Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mīm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi MIM.
24-Mim.png
Lettre 24 mîm.gif

Mīm è la ventiquattresima lettera dell'alfabeto arabo. Nella numerazione abjad essa assume il valore 40.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'alfabeto arabo.

Questa lettera deriva secondo alcuni da 13 meem.svg dell'alfabeto nabateo, secondo altri da ܡܡ dell'alfabeto siriaco. In ogni caso deriva da mem dell'alfabeto aramaico (Mem.svg), che nacque dalla mem dell'alfabeto fenicio (Phoenician mem.png), generata dalla mem dell'alfabeto proto-cananeo (Proto-Canaanite letter mem.svg).

Fonetica[modifica | modifica wikitesto]

Foneticamente corrisponde alla nasale bilabiale ([m]) e può essere assimilata alla lettera m dell'alfabeto latino.

Scrittura e traslitterazione[modifica | modifica wikitesto]

mīm viene scritta in varie forme in funzione della sua posizione all'interno di una parola:

Forma isolata Forma iniziale Forma intermedia Forma finale
…ﻣ …ﻤ… ﻢ…

Nella traslitterazione dall'arabo è comunemente scritta come m.

Sintassi[modifica | modifica wikitesto]

Mīm è una lettera lunare. Ciò significa che quando ad una parola che inizia con questa lettera bisogna anteporre l'articolo determinativo (ﻝﺍ alif-lām al), esso non subirà alcuna modifica.

Ad esempio مستشفى (mustašfā, ospedale) diventa ﺍﻟﻤستشفى (al-mustašfā, l'ospedale) e si pronuncia [almustašfa:].