Palazzo Querini Benzon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Querini Benzon
Palazzo Querini Benzon (Venice).JPG
Palazzo Querini Benzon
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Località Venezia
Indirizzo sestiere di San Marco
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione primo Settecento

Palazzo Querini Benzon è un palazzo di Venezia, ubicato nel sestiere di San Marco, affacciato sul lato sinistro del Canal Grande, tra la piccola Casa De Sprit e Casa Tornielli (detta anche Ca' Michiel), alla confluenza del rio di Ca' Michiel. Di fronte si trovano il Palazzo Bernardo e il Palazzo Querini Dubois.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruito nel primo Settecento, il palazzo divenne famoso grazie alla nobildonna Marina Querini (1757 - 1839), sposa di Pietro Giovanni Benzon, che nel periodo a cavallo della fine della Repubblica di Venezia (1797) fece della sua residenza uno dei più rinomati salotti letterari veneziani, grazie alla frequentazione di molti importanti artisti dell'epoca.[1]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Edificio senza particolari pregi architettonici, presenta un portale d'acqua con scalinata, un piano nobile con quadrifora ad archi a tutto sesto affiancato da due coppie di monofore, tutte con balconcino[2]. Il secondo piano venne creato nel 1897[3] come imitazione in forme ridotte e di minor pregio del piano nobile. Sopra il cornicione, in posizione centrale, è presente una terrazza balaustrata. L'intera facciata è intonacata ad eccezione del pian terreno che è in pietra, mezzanino escluso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brusegan, p. 315.
  2. ^ Brusegan, p. 316.
  3. ^ Jan-Christoph Rößler (a cura di), Palazzo Benzon, su venezia.jc-r.net.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]