Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Traslitterazione dall'arabo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La lingua araba, appartenente alla famiglia delle lingue semitiche, è una lingua 'difettiva' in quanto distingue tra vocali lunghe [ا ي و] e vocali brevi [ـَ ـِ ـُ] (indicate nell'arabo classico). Inoltre, essa presenta foni che non hanno equivalenti in italiano o in altre lingue europee.

Queste peculiarità, unita alla diglossia tra il modello standard (rappresentato dalla lingua letteraria) e i dialetti (parlati dalla gran parte delle popolazioni arabofone), rendono estremamente arduo concordare un metodo unico per la traslitterazione in caratteri latini di nomi e termini arabi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1956 lo «United States Board on Geographic Names» e il «Permanent Committee on Geographical Names for British Official Use» presentano congiuntamente un sistema di traslitterazione noto come BGN/PCGN 1956.

Nel 1971, durante una conferenza a Beirut, un gruppo di studiosi propone una tabella di conversione nota come sistema Beirut modificato, la quale riprende il BGN/PCGN 1956.

Nel maggio 1972, la seconda Conferenza delle Nazioni Unite per la standardizzazione dei nomi geografici («United Nations Conference on the Standardization of Geographical Names»), mediante la risoluzione II/8, approva il sistema Beirut modificato.

Nel 1973, l'Institut géographique national presenta il sistema IGN 1973, chiamato anche “variante B del sistema Beirut modificato”.

La materia è stata oggetto di due standard previsti dalla Organizzazione Mondiale per la Normalizzazione, ossia ISO 233: 1984 (“traslitterazione in caratteri latini”) e ISO 233-2: 1993 (“traslitterazione semplificata”).

Lo «United Nations Group of Experts on Geographical Names» (UNGEGN) ha predisposto i documenti di lavoro della settima Conferenza per la standardizzazione, svoltasi nel 1998, in cui è stata prevista una revisione del sistema Beirut modificato; poi presentata nel 2002 durante l'ottava conferenza.

Sistemi alternativi[modifica | modifica wikitesto]

Dibattito in corso[modifica | modifica wikitesto]

Tavola di comparazione dei differenti sistemi[modifica | modifica wikitesto]

Lettera Unicode Nome IPA ALA-LC Wehr DIN GENUNG ISO -2 SAS BATR ArabTeX chat
ء 0621 hamza ʔ ʾ ʼ ʾ ʼ ˈˌ ' ʾ e ' 2
ا 0627 alif ā ʾ aa ā aa / A A a/e/é
ب 0628 bāʾ b b
ت 062A tāʾ t t
ث 062B thāʾ θ th th ç c _t s/th
ج 062C jīm d͡ʒ j ǧ j ǧ j ŷ j ^g j/g/dj
ح 062D ḥāʾ ħ H .h 7
خ 062E khāʾ x kh kh x j K _h kh/7'/5
د 062F dāl d d
ذ 0630 dhāl ð dh dh đ z' _d z/dh/th
ر 0631 rāʾ r r
ز 0632 zāy z z
س 0633 sīn s s
ش 0634 shīn ʃ sh š sh š x ^s sh/ch
ص 0635 ṣād ˤ ş S .s s/9
ض 0636 ḍād ˤ D .d d/9'
ط 0637 ṭāʾ ˤ ţ T .t t/6
ظ 0638 ẓāʾ ðˤ đ̣ Z .z z/dh/6'
ع 0639 ʿayn ʕ ʿ ʻ ʿ ʻ ʿ ř ʿ E ` 3
غ 063A ghayn ɣ gh ġ gh ġ g ğ g .g gh/3'
ف 0641 fāʾ f f
ق 0642 qāf q q 2/g/q/8
ك 0643 kāf k k
ل 0644 lām l l
م 0645 mīm m m
ن 0646 nūn n n
ه 0647 hāʾ h h
و 0648 wāw w, w; ū w w; ū w; o w; ū w; uu w; U w; o; ou/u/oo
ي 064A yāʾ j, y; ī y y; ī y; e y; ī y; ii y; I y; i/ee; ei/ai
آ 0622 alif madda ʔaː ā, ʾā ā, ʼā ʾā ā ʾâ 'aa ā eaa 'A 2a/aa
ة 0629 tāʾ marbūṭa a, at h; t —; t h; t ŧ —; t t' T a/e(h); et/at
ى 0649 alif maqṣūra á ā y à aaa _A a
لا 06D9 lām alif (var.) al- ʾal al-; ál- al- Al- al- el

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica