Palazzo Contarini Michiel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Contarini Michiel
Venice - Palace Contarini Michiel.jpg
La facciata
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto Veneto
LocalitàVenezia
Informazioni generali
CondizioniIn uso

Palazzo Contarini Michiel è un edificio civile veneziano, sito nel sestiere di Dorsoduro e affacciato sul Canal Grande tra Ca' Rezzonico e Palazzetto Stern.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fatto costruire dalla famiglia Contarini e passato poi alla famiglia Michiel senza che si conoscano la data e la motivazione di questo passaggio di proprietà, era probabilmente composto in un primo momento da due edifici separati.[1] I due palazzetti vennero unificati nel XVIII secolo (probabilmente ad opera di Teresa Corner Duodo); la magione in seguito divenne di proprietà prima della famiglia Donà e poi dello scultore Valentino Besarel. Quest'ultimo ne curò personalmente un minuzioso restauro. La proprietà è stata completamente ristrutturata nel 2009.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il fronte principale, che prospetta sul Canal Grande, appare composto da due facciate visibilmente separate e prive di continuità architettonica se non nei richiami stilistici legati, per esempio, alla forometria. Gli elementi più notevoli della disomogenea composizione sono senza dubbio le due polifore, quasi a contatto: il corpo di sinistra presenta una trifora spostata sulla destra, quello di destra, più basso, una quadrifora spostata sulla sinistra. Sul retro è presente un ampio giardino privato. Gli interni del palazzo di sinistra sono decorati con stucchi in stile neorococò, risalenti al XX secolo, il cui autore è ignoto.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jan-Christoph Rößler (a cura di), Palazzo Contarini Michiel a S. Barnaba, su venezia.jc-r.net.
  2. ^ Brusegan, p. X

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]