Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania
Tėvynės Sąjunga - Lietuvos Krikščionys Demokratai
LeaderAndrius Kubilius
StatoLituania Lituania
Sede11 L.Stuokos-Gucevičiaus g., Vilnius
Fondazione1993
IdeologiaConservatorismo, Cristianesimo democratico.
CollocazioneCentro-destra
Partito europeoPartito Popolare Europeo
Gruppo parl. europeoPartito Popolare Europeo
Affiliazione internazionaleUnione Democratica Internazionale
Seggi Seimas
31 / 141
Seggi Europarlamento
3 / 11
Iscritti14 945
Sito web

L'Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania (in lituano: Tėvynės Sąjunga - Lietuvos Krikščionys Demokratai - TS-LKD) è un partito politico attivo in Lituania dal 1993. Noto originariamente con la denominazione di Unione della Patria - Conservatori di Lituania (Tėvynės Sąjunga - Lietuvos Konservatoriai - TS-LK), ha assunto l'attuale denominazione nel 2008, a seguito della confluenza dei Democratici Cristiani di Lituania (Lietuvos Krikščionys Demokratai - LKD).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Unione della Patria era stata fondata nel 1993 dalla corrente conservatrice del Movimento Riformatore di Lituania (Lietuvos Persitvarkymo Sąjūdis), organizzazione politica che negli anni ottanta si batté per l'indipendenza della Lituania dall'URSS. Ispiratore della nascita dell'Unione della Patria fu Vytautas Landsbergis.

La TS stravinse le elezioni politiche del 1990 con il 40% dei voti. Alle politiche del 1992 TS crollò al 21% dei voti, grazie al successo di LDK (12,6%), per poi risalire al 31,3% nel 1996.

Le elezioni parlamentari del 2000 segnarono un durono colpo per TS, LDK e LTS. TS-LK crollo dal 31 all'8,9%, LDK dal 10% al 3,1% e LTS non elesse alcun deputato. I tre partiti avevano, infatti, guidato il governo dal 1996 al 1999, quando la coalizione di governo implose per divisioni interne. Ad approfittare del crollo dei conservatori furono l'Unione dei Liberali e di Centro ed il Partito Socialdemocratico di Lituania.

Alle elezioni parlamentari del 2004 TS-LK ottenne il 14,7% dei voti, eleggendo 25 deputati, mentre LDK (1,4%) ed LTS non elessero alcun deputato.

Le elezioni parlamentari del 2008 permisero all'Unione di diventare il primo partito sia in termini percentuali, che di seggi. I conservatori ottennero il 19,6% dei voti, il 3% in più dei partiti fondatori, e ben 44 seggi (19 in più). TS-LKD, infatti, conquistò ben 26 dei 71 seggi attribuiti con la quota maggioritaria. Andrius Kubilius di TS-LKD venne nominato nuovo primo ministro di un governo composto anche da Partito di Rinascita Nazionale (TPP, poi confluito in LiCS, Movimento dei Liberali della Repubblica di Lituania (LRLS), Unione dei Liberali e di Centro (LiCS).

Alle elezioni parlamentari del 2012 TS-LDK calò al 15,1% dei consesi ed ottenne 33 seggi. I Conservatori democristiani si ritrovarono così all'opposizione.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti Seggi
2004 151 833
2 / 12
2009 147 756
4 / 12
2014 199 393
2 / 11
2019 247 745
3 / 11

Elezioni parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti Seggi
1996 409 585
70 / 137
2000 126 850
9 / 141
2004 176 409
25 / 141
2008 243 823
45 / 141
2012 206 590
33 / 140
2016 276 275
31 / 141

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]