Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Occlusiva glottidale sorda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Occlusiva glottidale sorda
IPA - numero 113
IPA - testo ʔ
IPA - immagine Xsampa-questionmark.png
Unicode U+0294
Entity & 660;
SAMPA  ?
X-SAMPA  ?
Kirshenbaum  ?
Ascolta[?·info]

L'occlusiva glottidale sorda è una consonante, rappresentata con il simbolo [ʔ] nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA). Essa viene anche chiamata comunemente colpo di glottide o pausa glottidale (in inglese glottal stop, in francese coup de glotte). Un colpo di glottide è realizzato quando le corde vocali si chiudono per fermare il flusso dell'aria e successivamente vengono riaperte di colpo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La consonante occlusiva glottidale sorda ha le seguenti caratteristiche:

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua italiana tale fono non è presente a livello di fonema, ma si può comunque percepire talvolta davanti a una vocale iniziale di parola, soprattutto se preceduta da un'altra vocale: "è Andrea" può essere pronunciato [ʔɛʔan'drɛːa]. Altro esempio: "parlavo delle elezioni, non delle lezioni", dove è evidente l'impostazione particolare, quasi uno sforzo, della prima "e" di "elezioni".

Altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Il fono non è reso graficamente in molte lingue, ma si può sentire spesso, come mostra l'esempio (ricorrente) della pronuncia dell'espressione "oh-oh" [ʔoʔo] oppure [ʔɔʔɔ]. Altri esempi:

Sardo[modifica | modifica wikitesto]

Nella lingua sarda è presente nelle varianti logudoresi di nove paesi (Ollolai, Fonni, Orgosolo, Mamoiada, Olzai, Ovodda, Gavoi, Lodine e Oliena) costituenti la Barbagia di Ollolai, in Provincia di Nuoro. In grafia sarda si indica con la lettera Q[senza fonte] (es. pisqe, isqire, qonnosqer, paqe rispetto al dialetto centrale pische, ischire, connoscher, pache) o l'apostrofo (pi'e, is'ire, 'onnos'er, pa'e etc.).

Francese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua francese tale suono si può talvolta percepire in corrispondenza di un'h aspirata, quando cioè la lettera <h> separi due vocali e inoltre (a differenza dell'h muta) renda impossibile la liaison:

  • les hérissons "i ricci" [leʔeʁisɔ̃]

Inglese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua inglese tale fono è presente in alcuni dialetti, di solito come allofono di /t/:

  • button "bottone" [bʌʔn̩] (in molte varietà tra cui Received Pronunciation e General American)
  • bottle "bottiglia" [bɒʔl] (in alcuni dialetti britannici)

Inoltre, nella Received Pronunciation, tale fono viene preposto ad una consonante occlusiva sorda tautosillabica, soprattutto in coda di sillaba.[1]

Tedesco[modifica | modifica wikitesto]

Nella lingua tedesca tale fono appare davanti a ogni vocale iniziale, anche dopo prefissi; questa consonante non è segnata nella grafia:

  • Apfel "mela" ['ʔapfl̩]
  • (sich) beeilen "sbrigarsi" [bəˈʔaɪ̯lən] (> be+eilen)

Birmano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua birmana:

  • ka [kʰaʔ]

Ceco[modifica | modifica wikitesto]

In lingua ceca:

  • používat "usare" [poʔuʒiːvat]

Chamoru[modifica | modifica wikitesto]

In lingua chamoru:

  • halu'u [həluʔu]

Danese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua danese:

  • hånd "mano" [hɞnʔ]

Finlandese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua finlandese:

  • linja-auto "autobus" ['linjɑʔ'ɑuto]

Guaranì[modifica | modifica wikitesto]

In lingua guaranì:

  • avañe’ẽ "Guaranì" [aʋaɲẽ'ʔẽ]

Hawaiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua hawaiana:

  • ‘ele‘ele "nero" ['ʔɛlɛ'ʔɛlɛ]

Lojban[modifica | modifica wikitesto]

In lingua lojban:

  • .a'o "speranza" [ʔaho]

Seri[modifica | modifica wikitesto]

In lingua seri:

  • he "io" [ʔɛ]

Tagalog[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tagalog:

  • doon "di qua" [də'ʔon]

Tongan[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tongan:

  • tuʻu "stare" [tuʔu]

Tahitiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tahitiana:

  • puaʻa "maiale" [puaʔa]

Võro[modifica | modifica wikitesto]

In lingua võro:

  • piniq "cani" ['pinʲiʔ]

Ebraico[modifica | modifica wikitesto]

In lingua ebraica:

  • עִבְרִית "ebraico" [ʔiv'ʁit]

Persiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua persiana: [senza fonte]

  • عمل

Arabo[modifica | modifica wikitesto]

In lingua araba il fono corrisponde alla pronuncia della lettera dell'alfabeto arabo hamza:

  • ألله "Dio" [ʔɑlˁlˁɑːh]

In lingue arcaiche[modifica | modifica wikitesto]

Fenicio[modifica | modifica wikitesto]

Nel fenicio il fonema ʔ è la pronuncia della lettera aleph e della lettera ayin. Phoenician aleph.svg

Consonanti
Polmonari Bilabiale Lab.den. Dentale Alveolare Postalv. Retroflessa Palatale Velare Uvulare Farin. Epiglottale Glottidale Non polmonari ed altri simboli
Nasale m ɱ n ɳ ɲ ŋ ɴ Clic  ʘ ǀ ǃ ǂ ǁ
Occlusive p b t d ʈ ɖ c ɟ k ɡ q ɢ ʡ ʔ Impl.  ɓ ɗ ʄ ɠ ʛ
Fricative  ɸ β f v θ ð s z ʃ ʒ ʂ ʐ ç ʝ x ɣ χ ʁ ħ ʕ ʜ ʢ h ɦ Eiettive 
Approssimanti  β̞ ʋ ð̞ ɹ ɻ j ɰ Altre laterali  ɺ ɫ
Vibranti ʙ r ʀ Coarticolazioni approssimanti  ʍ w ɥ
Monovibranti ɾ ɽ Coarticolazioni fricative  ɕ ʑ ɧ
Fric. laterale ɬ ɮ Affricate  t͡s d͡z t͡ʃ d͡ʒ
Appr. laterale l ɭ ʎ ʟ Coarticolazioni occlusive  k͡p ɡ͡b ŋ͡m
Le aree ombreggiate denotano articolazioni polmonari ritenute impossibili.
Questa pagina contiene simboli fonetici che potrebbero non esser visualizzati correttamente in alcuni browser. [Aiuto]
Dove i simboli appaiono a coppie, quello di destra rappresenta una consonante sonora.
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica
  1. ^ Brown, Gillian. 1977:27. Listening to spoken English. London: Longman.