classificata al dodicesimo posto.

Il torneo è stato vinto dalla Finlandia, la quale ha conquistato il suo secondo titolo sconfiggendo in finale l'altra potenza scandinava, la Svezia per 6–1.[1] Il primo titolo, datato 1995, fu ottenuto proprio contro la nazionale svedese. La Repubblica Ceca invece sconfiggendo la Russia per 7-4 ha ottenuto la medaglia di bronzo.[2] Con tale successo la Finlandia ha raggiunto la seconda posizione nella classifica mondiale IIHF, mai raggiunta finora.[3]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Goooly, la mascotte ufficiale del torneo.

Le quattro nazioni, tutte europee, che avevano ufficialmente dichiarato il proprio interesse nell'organizzazione della competizione erano state (in ordine alfabetico):

La Finlandia ritirò la propria candidatura prima delle votazioni scegliendo invece di candidarsi per l'edizione del 2012. Sia la Finlandia che la Svezia avrebbero vinto il sorteggio per l'organizzazione delle edizioni 2012 e 2013, tuttavia successivamente i due paesi nordici scelsero di ospitare congiuntamente entrambi i Campionati, più precisamente nel 2012 Finlandia-Svezia e nel 2013 Svezia-Finlandia.[4]

Dopo un turno di votazione la proposta vincitrice fu annunciata dal presidente della IIHF René Fasel il 19 maggio 2006 al congresso dei rappresentanti riuniti a Riga. La proposta della Slovacchia ricevette 70 voti, seguita con 20 voti dalla proposta svedese di Stoccolma e Göteborg, mentre la candidatura ungherese ricevette 14 voti. Avendo superato la quota del 50% la proposta slovacca fu approvata, aggiudicandosi così l'organizzazione del Campionato mondiale 2011.[5]

Ivan Gašparovič, il presidente della Slovacchia, scese in campo di persona per promuovere la candidatura del proprio paese, convincendo i rappresentanti della bontà della proposta. Infatti Gašparovič, oltre ad essere un forte sostenitore dell'hockey, in passato è stato vicepresidente dell'HC Slovan Bratislava, squadra della Slovak Extraliga.[6]

Risultati della votazione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Voti
Slovacchia Slovacchia 70
Svezia Svezia 20
Ungheria Ungheria 14
  • Finlandia Finlandia ritiratasi dalla candidatura per il 2011, rimandata al 2012.

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

La Samsung Arena di Bratislava, nota anche come Ondrej Nepela Arena, è stata rinnovata profondamente per ospitare l'evento in linea con gli standard imposti dalla IIHF, grazie anche al contributo economico del governo slovacco. I lavori sono stati avviati il 23 aprile 2009 e sono terminati il 30 novembre 2010.[7] Sono stati spesi circa 65 milioni di euro per l'installazione di un nuovo tetto, l'ammodernamento dei servizi, la costruzione di due nuove piste d'allenamento e l'aumento della capacità portata da 8.350 a 10.000 posti a sedere.[8][9] Lo stadio per motivi di sponsorizzazione si è chiamato Orange Arena, ma solo dal 29 aprile al 15 maggio 2011.[10] La Steel Aréna, nota anche come Ladislav Troják Arena, sorta nel 2006, ha subito solo lievi interventi pari a 11 milioni di euro per la costruzione di una pista di prova adiacente allo stadio fra l'aprile 2009 e il febbraio 2011;[11] quest'ultimo palazzetto servirà anche per lo sviluppo e la nascita di piste di nuova generazione in Slovacchia.

Entrambi i palazzetti sono in contrasto con i regolamenti della IIHF che pongono paletti per la sponsorizzazione delle strutture sportive, e per questo riceveranno per la durata del torneo dei nomi alternativi legati alla storia dello sport slovacco.[12] (Orange Arena detta Ondrej Nepela Arena, e Steel Aréna detta Ladislav Troják Arena.)

Bratislava
Sedi del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2011
Košice
Orange Arena Steel Aréna
48°08′38″N 17°06′35″E / 48.143889°N 17.109722°E48.143889; 17.109722 (Bratislava) 48°43′16″N 21°15′27″E / 48.721111°N 21.2575°E48.721111; 21.2575 (Košice)
Capienza: 10.000[9] Capienza: 8.340[13]
OndrejNepela1.JPG SteelArena front.jpg

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Convocazioni per il campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2011.

Al via si presentano sedici squadre, quattordici provenienti dall'Europa e due dal Nordamerica. Il roster di ciascuna nazionale si compone di almeno 15 elementi fra attaccanti e difensori, oltre a 2 portieri, e al massimo può contare 22 giocatori di movimento con 3 portieri. Tutte e sedici le squadre, attraverso le varie federazioni nazionali, hanno dovuto diramare la lista dei giocatori convocati prima della riunione preliminare della IIHF del 28 aprile 2011.[14]

14 dall'Europa Flag of Austria.svg
Austria
(Promossa dalla I divisione)
Flag of Belarus.svg
Bielorussia
Flag of Denmark.svg
Danimarca
Flag of Finland.svg
Finlandia
Flag of France.svg
Francia
Flag of Germany.svg
Germania
Flag of Latvia.svg
Lettonia
Flag of Norway.svg
Norvegia
Flag of the Czech Republic.svg
Rep. Ceca
Flag of Russia.svg
Russia
Flag of Slovakia.svg
Slovacchia
Flag of Slovenia.svg
Slovenia
(Promossa dalla I divisione)
Flag of Sweden.svg
Svezia
Flag of Switzerland (Pantone).svg
Svizzera
2 dal Nordamerica Flag of Canada.svg
Canada
Flag of the United States.svg
Stati Uniti

Copertura televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono riportate le emittenti televisive delle nazioni partecipanti al campionato mondiale che si sono aggiudicate i diritti a trasmettere le partite dell'avvenimento nel proprio ambito territoriale.[15] In Italia la copertura televisiva dell'evento è garantita da Rai Sport.

Raggruppamenti[modifica | modifica wikitesto]

I gruppi del turno preliminare sono stati stabiliti in base alla Classifica mondiale IIHF[16] stilata al termine del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio 2010, tenuto anche conto del Torneo olimpico dei Giochi di Vancouver 2010:

Gruppo A
(Bratislava)
Gruppo B
(Košice)
Gruppo C
(Košice)
Gruppo D
(Bratislava)
Flag of Russia.svg Russia (1) Canada Canada (2) Flag of Sweden.svg Svezia (3) Flag of Finland.svg Finlandia (4)
Slovacchia Slovacchia (8) Flag of Switzerland (Pantone).svg Svizzera (7) Stati Uniti Stati Uniti (6) Rep. Ceca Rep. Ceca (5)
Germania Germania (9) Bielorussia Bielorussia (10) Norvegia Norvegia (11) Lettonia Lettonia (12)
Slovenia Slovenia (19) Francia Francia (15) Austria Austria (14) Danimarca Danimarca (13)

* Tra parentesi è indicata la posizione nel Ranking IIHF.

Arbitri[modifica | modifica wikitesto]

La IIHF ha selezionato 16 arbitri e 16 giudici di linea per il Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2011:[17]

Arbitri
  • Slovacchia Vladimír Baluška
  • Russia Vjačeslav Bulanov
  • Canada Darcy Burchell
  • Rep. Ceca Antonin Jerabek
  • Svizzera Danny Kurmann
  • Svezia Christer Lärking
  • Lettonia Eduards Odins
  • Russia Konstantin Olenin
Arbitri
  • Slovacchia Peter Ország
  • Finlandia Sami Partanen
  • Svezia Sören Persson
  • Germania Daniel Piechaczek
  • Svizzera Brent Reiber
  • Finlandia Jyri Rönn
  • Rep. Ceca Vladimír Šindler
  • Stati Uniti Thomas Sterns
Giudici di linea
  • Svizzera Roger Arm
  • Canada Chris Carlson
  • Stati Uniti Paul Carnathan
  • Bielorussia Ivan Dedioulia
  • Rep. Ceca Jiří Gebauer
  • Austria Manuel Hollenstein
  • Slovenia Matjaž Hribar
  • Canada Kiel Murchison
Giudici di linea
  • Slovacchia Milan Novák
  • Germania Andre Schrader
  • Germania Sirko Schulz
  • Estonia Anton Semionov
  • Russia Sergej Šeljanin
  • Finlandia Jussi Terho
  • Svezia Christian Tillerkvist
  • Slovacchia Miroslav Valach

Gironi preliminari[modifica | modifica wikitesto]

Le sedici squadre partecipanti sono state suddivise in quattro gruppi. Al termine del raggruppamento le prime tre squadre di ciascun gruppo avanzano alla seconda fase, mentre l'ultima classificata disputa il Girone Retrocessione.

I gruppi A e D si giocano a Bratislava, mentre quelli B e C a Košice.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
29 aprile 2011, ore 16:15 UTC+2
Germania Germania 2 – 0
(0-0; 1-0; 1-0)
referto
Russia Russia Orange Arena (9.049 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
29 aprile 2011, ore 20:15 UTC+2
Slovacchia Slovacchia 3 – 1
(0-0; 1-1; 2-0)
referto
Slovenia Slovenia Orange Arena (9.248 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Stati Uniti Thomas Sterns

Bratislava
1 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Russia Russia 6 – 4
(1-0; 1-1; 4-3)
referto
Slovenia Slovenia Orange Arena (9.090 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Svezia Sören Persson

Bratislava
1 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Slovacchia Slovacchia 3 – 4
(0-0; 0-3; 3-1)
referto
Germania Germania Orange Arena (9.303 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svezia Christer Lärking

Bratislava
3 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Slovenia Slovenia 2 – 3
(d.t.s.)
(1-0; 1-1; 0-1; 0-0)
referto
Germania Germania Orange Arena (8.010 spett.)
Arbitri Slovacchia Vladimir Baluska
Russia Konstantin Olenin

Bratislava
3 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Russia Russia 4 – 3
(2-1; 1-2; 1-0)
referto
Slovacchia Slovacchia Orange Arena (9.314 spett.)
Arbitri Svezia Christer Lärking
Svezia Sören Persson

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Germania Germania 3 2 1 0 0 9 5 +4 8
2. Russia Russia 3 2 0 0 1 10 9 +1 6
3. Slovacchia Slovacchia 3 1 0 0 2 9 9 0 3
4. Slovenia Slovenia 3 0 0 1 2 7 12 -5 1

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Košice
29 aprile 2011, ore 16:15 UTC+2
Svizzera Svizzera 1 – 0
(d.t.s.)
(0-0; 0-0; 0-0)
referto
Francia Francia Steel Aréna (2.964 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Finlandia Jyri Rönn

Košice
29 aprile 2011, ore 20:15 UTC+2
Bielorussia Bielorussia 1 – 4
(1-1; 0-1; 0-2)
referto
Canada Canada Steel Aréna (6.025 spett.)
Arbitri Rep. Ceca Antonin Jerabek
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
1 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Canada Canada 9 – 1
(3-0; 2-1; 4-0)
referto
Francia Francia Steel Aréna (4.457 spett.)
Arbitri Russia Vyacheslav Bulanov
Lettonia Eduards Odiņš

Košice
1 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svizzera Svizzera 4 – 1
(1-0; 3-1; 0-0)
referto
Bielorussia Bielorussia Steel Aréna (3.193 spett.)
Arbitri Slovacchia Peter Ország
Germania Daniel Piechaczek

Košice
3 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Canada Canada 4 – 3
(d.t.s.)
(0-1; 2-0; 1-2)
referto
Svizzera Svizzera Steel Aréna (7.214 spett.)
Arbitri Rep. Ceca Antonin Jerabek
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
3 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Francia Francia 2 – 1
(d.t.s.)
(1-0; 0-0; 0-1)
referto
Bielorussia Bielorussia Steel Aréna (3.968 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Finlandia Jyri Ronn

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Canada Canada 3 2 1 0 0 17 5 +12 8
2. Svizzera Svizzera 3 1 1 1 0 8 5 +3 6
3. Francia Francia 3 0 1 1 1 3 11 -8 3
4. Bielorussia Bielorussia 3 0 0 1 2 3 10 -7 1

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Košice
30 aprile 2011, ore 16:15 UTC+2
Stati Uniti Stati Uniti 5 – 1
(2-0; 1-1; 2-0)
referto
Austria Austria Steel Aréna (4.495 spett.)
Arbitri Russia Vyacheslav Bulanov
Lettonia Eduards Odiņš

Košice
30 aprile 2011, ore 20:15 UTC+2
Norvegia Norvegia 5 – 4
(d.t.s.)
(1-3; 2-0; 1-1; 0-0)
referto
Svezia Svezia Steel Aréna (5.147 spett.)
Arbitri Slovacchia Peter Ország
Germania Daniel Piechaczek

Košice
2 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Stati Uniti Stati Uniti 4 – 2
(0-2; 0-0; 4-0)
referto
Norvegia Norvegia Steel Aréna (4.149 spett.)
Arbitri Rep. Ceca Antonin Jerabek
Finlandia Jyri Rönn

Košice
2 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svezia Svezia 3 – 0
(1-0; 1-0; 1-0)
referto
Austria Austria Steel Aréna (3.704 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
4 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Austria Austria 0 – 5
(0-3; 0-1; 0-1)
referto
Norvegia Norvegia Steel Aréna (4.355 spett.)
Arbitri Lettonia Eduards Odins
Germania Daniel Piechaczek

Košice
4 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svezia Svezia 6 – 2
(1-1; 3-0; 2-1)
referto
Stati Uniti Stati Uniti Steel Aréna (7.401 spett.)
Arbitri Russia Vjačeslav Bulanov
Slovacchia Peter Ország

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Svezia Svezia 3 2 0 1 0 13 7 +6 7
2. Stati Uniti Stati Uniti 3 2 0 0 1 11 9 +2 6
3. Norvegia Norvegia 3 1 1 0 1 12 8 +4 5
4. Austria Austria 3 0 0 0 3 1 13 -12 0

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
30 aprile 2011, ore 16:15 UTC+2
Finlandia Finlandia 5 – 1
(0-0; 2-0; 3-1)
referto
Danimarca Danimarca Orange Arena (9.125 spett.)
Arbitri Slovacchia Vladimír Baluška
Russia Konstantin Olenin

Bratislava
30 aprile 2011, ore 20:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 4 – 2
(1-1; 1-1; 2-0)
referto
Lettonia Lettonia Orange Arena (9.219 spett.)
Arbitri Svezia Christer Lärking
Svezia Sören Persson

Bratislava
2 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 6 – 0
(1-0; 4-0; 1-0)
referto
Danimarca Danimarca Orange Arena (9.217 spett.)
Arbitri Russia Konstantin Olenin
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
2 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Lettonia Lettonia 2 – 3
(0-1; 1-0; 1-1; 0-0)
referto
Finlandia Finlandia Orange Arena (9.210 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Stati Uniti Thomas Sterns

Bratislava
4 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Danimarca Danimarca 3 – 2
(d.t.s.)
(1-0; 1-2; 0-0; 0-0)
referto
Lettonia Lettonia Orange Arena (8.870 spett.)
Arbitri Slovacchia Vladimír Baluška
Canada Darcy Burchell

Bratislava
4 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Finlandia Finlandia 1 – 2
(0-0; 0-1; 1-1)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca Orange Arena (9.310 spett.)
Arbitri Svizzera Brent Reiber
Stati Uniti Thomas Sterns

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Rep. Ceca Rep. Ceca 3 3 0 0 0 12 3 +9 9
2. Finlandia Finlandia 3 1 1 0 1 9 5 +4 5
3. Danimarca Danimarca 3 0 1 0 2 4 13 -9 2
4. Lettonia Lettonia 3 0 0 2 1 6 10 -4 2

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tre squadre di ogni gruppo preliminare avanzano alla seconda fase. Le dodici squadre vengono divise successivamente in due gruppi:le squadre dai gruppi A e D confluiscono nel Gruppo E, mentre le squadre dei gruppi B e C nel Gruppo F.

