Palazzo Giustinian Persico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Giustinian Persico
Palazzo Giustinian Persico Canal Grande Rio San Toma Venezia.jpg
La facciata principale
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto
LocalitàVenezia
Coordinate45°26′08.45″N 12°19′42.85″E / 45.43568°N 12.32857°E45.43568; 12.32857Coordinate: 45°26′08.45″N 12°19′42.85″E / 45.43568°N 12.32857°E45.43568; 12.32857
Informazioni
CondizioniIn uso
CostruzioneXVI secolo
StileRinascimentale codussiano
PianiQuattro
Realizzazione
Proprietario storicoFamiglie Giustinian e Persico

Palazzo Giustinina Persico è un edificio civile sito nella città di Venezia, nel sestiere di San Polo: si affaccia sul Canal Grande dove esso confluisce con il Rio di San Tomà, poco distante da Palazzo Tiepolo e di fronte ai Palazzi Mocenigo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo fu costruito per la nobile famiglia Giustinian, ma passò ben presto alla famiglia Persico (detta anche Da Persico), di origine bergamasca ma aggregata al patriziato per soldo.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il fronte, ispirato all'opera di Mauro Codussi (ma a lui non attribuibile), risale al XVI secolo: è uno dei primi edifici veneziani realizzati in stile rinascimentale e come tali predilige superfici ampie e dalla linee essenziali. È contraddistinto da un vivace intonaco rosso sul quale spiccano due quadrifore centrali sovrapposte, affiancate da coppie di monofore. Le cornici di questi fori risultano essere molto pregiate. La facciata posteriore del palazzo, architettonicamente non molto interessante, si affaccia su un ampio giardino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brusegan, p. 187.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]