Papa Antero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Papa Antero
Anterus.jpg
19º papa della Chiesa cattolica
Elezione21 novembre 235
Fine pontificato3 gennaio 236
Predecessorepapa Ponziano
Successorepapa Fabiano
 
NascitaPetelia, attuale Strongoli KR, ?
MorteRoma, 3 gennaio 236
SepolturaCatacombe di San Callisto
Sant'Antero

Papa e martire

 
NascitaPetelia, ?
MorteRoma, 3 gennaio 236
Venerato daChiesa cattolica, Chiese ortodosse
Ricorrenza3 gennaio (Chiesa cattolica), 5 agosto (Chiese ortodosse)

Antero, in greco Anteros (Petelia, ... – Roma, 3 gennaio 236), è stato il 19º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 21 novembre 235 al 3 gennaio 236. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di lui sappiamo con sicurezza solamente che regnò circa quaranta giorni, e che fu sepolto nella famosa "cripta papale" del cimitero di San Callisto a Roma. Il Liber Pontificalis riporta che fu martirizzato sotto l'imperatore Massimino Trace per aver fatto raccogliere gli Atti dei martiri da alcuni notai e poi averli fatti depositare negli archivi della Chiesa di Roma.

Questa tradizione sembra molto antica e piuttosto veritiera; ciononostante alcuni illustri studiosi, tra i quali Tillemont, sostengono che non è sufficientemente provata dal solo fatto di essere riportata sul Liber Pontificalis, considerando, fra l'altro, la sua tarda data di compilazione.

Il luogo del suo sepolcro fu scoperto da Giovanni Battista de Rossi nel 1854, grazie ad alcuni frammenti deteriorati dell'epitaffio in greco inciso sulla stretta lastra oblunga che chiudeva la sua tomba, indice sia della sua probabile origine che dell'uso generalizzato del greco nella Chiesa di Roma di quel periodo.

Si tramanda che sia nato a Petelia, città magnogreca, da identificarsi con l'odierna Strongoli.

Nel 1611 ci fu la traslazione da Roma delle reliquie del Santo Papa Antero, a Giaveno, qual dono di frà Giovanni Battista Cavagno di Novara al giavenese don Vincenzo Claretta.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica celebra la sua memoria liturgica il 3 gennaio; le Chiese ortodosse, invece, lo ricordano il 5 agosto.

Dal Martirologio Romano:

« 3 gennaio - A Roma nel cimitero di Callisto sulla via Appia, deposizione di sant'Antero, papa, che, dopo il martire Ponziano, fu per breve tempo vescovo. »

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN84482033 · ISNI (EN0000 0000 7861 3385 · LCCN (ENnb2007022844 · GND (DE119222388 · CERL cnp00550447