Ogni squadra conserva i punti ottenuti con le altre due squadre qualificate del proprio girone. In questa fase affrontano le altre tre squadre provenienti dall'altro girone preliminare.[18]

Le prime quattro squadre dei gruppi E ed F accedono alla fase a eliminazione diretta.

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
5 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Russia Russia 4 – 3
(1-2; 2-0; 1-1)
referto
Danimarca Danimarca Orange Arena (9.204 spett.)
Arbitri Slovacchia Vladimír Baluška
Svezia Sören Persson

Bratislava
6 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Germania Germania 4 – 4
(d.t.s.)
(1-1; 3-2; 0-1; 0-0)
referto
Finlandia Finlandia Orange Arena (9.255 spett.)
Arbitri Russia Konstantin Olenin
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
6 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 3 – 2
(1-0; 0-1; 2-1)
referto
Slovacchia Slovacchia Orange Arena (9.313 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svizzera Danny Kurmann

Bratislava
7 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Danimarca Danimarca 3 – 3
(d.t.s.)
(1-1; 1-1; 1-1; 0-0)
referto
Germania Germania Orange Arena (9.299 spett.)
Arbitri Slovacchia Vladimír Baluška
Canada Darcy Burchell

Bratislava
7 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Finlandia Finlandia 2 – 1
(0-1; 0-0; 2-0)
referto
Slovacchia Slovacchia Orange Arena (9.321 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
8 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 3 – 2
(2-0; 0-1; 1-1)
referto
Russia Russia Orange Arena (9.308 spett.)
Arbitri Svizzera Brent Reiber
Stati Uniti Thomas Sterns

Bratislava
9 maggio 2011, ore 12:15 UTC+2
Slovacchia Slovacchia 4 – 1
(2-1; 0-0; 2-0)
referto
Danimarca Danimarca Orange Arena (9.307 spett.)
Arbitri Russia Konstantin Olenin
Stati Uniti Thomas Sterns

Bratislava
9 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Russia Russia 2 – 2
(d.t.s.)
(2-0; 0-2; 0-0; 0-0)
referto
Finlandia Finlandia Orange Arena (9.292 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Svezia Christer Lärking

Bratislava
9 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Germania Germania 2 – 5
(1-2; 0-3; 1-0)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca Orange Arena (9.305 spett.)
Arbitri Russia Konstantin Olenin
Stati Uniti Thomas Sterns

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Rep. Ceca Rep. Ceca 5 5 0 0 0 19 7 +12 15
2. Finlandia Finlandia 5 2 2 0 1 16 10 +6 10
3. Germania Germania 5 2 0 2 1 15 17 -2 8
4. Russia Russia 5 2 0 1 2 12 14 -2 7
5. Slovacchia Slovacchia 5 1 0 0 4 13 14 -1 3
6. Danimarca Danimarca 5 0 1 0 4 9 22 -13 2

Girone F[modifica | modifica wikitesto]

Košice
5 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svizzera Svizzera 2 – 3
(0-2; 1-0; 1-1)
referto
Norvegia Norvegia Steel Aréna (2.820 spett.)
Arbitri Lettonia Eduards Odiņš
Slovacchia Peter Ország

Košice
6 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Canada Canada 3 – 3
(d.t.s.)
(0-0; 1-2; 2-1; 0-0)
referto
Stati Uniti Stati Uniti Steel Aréna (7.485 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Germania Daniel Piechaczek

Košice
6 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svezia Svezia 4 – 0
(3-0; 0-0; 1-0)
referto
Francia Francia Steel Aréna (4.761 spett.)
Arbitri Finlandia Jyri Rönn
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
7 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Norvegia Norvegia 2 – 3
(0-1; 0-1; 2-1)
referto
Canada Canada Steel Aréna (4.978 spett.)
Arbitri Finlandia Jyri Rönn
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
7 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Stati Uniti Stati Uniti 3 – 2
(1-1; 2-0; 0-1)
referto
Francia Francia Steel Aréna (3.101 spett.)
Arbitri Lettonia Eduards Odiņš
Slovacchia Peter Ország

Košice
8 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Svezia Svezia 2 – 0
(0-0; 0-0; 2-0)
referto
Svizzera Svizzera Steel Aréna (5.941 spett.)
Arbitri Russia Vyacheslav Bulanov
Lettonia Eduards Odiņš

Košice
9 maggio 2011, ore 12:15 UTC+2
Francia Francia 2 – 5
(1-3; 1-1; 0-1)
referto
Norvegia Norvegia Steel Aréna (3.178 spett.)
Arbitri Russia Vyacheslav Bulanov
Rep. Ceca Antonín Jeřábek

Košice
9 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Svizzera Svizzera 5 – 3
(2-1; 2-1; 1-1)
referto
Stati Uniti Stati Uniti Steel Aréna (4.939 spett.)
Arbitri Finlandia Jyri Rönn
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Košice
9 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Canada Canada 3 – 2
(2-1; 0-1; 1-0)
referto
Svezia Svezia Steel Aréna (7.633 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Germania Daniel Piechaczek

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Canada Canada 5 3 2 0 0 23 11 +12 13
2. Svezia Svezia 5 3 0 1 1 18 10 +8 10
3. Norvegia Norvegia 5 2 1 0 2 17 15 +2 8
4. Stati Uniti Stati Uniti 5 2 0 1 2 15 19 -4 7
5. Svizzera Svizzera 5 1 1 1 2 11 12 -1 6
6. Francia Francia 5 0 0 1 4 5 22 -17 1

Girone per non retrocedere[modifica | modifica wikitesto]

Le ultime classificate di ciascun gruppo preliminare disputano il Girone per evitare la retrocessione. Le squadre che giungono agli ultimi due posti in classifica vengono retrocesse in Prima Divisione in occasione del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio 2012.

Girone G[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
5 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Slovenia Slovenia 5 – 2
(0-0; 3-0; 2-2)
referto
Lettonia Lettonia Orange Arena (7.467 spett.)
Arbitri Svezia Christer Lärking
Stati Uniti Thomas Sterns

Košice
5 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Bielorussia Bielorussia 7 – 2
(3-0; 2-0; 2-2)
referto
Austria Austria Steel Aréna (4.483 spett.)
Arbitri Russia Vjačeslav Bulanov
Rep. Ceca Antonín Jeřábek

Bratislava
7 maggio 2011, ore 12:15 UTC+2
Austria Austria 3 – 2
(1-0; 1-2; 1-0)
referto
Slovenia Slovenia Orange Arena (9.033 spett.)
Arbitri Svezia Christer Lärking
Russia Konstantin Olenin

Košice
7 maggio 2011, ore 12:15 UTC+2
Bielorussia Bielorussia 3 – 6
(1-3; 1-1; 1-2)
referto
Lettonia Lettonia Steel Aréna (4.976 spett.)
Arbitri Finlandia Sami Partanen
Germania Daniel Piechaczek

Bratislava
8 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Slovenia Slovenia 1 – 7
(0-2; 1-3; 0-2)
referto
Bielorussia Bielorussia Orange Arena (8.708 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svezia Sören Persson

Košice
8 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Lettonia Lettonia 4 – 1
(2-0; 1-0; 1-1)
referto
Austria Austria Steel Aréna (4.110 spett.)
Arbitri Rep. Ceca Antonín Jeřábek
Slovacchia Peter Ország

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1. Bielorussia Bielorussia 3 2 0 0 1 12 9 +3 6
2. Lettonia Lettonia 3 2 0 0 1 17 9 +8 6
3. Austria Austria 3 1 0 0 2 6 13 -7 3
4. Slovenia Slovenia 3 1 0 0 2 8 12 -4 3

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinale Finale
                           
  E1  Rep. Ceca Rep. Ceca 4  
F4  Stati Uniti Stati Uniti 0  
  E1  Rep. Ceca Rep. Ceca 2  
  F2  Svezia Svezia 5  
F2  Svezia Svezia 5
E3  Germania Germania 2  
  F2  Svezia Svezia 1
  E2  Finlandia Finlandia 6
F1  Canada Canada 1  
E4  Russia Russia 2  
E4  Russia Russia 0
Finale per il 3º posto
  E2  Finlandia Finlandia 3  
E2  Finlandia Finlandia 4 E1  Rep. Ceca Rep. Ceca 7
  F3  Norvegia Norvegia 1   E4  Russia Russia 4

