Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Fricativa uvulare sonora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fricativa uvulare sonora
IPA - numero 143
IPA - testo ʁ
IPA - immagine Xsampa-R2.png
Unicode U+0281
Entity & 641;
SAMPA R
X-SAMPA R
Kirshenbaum g"
Ascolta[?·info]

La fricativa uvulare sonora è una consonante, rappresentata con il simbolo [ʁ] nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA).

In italiano tale fono non è presente, sebbene sia considerato un allofono tollerabile della vibrante alveolare /r/ ("erre francese").

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La consonante fricativa uvulare sonora presenta le seguenti caratteristiche:

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

In italiano tale fono non è presente, ma può trovarsi come un allofono dell'alveolare /r/: questo fonema infatti viene realizzato in molti modi, e la fricativa uvulare, insieme alla vibrante uvulare [ʀ] e a quella sorda [χ], o all'approssimante labiodentale [ʋ], viene comunemente designata sotto il nome generico di "erre moscia".

Altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Abcaso[modifica | modifica wikitesto]

In abcaso questo fono è la realizzazione del grafema <ҕ>.

Adyghe[modifica | modifica wikitesto]

In adyghe questo fono è la realizzazione dei grafemi <гъ>.

Afrikaans[modifica | modifica wikitesto]

Nelle varianti della afrikaans della zona intorno a Città del Capo questo fono è la realizzazione del grafema <r>, che può anche essere reso dalla vibrante [ʀ].

Armeno[modifica | modifica wikitesto]

Nel dialetto orientale dell'armeno questo fono è la realizzazione del grafema <ղ>.

Berbero[modifica | modifica wikitesto]

Nella variante cabila del berbero questo fono è la realizzazione del grafema <ɣ>.

Danese[modifica | modifica wikitesto]

In danese standard questo fono è la realizzazione del grafema <r>. Tuttavia quando la consonante è iniziale è realizzata più spesso con una approssimante, mentre in altre posizioni può essere sia una fricativa (descritta anche come sorda [χ]), sia una faringale [ʕ̞].

Ebraico[modifica | modifica wikitesto]

Nella variante dell'ebraico più diffusa in Israele questo fono è la realizzazione del grafema <ר>, che però è anche pronunciato in molti altri modi diversi a seconda delle diverse provenienze dei parlanti.

Francese[modifica | modifica wikitesto]

In francese questo fono è la realizzazione del grafema <r>, che comunque può anche essere realizzato in altri modi: oltra a [ʁ], anche [ʀ], [r], [ɾ] e [χ] sono riconosciute come <r>, sebbene molti di questi siano considerati un indicatore della provenienza geografica del parlante (un vero e proprio shibboleth). Ad esempio [ʁ] è considerato tipico di un accento parigino, mentre [r] del sud della Francia e dell'area di Montréal.

Inglese[modifica | modifica wikitesto]

In alcune varianti dell'inglese, tra le quali il dialetto della Northumbria ("Northumberland burr"), questo fono è la realizzazione del grafema <r>.

Kazako[modifica | modifica wikitesto]

In kazako questo fono è la realizzazione del grafema <ғ>.

Neerlandese[modifica | modifica wikitesto]

Nelle varianti del neerlandese parlate nel Limburgo belga, nei Paesi Bassi e nelle Fiandre centrali, questo fono è la realizzazione del grafema <r>.

Norvegese[modifica | modifica wikitesto]

Nei dialetti meridionali del norvegese questo fono è la realizzazione del grafema <r>, che può essere anche approssimante o fricativa.

Portoghese[modifica | modifica wikitesto]

Nelle varianti del portoghese parlate in Portogallo, a Rio de Janeiro e nel sud del Brasile questo fono è la realizzazione del grafema <r>.

Svedese[modifica | modifica wikitesto]

Nei dialetti meridionali dello svedese questo fono è la realizzazione del grafema <r>.

Tataro[modifica | modifica wikitesto]

In tataro questo fono è la realizzazione del grafema <г>.

Tedesco[modifica | modifica wikitesto]

Nei dialetti della lingua tedesca parlati in Svevia, nel basso corso del fiume Reno e a Chemnitz, questo fono è la realizzazione del grafema <r>, che nella variante standard del tedesco ammette come propri allofoni sia questa fricativa, sia la vibrante alveolare [r] o uvulare [ʀ], l'approssimante velare [ɰ] o persino l'occlusiva [q].

Yiddish[modifica | modifica wikitesto]

In yiddish questo fono è la realizzazione del grafema <ר>

Note[modifica | modifica wikitesto]


Consonanti
Polmonari Bilabiale Lab.den. Dentale Alveolare Postalv. Retroflessa Palatale Velare Uvulare Farin. Epiglottale Glottidale Non polmonari ed altri simboli
Nasale m ɱ n ɳ ɲ ŋ ɴ Clic  ʘ ǀ ǃ ǂ ǁ
Occlusive p b t d ʈ ɖ c ɟ k ɡ q ɢ ʡ ʔ Impl.  ɓ ɗ ʄ ɠ ʛ
Fricative  ɸ β f v θ ð s z ʃ ʒ ʂ ʐ ç ʝ x ɣ χ ʁ ħ ʕ ʜ ʢ h ɦ Eiettive 
Approssimanti  β̞ ʋ ð̞ ɹ ɻ j ɰ Altre laterali  ɺ ɫ
Vibranti ʙ r ʀ Coarticolazioni approssimanti  ʍ w ɥ
Monovibranti ɾ ɽ Coarticolazioni fricative  ɕ ʑ ɧ
Fric. laterale ɬ ɮ Affricate  t͡s d͡z t͡ʃ d͡ʒ
Appr. laterale l ɭ ʎ ʟ Coarticolazioni occlusive  k͡p ɡ͡b ŋ͡m
Le aree ombreggiate denotano articolazioni polmonari ritenute impossibili.
Questa pagina contiene simboli fonetici che potrebbero non esser visualizzati correttamente in alcuni browser. [Aiuto]
Dove i simboli appaiono a coppie, quello di destra rappresenta una consonante sonora.
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica