Nuova Unione (socioliberali)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuova Unione (socioliberali)
(LT) Naujoji Sajunga (socialliberalai) (NS)
Naujoji Sąjunga (Socialliberalai) Logo.png
LeaderArtūras Paulauskas
StatoLituania Lituania
Fondazione1998
Dissoluzione9 luglio 2011
IdeologiaLiberalismo sociale[1]
CollocazioneCentrosinistra
Partito europeoPartito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori
Affiliazione internazionaleInternazionale Liberale
Seggi massimi Seimas
29 / 141
 (2000)
Sito webwww.nsajunga.lt

Nuova Unione (socioliberali) (in lituano: Naujoji Sąjunga (socialliberalai) - NS) è stato un partito politico lituano di orientamento socioliberale fondato nel 1998.

Nel 2011 è confluito nel Partito del Lavoro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta per la prima volta alle elezioni parlamentari del 2000, quando risulta il secondo partito con il 19,6% dei voti e 28 seggi. NS dà quindi vita ad una coalizione di governo prima con l'Unione dei Liberali e di Centro e poi, nel 2001, con il Partito Socialdemocratico di Lituania (LDSP).

Alle elezioni presidenziali del 2004 il candidato dei socioliberali, Vilija Blinkeviciute, ottiene il 16,6% dei voti, senza riuscire ad accedere al ballottaggio. Alle successive elezioni parlamentari del 2004, il partito si presenta con LSDP nella coalizione Lavorando per la Lituania (UdL): la coalizione consegue il 20,7% dei voti, dimezzando la somma dei consensi raccolti complessivamente da NS e LSDP alle precedenti consultazioni. I seggi totali conseguiti dall'UdL sono 31, di cui 11 dalla Nuova Unione. NS e LSDP entrano nel nuovo governo guidato dai centristi del Partito del Lavoro (DP), risultato il primo partito. Nel 2006, dopo una crisi politica, NS e DP escono dal governo, che sarà costituito da LSDP, Unione dei Liberali e di Centro e Unione Popolare dei Contadini di Lituania.

In occasione delle elezioni parlamentari del 2008, la Nuova Unione ottiene solo il 3,6% dei voti e hanno eletto un solo deputato, Valerijus Simulik, che successivamente approderà ai socialdemocratici. Nel luglio 2011 il partito è confluito nel Partito del Lavoro, mentre una sua componente ha aderito all'Unione dei Liberali e di Centro.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 2000 288.895 19,64
29 / 141
Europee 2004 58.527 4,85
0 / 11
Parlamentari 2004[a] 246.852 20,65
31 / 141
Parlamentari 2008 45.061 3,64
1 / 141

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Parties and elections - Lithuania, su parties-and-elections.eu. URL consultato l'11 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]