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
11 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 4 – 0
(1-0; 1-0; 2-0)
referto
Stati Uniti Stati Uniti Orange Arena (9.311 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
11 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Svezia Svezia 5 – 2
(2-1; 2-1; 1-0)
referto
Germania Germania Orange Arena (8.986 spett.)
Arbitri Finlandia Jyri Rönn
Rep. Ceca Vladimír Šindler

Bratislava
12 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Finlandia Finlandia 4 – 1
(0-0; 4-1; 0-0)
referto
Norvegia Norvegia Orange Arena (8.947 spett.)
Arbitri Svezia Sören Persson
Germania Daniel Piechaczek

Bratislava
12 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Canada Canada 1 – 2
(0-0; 1-0; 0-2)
referto
Russia Russia Orange Arena (9.300 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Svezia Christer Lärking

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
13 maggio 2011, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 5
(0-0; 1-2; 1-3)
referto
Svezia Svezia Orange Arena (9.285 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svizzera Brent Reiber

Bratislava
13 maggio 2011, ore 20:15 UTC+2
Finlandia Finlandia 3 – 0
(0-0; 1-0; 2-0)
referto
Russia Russia Orange Arena (9.272 spett.)
Arbitri Svezia Christer Lärking
Slovacchia Peter Ország

Finale per il 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
15 maggio 2011, ore 16:00 UTC+2
Rep. Ceca Rep. Ceca 7 – 4
(2-3; 3-1; 2-0)
referto
Russia Russia Orange Arena (9.283 spett.)
Arbitri Svizzera Danny Kurmann
Svezia Christer Lärking

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Bratislava
15 maggio 2011, ore 20:30 UTC+2
Svezia Svezia 1 – 6
(0-0; 1-1; 0-5)
referto
Finlandia Finlandia Orange Arena (9.166 spett.)
Arbitri Canada Darcy Burchell
Svizzera Brent Reiber

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore PG G A Pt +/- MP
Finlandia Jarkko Immonen 9 9 3 12 +2 2
Svezia Patrik Berglund 9 8 2 10 +6 8
Rep. Ceca Tomáš Plekanec 8 6 4 10 +3 6
Rep. Ceca Roman Červenka 9 4 6 10 +7 4
Canada John Tavares 7 5 4 9 +6 12
Rep. Ceca Jaromír Jágr 9 5 4 9 +5 4
Rep. Ceca Patrik Eliáš 9 4 5 9 +4 6
Finlandia Mikael Granlund 9 2 7 9 +3 2
Norvegia Mathis Olimb 7 1 8 9 0 4
Norvegia Marius Holtet 7 6 2 8 +6 4

Fonte: IIHF.com

Classifica portieri[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Min TC GS SO MGS Sv%
Finlandia Petri Vehanen 175 388:13 8 1 1.24 95.43
Svezia Viktor Fasth 221 420:00 12 3 1.71 94.57
Rep. Ceca Ondřej Pavelec 247 479:16 15 2 1.88 93.93
Svizzera Tobias Stephan 111 240:48 7 0 1.74 93.69
Norvegia Lars Haugen 257 422:18 19 1 2.70 92.61

Fonte: IIHF.com

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra
1 Finlandia Finlandia
2 Svezia Svezia
3 Rep. Ceca Rep. Ceca
4 Russia Russia
5 Canada Canada
6 Norvegia Norvegia
7 Germania Germania
8 Stati Uniti Stati Uniti
9 Svizzera Svizzera
10 Slovacchia Slovacchia
11 Danimarca Danimarca
12 Francia Francia
13 Lettonia Lettonia
14 Bielorussia Bielorussia
15 Austria Austria
16 Slovenia Slovenia
Campioni del mondo di hockey su ghiaccio 2011
Flag of Finland.svg
Finlandia
2º titolo

Il piazzamento finale è stabilito dai seguenti criteri:

  • Posizioni dal 1º al 4º posto: i risultati della finale e della finale per il 3º posto
  • Posizioni dal 5º all'8º posto (squadre perdenti ai quarti di finale): il piazzamento nel girone della seconda fase; in caso di parità, i punti raccolti nel girone della seconda fase; in caso di ulteriore parità, la differenza reti nel girone della seconda fase.
  • Posizioni dal 9º al 12º posto (5º e 6º classificati nei gironi della seconda fase): il piazzamento nel girone della seconda fase; in caso di parità, i punti raccolti nel girone della seconda fase; in caso di ulteriore parità, la differenza reti nel girone della seconda fase.
  • Posizioni dal 13º al 16º posto (girone per non retrocedere): il piazzamento nel girone G
Promosse nel Gruppo A: Italia Italia Kazakistan Kazakistan
Retrocesse in Prima Divisione: Austria Austria Slovenia Slovenia

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Festeggiamenti per la vittoria della Finlandia nelle strade di Helsinki.

Riconoscimenti individuali[19]

Premio Giocatore
Miglior giocatore (MVP) Svezia Viktor Fasth
Miglior portiere Svezia Viktor Fasth
Miglior difensore Canada Alex Pietrangelo
Miglior attaccante Rep. Ceca Jaromír Jágr

All-Star Team[20]

Attacco: Svezia Patrik BerglundFinlandia Jarkko ImmonenRep. Ceca Jaromír Jágr
Difesa: Svezia David PetrasekRep. Ceca Marek Židlický
Portiere: Svezia Viktor Fasth

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) It's gold for Finland!, IIHF.com, 15-05-2011. URL consultato il 16-05-2011.
  2. ^ (EN) Hats off to Cervenka, IIHF.com, 15-05-2011. URL consultato il 16-05-2011.
  3. ^ (EN) Russia remains top in ranking, IIHF.com, 15-05-2011. URL consultato il 16-05-2011.
  4. ^ (EN) 2012 WC going to Finland, Eurohockey.net, 11-05-2007. URL consultato il 25-04-2011.
  5. ^ (EN) Victory in the first round, IIHF.com, 19-05-2006. URL consultato il 25-04-2011.
  6. ^ (SK) Fanúšik Slovana Ivan Gašparovic dostal dres Dukly Trencín, Hokej.sk, 23-09-2008. URL consultato il 25-04-2011.
  7. ^ (EN) IIHF President René Fasel satisfied after Slovak inspection, IIHF.com, 01-06-2011. URL consultato il 25-04-2011.
  8. ^ (EN) Ondrej Nepela arena reconstruction going to plan, IIHF.com, 05-11-2010. URL consultato il 25-04-2011.
  9. ^ a b (EN) Orange Arena Bratislava, IIHF.com. URL consultato il 25-04-2011.
  10. ^ (SK) Zimný štadión dostane nové meno. Len na šampionát, SME.sk, 05-01-2011. URL consultato il 25-04-2011.
  11. ^ (EN) Technical data of the Practice Rink, SteelArena.sk. URL consultato il 25-04-2011.
  12. ^ (EN) Venues, IIHF.com. URL consultato il 25-04-2011.
  13. ^ (EN) Steel Arena, IIHF.com. URL consultato il 25-04-2011.
  14. ^ (EN) Player Entry, IIHF.com. URL consultato il 25-04-2011.
  15. ^ (EN) 2011 IIHF World Championship - Broadcast Partners, Infrontsports.com. URL consultato il 25-04-2011.
  16. ^ (EN) 2010 Ranking, IIHF.com. URL consultato il 25-04-2011.
  17. ^ (EN) Referee Assignments, IIHF.com. URL consultato il 28-04-2011.
  18. ^ (EN) Format & Rules, IIHF.com. URL consultato il 16-05-2011.
  19. ^ (EN) Directorate Awards, IIHF.com, 15-05-2011. URL consultato il 16-05-2011.
  20. ^ (EN) All-Star Team, IIHF.com, 15-05-2011. URL consultato il 16-05-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio