Fricativa bilabiale sorda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fricativa bilabiale sorda
IPA - numero126
IPA - testoɸ
IPA - immagine
Xsampa-pslash.png
UnicodeU+0278
Entityɸ
X-SAMPAp\
KirshenbaumP
Ascolto

La fricativa bilabiale sorda è una consonante, rappresentata con il simbolo [ɸ] nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA).

Nella lingua italiana tale fono non è presente.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La consonante fricativa bilabiale sorda presenta le seguenti caratteristiche:

Nella fonologia generativa tale fonema è formato dalla sequenza dei tratti: +consonantico, -nasale, -compatto, +grave, -sonoro, +continuo.

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

In italiano, come detto, questo fono non è presente nella lingua standard, ma si trova a livello regionale nel fenomeno fiorentino detto della "gorgia", dove la occlusiva bilabiale sorda [p] in posizione intervocalica si spirantizza divenendo [ɸ]: ad esempio il segmento "la pipa" viene pronunciato [la ˈɸiːɸa].

Altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Questo fono non è rappresentato nemmeno nelle lingue europee più diffuse, ma si trova invece in:

Ewe[modifica | modifica wikitesto]

In lingua ewe tale fono è reso ƒ:

Giapponese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua giapponese è presente in molte parole contenenti ふ, pronunciato ɸu, anticamente questo fonema era presente in tutti i kana della linea H, derivato dall'indebolimento del fonema 'p' del Giapponese antico, che cominciò nel Periodo Heian, che coinvolse il cambiamento di pronuncia di tutta la serie "p" (, pronunciati un tempo ɸa,ɸo,ɸi,ɸe) , tuttavia tutti ad eccezione di ふ mutò nuovamente in pronuncia per diventare pari alla serie 'w' () intorno alla fine dell'XI secolo, quando si trovavano in posizione intervocalica (es:, kʷapa→kaɸa→kaɰa).

Maori[modifica | modifica wikitesto]

In lingua māori:

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica