Aiuto:Arabo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stopsign Jordan.JPG
Nuvola apps khelpcenter.pngSportello informazioni

Questa pagina è una linea guida per la traslitterazione di termini e nomi in lingua araba su Wikipedia in italiano. Queste indicazioni, stabilite per convenzione, valgono anche come indicazioni di massima per tutti i nomi scritti con grafemi arabi, sia pur modificati come nel persiano, nell'urdu e nella lingua turco-ottomana.

In linea generale si adotta la traslitterazione ALA-LC, suggerita dalla Library of Congress. La medesima convenzione è stata proposta per la prima volta al XIX Congresso Internazionale degli Orientalisti (Roma, 23-29 settembre 1935) e ricalca quella usata dai dizionari e dalle enciclopedie dell'Istituto Treccani, nonché dalla rivista specialistica italiana Oriente Moderno.

Titolo della voce[modifica | modifica wikitesto]

Nel titolo della voce le parole in lingua araba vanno rese con la traslitterazione scientifica, utilizzando i segni diacritici (puntini sottostanti o soprastanti, segni di allungamento vocalico) e ricorrendo al simbolo della ʿayn e della hamza.

Inoltre devono essere approntate come redirect le forme semplificate di traslitterazione (vale a dire senza diacritici). Si ricorda che per la nomenclatura delle voci «vale comunque la regola d'ordine generale di preferire la denominazione più diffusa» nei repertori più autorevoli e non solo sulla stampa, e che «per gli pseudonimi, vale una regola affine». Ad esempio ʿUmar Khayyām «sarà il titolo della voce principale», mentre ʿOmar Khayyām, Omar Khayyam, 'Omar Khayyam, Umar Khayyam o 'Umar Khayyam «saranno il titolo di un reindirizzamento (redirect)», così come Il Cairo sarà preferita all'originale traslitterato al-Qāhira. Queste regole generali, dove certificato da autorevoli fonti italiane, prevalgono su altre traslitterazioni.

Nella prima occorrenza del titolo del lemma arabo traslitterato andrà subito proposta, se ritenuto utile, la forma araba, seguita immediatamente dalle traslitterazioni alternative, seguito dall'indicazione del plurale fratto quando esistente. Non è necessario indicare il vocabolo al plurale se regolare.

Corpo della voce[modifica | modifica wikitesto]

Nel corpo della voce va utilizzata la forma impiegata per il titolo della voce; la traslitterazione semplificata (senza diacritici), ovvero le forme semplificate più diffuse già indicate nell'incipit del lemma, sono sconsigliate. Devono essere infine creati i redirect da tutte le altre trascrizioni note. Si consiglia inoltre di aggiungere, se è utile, la pronuncia IPA e una lettura audio.

Per la scrittura dei termini arabi traslitterati si tenga presente che non si scrive la "tāʾ marbūṭa" finale (Jamāhīriyya, quindi, e non Jamāhīriyyah), anche se nello stato costrutto si dovrà comunque segnalare la sua trasformazione in "tāʾ ṭawīla" (wilāyat al-faqīh, quindi, e non wilāya al-faqīh). Va inoltre rispettata sempre la realtà grafica a scapito di quella fonetica (troppo soggetta a mutamenti dialettali) e quindi l'articolo determinativo sarà sempre "al-", senza l'assimilazione fonetica tra la "lam" dell'articolo e la prima consonante del termine determinato (consonanti cosiddette shamsiyya). Es.: al-Nāṣir e non an-Nāṣir, anche se quest'ultimo è foneticamente corretto.

Le vocali traslitterate sono esclusivamente la "a", la "i" e la "u", malgrado nella pronuncia araba siano perfettamente pronunciate la "e" e la "o". I dittonghi "ai" e "au" sono sempre trascritti ay e aw. Si da preferenza, come compare nella tabella, alla "j" anziché alla "ǧ" per traslitterare la jīm, per lo stesso principio semplificatorio che fa prediligere la "kh" alla "ḵ" per rendere la khāʾ, o la "sh" alla "š" per la shīn. Per le forme aggettivali (tra cui l'aggettivo relativo), si ricorre alla traslitterazione "iyy", anziché "īy" (ــِّي) e "uww", anziché "ūw" (ـُّــو).

Traslitterazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Traslitterazione dall'arabo.
Lettera Unicode Nome IPA Wikipedia ALA-LC Wehr DIN GENUNG ISO -2 SAS BATR ArabTeX chat
ء 0621 hamza ʔ ʾ ʾ ʼ ʾ ʼ ˈ, ˌ ' ʾ e ' 2
ا 0627 alif ā ā ʾ aa ā aa / A A a/e/é
ب 0628 bāʾ b b b
ت 062A tāʾ t t t
ث 062B thāʾ θ th th th ç c _t s/th
ج 062C jīm d͡ʒ j j ǧ j ǧ j ŷ j ^g j/g/dj
ح 062D ḥāʾ ħ H .h 7
خ 062E khāʾ x kh kh kh x j K _h kh/7'/5
د 062F dāl d d d
ذ 0630 dhāl ð dh dh dh đ z' _d z/dh/th
ر 0631 rāʾ r r r
ز 0632 zāy z z z
س 0633 sīn s s s
ش 0634 shīn ʃ sh sh š sh š x ^s sh/ch
ص 0635 ṣād ˤ ş S .s s/9
ض 0636 ḍād ˤ D .d d/9'
ط 0637 ṭāʾ ˤ ţ T .t t/6
ظ 0638 ẓāʾ ðˤ đ̣ Z .z z/dh/6'
ع 0639 ʿayn ʕ ʿ ʿ ʻ ʿ ʻ ʿ ř ʿ E ` 3
غ 063A ghayn ɣ gh gh ġ gh ġ g ğ g .g gh/3'
ف 0641 fāʾ f f f
ق 0642 qāf q q q 2/g/q/8
ك 0643 kāf k k k
ل 0644 lām l l l
م 0645 mīm m m m
ن 0646 nūn n n n
ه 0647 hāʾ h h h
و 0648 wāw w, w; ū w; ū w w; ū w; o w; ū w; uu w; U w; o; ou/u/oo
ي 064A yāʾ j, y; ī y; ī y y; ī y; e y; ī y; ii y; I y; i/ee; ei/ai
آ 0622 alif madda ʔaː ā, ʾā ā, ʾā ā, ʼā ʾā ā ʾâ 'aa ā eaa 'A 2a/aa
ة 0629 tāʾ marbūṭa a, at h; t —; t h; t ŧ —; t t' T a/e(h); et/at
ى 0649 alif maqṣūra ā à ā y à aaa _A a
لا 06D9 lām alif (var.) al- al- ʾal al-; ál- al- Al- al- el

Su Wikipedia in lingua inglese spesso si fa ricorso a una traslitterazione fonetica (indicata in tabella come traslitterazione anglosassone) che cerca di rispettare la realtà della lingua parlata - estremamente varia, vista la grande pluralità dei cosiddetti "dialetti" (che altro non sono se non "lingue nazionali") - a detrimento della realtà grafica della lingua araba classica (fuṣḥah). Tale traslitterazione fonetica è pertanto ricorrente nelle traduzioni condotte nella Wikipedia italiana, a partire da quella anglosassone, ma va corretta seguendo le traslitterazione ALA-LC e le linee guida indicate.

Tāʾ marbūṭa[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda la tāʾ marbūṭa si preferisce non indicare alcuna lettera finale (né h, né t). Il sistema ALA-LC prevede, infatti, che la lettera /h/ sia utilizzata nel caso di nomi o aggettivi indefiniti, mentre la /t/ è da impiegarsi solo nello stato costrutto. Come avviene anche su altre pubblicazioni specialistiche (come The Encyclopædia of Islam), per una maggiore omologazione e chiarezza, così da evitare qualsiasi fraintendimento, la tāʾ marbūṭa non è indicata da una lettera specifica.

Onomastica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Onomastica araba.

Per l'onomastica è tuttavia consigliabile seguire le regole arabe tradizionali, evitando così di dover scegliere tra "Mohamed, Mohammed, Mhammed, Mohammad", preferendo loro il classico "Muhammad", o tra "ben o bin" anziché il classico "ibn". Anche per i nomi teofori, i classici "ʿAbd Allah, ʿAbd al-ʿAziz o ʿAbd al-Rahman" sono senz'altro da preferire ai dialettali a anglofili "Abdullah, Abdul Aziz o Abderrahman".

Template[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Template:Arabo.

Il template {{Arabo}} serve a inserire una serie di parole in arabo e la relativa traslitterazione. Per inserire correttamente il template, basta copiare la tabella del template e completarla con i dati relativi alla voce. Alcuni parametri sono facoltativi. Se non viene usato il parametro relativo alla traslitterazione e il template è seguito da numeri o caratteri non alfabetici si avrà una rappresentazione a video non corretta in fase di editing. La cosa può essere risolta inserendo l'entity ‎ dopo i caratteri arabi.

Pagine correlate[modifica | modifica wikitesto]