Papa Sisinnio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Papa Sisinnio
Sisinnius.jpg
87º papa della Chiesa cattolica
Elezione ottobre 707
Insediamento 15 gennaio 708
Fine pontificato 4 febbraio 708
Predecessore papa Giovanni VII
Successore papa Costantino
Nascita Siria, 650 ca.
Morte Roma, 4 febbraio 708
Sepoltura Antica basilica di San Pietro in Vaticano

Sisinnio (Siria, 650Roma, 4 febbraio 708) è stato l'87º papa della Chiesa cattolica, dal 15 gennaio 708 alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Scarse sono le informazioni relative a questo pontefice, noto solo grazie al Liber Pontificalis,[1] secondo il quale era Siro di nascita e figlio di Giovanni. Data la sua età avanzata, probabilmente è da identificare con il presbitero Sisinnio, che prese parte al concilio lateranense del 679.[1]

Fu eletto poco dopo la morte del predecessore, ma venne consacrato solo tre mesi dopo, il 15 gennaio 708. Già anziano, era afflitto dalla gotta e non era nemmeno in grado di cibarsi da solo, ma sembra che avesse un carattere forte e fosse volenteroso di fare il bene di tutta Roma. Nelle tre settimane circa del suo pontificato, memore degli avvenimenti accaduti durante il papato di Giovanni VI, fece preparare le fornaci e i materiali per il ripristino delle mura di Roma, poiché le autorità civili non accennavano a volersene interessare, ma non riuscì neanche a vedere cominciata l'opera di restauro.

Prima della morte consacrò un vescovo per la Corsica.

Morì il 4 febbraio 708 e fu sepolto nell'Antica basilica di San Pietro in Vaticano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10203640 · GND (DE100961002 · CERL cnp00167008