Lingua birmana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Birmano
Myanmar
Parlato in Birmania
Locutori
Totale 32 milioni
Altre informazioni
Scrittura alfabeto birmano
Tipo SOV
Tassonomia
Filogenesi Lingue sinotibetane
 Lingue tibeto-birmane
Statuto ufficiale
Ufficiale in Birmania
Codici di classificazione
ISO 639-1 my
ISO 639-2 bur (B), mya (T)
ISO 639-3 mya (EN)

La lingua birmana è una lingua tibeto-birmana parlata in Birmania.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue, nel 2000 si contavano 32 milioni di locutori in Birmania; si stimano altri 35 mila locutori stanziati all'estero, in Malesia, Thailandia e Stati Uniti d'America.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

È lingua ufficiale della Birmania.[1]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

I dialetti più diffusi sono quello di Mergui (città nota anche come Beik o Myeik), di Mandalay, di Yangon (Rangoon) e di Yaw.

Grammatica[modifica | modifica wikitesto]

La tipologia linguistica della lingua birmana è Soggetto Oggetto Verbo.

Vocabolario[modifica | modifica wikitesto]

Il registro colto usa numerosi prestiti dalla lingua pali.

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura si utilizza l'alfabeto birmano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The World Factbook, Central Intelligence Agency. URL consultato il 24 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Birmania Portale Birmania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Birmania