Serie A 1942-1943 (pallacanestro femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il campionato di pallacanestro femminile 1942-1943 è stato il quattordicesimo organizzato in Italia, l'ultimo prima dell'interruzione bellica.

Probabilmente, la massima serie era divisa in due gironi da sei squadre. Al girone finale erano ammesse cinque società e la vincitrice era campione d'Italia. Il girone B fu vinto dalla Reyer Venezia, che poi si classificò alle spalle dei Canottieri Milano, vincitrici dello scudetto.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

  • Dopolavoro Magnani, Bologna
  • Dopolavoro Palmaria, Lavagna
  • G.U.F. Milano
  • G.U.F. Napoli
  • G.U.F. Roma
  • Rari Nantes Trento

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

  • A.S. Reyer, Venezia
  • Dopolavoro F.R.I.G.T., Torino
  • G.I.L. Bergamo
  • G.U.F. Udine
  • R.S. Canottieri, Milano
  • S.S. Bruno Mussolini, Roma

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Campione d'Italia: Scudetto.svg Canottieri Milano.
Nera Bertolini, Diana Cenni, Anna Franzoni, Sandra Maiocchi, Olga Mauri, Rosa Nicolini, Giovanna Rusconi, Angela Vacchini. Allenatore: Sergio Paganella.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Littoriale, stagione 1942-43.
Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro