Ġayn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uyghur - Arabic script - isolated form - غ (IPA ɣ).svg

Ġayn è la diciannovesima lettera dell'alfabeto arabo. Nella numerazione abjad essa assume il valore 1000 nella variante orientale e 900 in quella occidentale, propria delle regioni del Maghreb.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia dell'alfabeto arabo.

Ġayn è una delle sei lettere dell'alfabeto arabo che rappresentano delle versioni diverse di altre lettere. Questo fu dovuto al fatto che le 22 lettere originarie (derivanti dagli alfabeti nabateo o siriaco, a seconda delle interpretazioni) non erano sufficienti a rappresentare tutti i fonemi della parlata araba.

Essa rappresenta una diversa versione della lettera ʿayn.

Fonetica[modifica | modifica sorgente]

Foneticamente corrisponde alla fricativa uvulare sonora ([ʁ]) o alla fricativa velare sonora ([ɣ]). Questi due foni sono allofoni nella lingua araba.

Scrittura e traslitterazione[modifica | modifica sorgente]

Graficamente si distingue dalla lettera ʿayn esclusivamente per il punto che la sovrasta.

Ġayn viene scritta in varie forme in funzione della sua posizione all'interno di una parola:

Forma isolata Forma iniziale Forma intermedia Forma finale
…ﻏ …ﻐ… ﻎ…

Nella traslitterazione dall'arabo è comunemente associata a gh.

Sintassi[modifica | modifica sorgente]

Ġayn è una lettera lunare. Ciò significa che quando ad una parola che inizia con questa lettera bisogna anteporre l'articolo determinativo (ال alif-lām al), esso non subirà alcuna modifica.

Alfabeto arabo
ص
ṣād
ش
šīn
س
sīn
ز
zāy
ر
rāʼ
ذ
ḏāl
د
dāl
خ
ḫāʾ
ح
ḥāʾ
ج
ǧīm
ث
ṯāʼ
ت
tāʼ
ب
bāʼ
ا
ʾalif
ي
yāʼ
و
wāw
ه
hāʼ
ن
nūn
م
mīm
ل
lām
ك
kāf
ق
qāf
ف
غ
ġayn
ع
ʿayn
ظ
ẓāʼ
ط
ṭāʼ
ض
ḍād
Lettere aggiuntive: ة
tāʼ marbūṭa
لا
lāmalif
ء
hamza
traslitterazione dall'arabo
storia dell'alfabeto arabo
Segni diacritici (arakāt): َ
fatḥa
ِ
kasra
ُ
ḍamma
ّ
shadda
ْ
sukun
numerazione abjad
calligrafia islamica