Altezza serenissima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sua altezza serenissima il principe Hans Adam del Liechtenstein.

L'appellativo "sua altezza serenissima" (abbreviazione: S.A.S.) è il trattamento riservato ai principi delle casate principesche sovrane, attualmente unicamente le famiglie reali di Monaco e del Liechtenstein. Il titolo era anche riservato ai principi membri delle famiglie regnanti tedesche fino al 1917. Era inoltre impiegato per alcuni rappresentanti cadetti delle dinastie di Francia, Italia e Russia.

Principato di Monaco[modifica | modifica sorgente]

L'attuale principe regnante di Monaco Alberto II ha il titolo di "sua altezza serenissima" come le sue due sorelle Stephanie e Carolina. Carolina, però, per matrimonio è successivamente divenuta altezza reale.

Stati tedeschi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente il titolo è impiegato ufficialmente nei paesi di lingua tedesca dalla casa principesca del Liechtenstein ed è portato da tutti i suoi membri.

In Germania il termine usato è Durchlaucht, una traduzione dal latino (su)perillustris: sarebbe teoricamente più corretto tradurlo come "superiore a", "maggiore ad illustre", poiché è un incremento di Erlaucht ("illustre"), che era riservato ai conti del Sacro Romano Impero, e, successivamente, dell'Impero tedesco. Benché il titolo di sua altezza serenissima abbia un'antichità pari a quello di sua altezza, in alcuni paesi, a parte quelli di lingua latina, altezza è di rango superiore ad altezza serenissima.

Il titolo di sua altezza serenissima era principalmente riservato ai duchi mediatizzati (per esempio i duchi di Ratibor della casa di Hohenlohe-Schillingsfürst) e regnanti, dai Fürsten (principe) mediatizzati, oltreché dai figlie e nipoti dei duchi sovrani di Sassonia e dai principi delle monarchie minori sopravvissute al crollo del Sacro Romano Impero. Inoltre era riservato a parecchi rami morganatici di famiglie tedesche regnanti. Mary di Teck, moglie del re Giorgio V del Regno Unito, aveva il titolo di altezza serenissima in quanto principessa di Teck, cioè nata da un ramo della casa reale di Württemberg). Nella Repubblica di Venezia e nella Repubblica di Genova chiamate la "Serenissima", il doge era conosciuto come Serenissimus.

In Germania il trattamento di sua altezza serenissima era considerato inferiore a quello di altezza, altezza granducale, altezza reale ed altezza imperiale: se una principessa altezza imperiale sposava un'altezza serenissima, ella poteva mantenere il proprio titolo e rango prematrimoniale. La regina Vittoria del Regno Unito elevò al rango di altezza reale alcune altezze serenissime che avevano sposato sue figlie.

Nel 1905 l'imperatore Francesco Giuseppe d'Austria assicurò il trattamento di Durchlaucht ad ogni virtuale principe nell'ex Sacro Romano Impero, anche se non aveva mai regnato.

Per tradizione, Durchlaucht è ancora usato dalle dinastie principeschi regnanti fino al 1917:

Con un decreto della Dieta federale del 13 agosto 1825 nell'ambito della Confederazione Germanica il titolo fu riconosciuto ai capi delle antiche casate dei principi dell'impero mediatizzati con Napoleone. Questo l'elenco delle famiglie principesche non più sovrane, aventi il diritto al titolo di Durchlaucht:

Varie famiglie tedesche mediatizzate continuano ad usare questo titolo (in modo ufficioso dal 1918).

Francia[modifica | modifica sorgente]

Nella Francia pre-rivoluzionaria un'altezza serenissima era superiore ad un'altezza. Quei membri della casa reale di Francia che non erano figli o nipoti del re, cioè principe del sangue, avevano diritto a tale trattamento, mentre il più semplice e minore "altezza" era riservato ai principi stranieri.

Regno Unito[modifica | modifica sorgente]

Durante la prima guerra mondiale il re Giorgio V revocò il titolo di sua altezza serenissima a quei membri della famiglia reale britannica che erano anche cittadini inglesi: i duchi e principi di Teck e i membri della famiglia Battenberg.

Belgio[modifica | modifica sorgente]

Oltre agli Arenberg ed ai Lobkowicz, le seguenti famiglie hanno diritto al titolo di altezza serenissima:

  • Croy.
  • Croÿ-Rœulx.
  • Croÿ-Solre.
  • il duca di Looz-Corswarem e la sua famiglia.
  • il duca di Beaufort-Spontin.

Ungheria[modifica | modifica sorgente]

Prima del 1947 il trattamento di sua altezza serenissima (Ő Főméltósága in ungherese) era in uso in Ungheria: lo usavano i principi fra il 1920 ed il 1944, mentre il reggente Miklós Horthy era "sua altezza serenissima il reggente del Regno di Ungheria" (Ő Főméltósága a Magyar Királyság Kormányzója).

Spagna[modifica | modifica sorgente]

Nel 1807 Manuel Godoy ricevette il titolo di altezza serenissima, unico caso in quel paese.

Italia[modifica | modifica sorgente]

Nel Regno d'Italia spettava il trattamento di altezza serenissima ai nipoti del re, figli di principe fratello, e ai figli e discendenti dei nipoti del re e del principe ereditario d'ambo i sessi[1]. Ad alcune famiglie italiane viene peraltro riconosciuto il trattamento di principe sovrano e quindi il diritto al titolo di altezza serenissima di concessione imperiale, quali i Gonzaga principi di Vescovado, gli Odescalchi principi romani e gli Orsini.

Massoneria[modifica | modifica sorgente]

In Massoneria il titolo Serenissimo, divenne prerogativa esclusiva del Gran Maestro ed del Gran Maestro d'Onore della Serenissima Gran Loggia d'Italia - Comunione di Piazza del Gesù che si venne a costituire 8 luglio 1908 dalla scissione con il Grande Oriente d'Italia operata dal Sovrano Saverio Fera.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Regio decreto del 1 gennaio 1890, articolo 7.
  2. ^ Domenico V. Ripa Montesano, Vademecum di Loggia, Edizione Gran Loggia Phoenix – Roma Italia 2009 ISBN 978-88-905059-0-4.