Serie A1 1985-1986 (pallacanestro femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il campionato di Serie A1 di pallacanestro femminile 1985-1986 è stato il cinquantacinquesimo organizzato in Italia.

Nella prima fase, le sedici società vengono divise in due gironi da otto, con partite di andata e ritorno. Le prime quattro di ogni girone si classificano per la Poule finale, le ultime quattro per la Poule recupero. Nella seconda fase, vengono conteggiati anche i risultati della prima e si ripetono gli scontri già disputati. Dopo la stagione regolare, le ultime due della Poule recupero retrocedono in Serie A2, le squadre classificatesi dal terzo al sesto posto si incontrano in uno spareggio salvezza a quattro per decidere la terza retrocessione. Da questo spareggio vengono fuori anche le due squadre che si aggiungo alle prime due che si giocano il titolo ai play-off contro le squadre della Poule finale, con ottavi, quarti, semifinali e finali al meglio di cinque gare considerando i risultati ottenuti in stagione.

La Primigi Vicenza vince il suo decimo titolo, quinto consecutivo, battendo nelle due gare di finale la Deborah Milano.

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1985-1986 Pt G V P PtF PtS
1. Primigi Vicenza 28 14 14 0 1124 841
2. Sidis Ancona 20 14 10 4 1089 932
3. Deborah Milano 20 14 10 4 1043 968
4. Felisatti Ferrara 16 14 8 6 858 875
5. Lanerossi Schio 8 14 4 10 937 976
6. Ibici Busto Arsizio 8 14 4 10 882 1017
7. Confedercoop Gragnano 6 14 3 11 837 1026
8. Omsa Faenza 6 14 3 11 885 1020

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1985-1986 Pt G V P PtF PtS
1. Bata Viterbo 24 14 12 2 1008 882
2. Spaghetti Express Sesto San Giovanni 20 14 10 4 1073 938
3. Unimoto Cesena 20 14 10 4 1000 949
4. Latte Carso Trieste 14 14 7 7 970 983
5. Ginnastica Comense 12 14 6 8 935 877
6. Starter Parma 12 14 6 8 915 916
7. Despar Pescara 6 14 3 11 990 1131
8. Carisparmio Avellino 4 14 2 12 907 1122

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Poule finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1985-1986 Pt G V P PtF PtS
1. Primigi Vicenza 56 30 28 2 1105 939
2. Deborah Milano 46 30 23 7 1280 1116
3. Bata Viterbo 44 30 22 8 1046 954
4. Sidis Ancona 42 30 21 9 1113 942
5. Spaghetti Express Sesto San Giovanni 36 30 18 12 1088 1100
6. Unimoto Cesena 30 30 15 15 1002 1078
7. Felisatti Ferrara 26 30 13 17 1062 1083
8. Latte Carso Trieste 22 30 11 19 1104 1199

Poule recupero[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1985-1986 Pt G V P PtF PtS
1. Ginnastica Comense 32 30 16 14 1052 1026
2. Ibici Busto Arsizio 30 30 15 15 1189 1080
3. Confedercoop Gragnano 22 30 11 19 999 1074
4. Starter Parma 22 30 11 19 1102 1112
5. Lanerossi Schio 22 30 11 19 1058 1090
6. Omsa Faenza 22 30 11 19 1170 1176
1downarrow red.svg 7. Despar Pescara 18 30 9 21 1004 1090
1downarrow red.svg 8. Carisparmio Avellino 10 30 5 25 1102 1417

Terza fase[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi salvezza[modifica | modifica wikitesto]

A Marsciano:

Classifica finale 1985-1986 Pt G V P PtF PtS
1. Starter Parma 4 3 2 1 - -
2. Confedercoop Gragnano 4 3 2 1 - -
3. Lanerossi Schio 2 3 1 2 - -
4. Omsa Faenza 2 3 1 2 - -

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale:

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                                   
  1  Primigi Vicenza 66 78        
1r  Ginnastica Comense 55 61        
   Primigi Vicenza 71 72        
   Express Sesto S.G. 60 62        
4  Sidis Ancona 54 69      
  5  Express Sesto S.G. 57 71        
    Scudetto.svg  Primigi Vicenza 72 65      
   Deborah Milano 54 64      
  2  Deborah Milano 91 84        
7  Felisatti Ferrara 66 75        
   Deborah Milano 77 72 89    
   Bata Viterbo 75 88 75      
3  Bata Viterbo 73 83      
  3r  Conf. Gragnano 48 67        

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gragnano qualificata per la doppia vittoria nella stagione regolare contro Cesena.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del basket 1990. Modena, Panini, 1989, p. 315-316.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]