Mirko Valdifiori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mirko Valdifiori
Mirko Valdifiori (cropped).jpg
Valdifiori alla SPAL nella stagione 2019-2020
Nazionalità   Italia
Altezza 185 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
Russi
Cesena
Squadre di club1
2004-2006Cesena3 (0)
2006-2007Pavia24 (0)
2007-2008Legnano17 (0)
2008-2015Empoli234 (4)[1]
2015-2016Napoli7 (0)
2016-2018Torino37 (0)
2018-2020SPAL37 (0)
2020-2022Pescara27 (0)
Nazionale
2015  Italia1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 gennaio 2022

Mirko Valdifiori (Lugo, 21 aprile 1986) è un calciatore italiano, centrocampista svincolato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre Nevio è stato a sua volta un calciatore professionista negli anni '70 e '80, e più recentemente allenatore nelle categorie minori[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

«La qualità più importante è la velocità di idee, gioca sempre ad uno e due tocchi, riesce a verticalizzare e sono qualità che lo rendono un centrocampista di livello.»

(Maurizio Sarri.[3])

Predilige giocare davanti alla difesa preferibilmente in un centrocampo a tre, è un regista abile a dettare i tempi di gioco.[4] Calcia bene punizioni e corner ed è abile nel servire assist ai compagni, mentre la conclusione in porta non è un'abilità del suo repertorio.[5] Il suo modello è Andrea Pirlo.[6][7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Lugo ma da sempre residente a Russi[8], gioca nelle giovanili del Cesena. Esordisce con i romagnoli in Serie B nel 2004. Con la maglia bianconera totalizza 3 presenze, tutte in Serie B, dal 2004 al 2006. Nella stagione 2006-2007 passa in prestito al Pavia dove colleziona 24 presenze nel campionato di Serie C1. La stagione successiva veste la maglia del Legnano, sempre in Serie C1, dove raccoglie 17 presenze.

Empoli[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2008 passa all'Empoli[9] per 500 000 euro. Esordisce con la maglia dei toscani il 17 agosto durante la partita di Coppa Italia contro l'Ancona. Nel corso della sua prima stagione all'Empoli mette in mostra tutte le sue qualità da regista e si guadagna in pochissimo tempo un posto da titolare nel centrocampo della squadra azzurra.[10] Nella stagione seguente realizza il suo primo gol da professionista il 28 novembre 2009, nella sfida del campionato di Serie B contro il Cesena, siglando il definitivo 2-0[11].

Nelle successive stagioni si conquista la fiducia dell'ambiente empolese vestendo, in alcune occasioni, la fascia di capitano e diventando una bandiera della squadra toscana.[10] L'8 aprile 2011, nella partita casalinga pareggiata 0-0 contro il Novara, festeggia la sua 100ª presenza con la maglia dell'Empoli.[12] Nella stagione 2011-2012 è vittima di alcuni infortuni,[13][14] ma contribuisce comunque alla salvezza dell'Empoli, vittoriosa sul Vicenza nei play-out.[15][16]

Nella stagione 2012-2013 gioca complessivamente 38 presenze segnando 1 gol (direttamente da calcio d'angolo contro il Cesena[17][18]), contribuendo all'ottima stagione della squadra toscana, qualificata ai play-off per la Serie A. Dopo aver battuto il Novara in semifinale,[19] l'Empoli pareggia 1-1 in casa e perde 1-0 in trasferta contro il Livorno, perdendo per un soffio la promozione in massima serie.[20]

Nella stagione 2013-2014, disputando il suo miglior campionato con l'Empoli, riesce a conquistare per la prima volta in carriera la promozione in Serie A. Esordisce in massima serie il 31 agosto 2014, a 28 anni, nella gara contro l'Udinese, terminata 2-0 per i friulani.[21] Il 10 ottobre 2014 prolunga il suo contratto con l'Empoli fino al 2017.[22] La prima annata in Serie A segna la consacrazione di Valdifiori, che, grazie alle ottime prestazioni in campo, riceve per la prima volta la convocazione in Nazionale.[23]

È il sesto giocatore con più presenze con la maglia dell'Empoli, avendo collezionato complessivamente 255 presenze e 4 gol in 7 stagioni.

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2015 viene ufficializzato il suo passaggio al Napoli per 5,5 milioni di euro; il giocatore firma un contratto quadriennale da 800.000 euro all'anno.[24] Fa il suo esordio in maglia azzurra a Reggio Emilia il 23 agosto 2015 nella prima partita della stagione 2015-2016 contro il Sassuolo, terminata 2-1 per la squadra neroverde.[25] L'esordio casalingo invece arriva nel secondo incontro di campionato contro la Sampdoria, chiusosi 2-2.[26] Il 1º ottobre fa il suo debutto in Europa League a Varsavia nella partita tra Napoli e Legia Varsavia, valevole per la seconda giornata del girone e terminata con una vittoria per 2-0.[27] Chiuso nel suo ruolo da Jorginho[28], colleziona 15 presenze stagionali, di cui 6 in campionato.

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2016, dopo aver disputato da titolare con il Napoli la prima giornata di campionato, viene acquistato a titolo definitivo dal Torino per 3,5 milioni di euro.[29] Nella sua prima stagione in granata gioca con discreta continuità, salvo poi perdere i galloni della titolarità nel campionato 2017/2018, in cui colleziona solo 13 presenze in Serie A e 2 in Coppa Italia. Lascia i granata dopo due stagioni, accumulando 40 presenze complessive senza mai trovare la via del gol.

S.P.A.L.[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 2018 passa alla SPAL a titolo definitivo,[30] firmando un contratto di due anni con opzione per il terzo. Esordisce in biancazzurro alla prima di campionato, vinta dai ferraresi per una rete a zero sul campo del Bologna, subentrando al compagno Jasmin Kurtic. In due stagioni mette insieme in tutto 37 presenze.

Pescara[modifica | modifica wikitesto]

L'8 settembre 2020 viene tesserato dal Pescara, con cui firma un contratto biennale.[31] Il 14 gennaio 2022 si svincola dal club abruzzese.[32]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 2015 viene convocato dal Commissario tecnico della Nazionale italiana, Antonio Conte, per le gare contro Bulgaria e Inghilterra del 28 e 31 marzo seguente.[33] Debutta il 31 marzo 2015 nell'amichevole Italia-Inghilterra 1-1, giocando da titolare e venendo sostituito al minuto 67 da Marco Verratti.[34]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 7 novembre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005   Cesena B 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2005-2006 B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
Totale Cesena 3 0 0 0 - - - - 3 0
2006-2007   Pavia C1 24 0 CI 1 0 - - - - - - 25 0
2007-2008   Legnano C1 17 0 CI 0 0 - - - - - - 17 0
2008-2009   Empoli B 28+2[35] 0 CI 2 0 - - - - - - 32 0
2009-2010 B 34 1 CI 2 0 - - - - - - 36 1
2010-2011 B 36 2 CI 2 0 - - - - - - 38 2
2011-2012 B 23+2[36] 0 CI 2 0 - - - - - - 27 0
2012-2013 B 37+4[35] 1 CI 1 0 - - - - - - 42 1
2013-2014 B 40 0 CI 2 0 - - - - - - 42 0
2014-2015 A 36 0 CI 2 0 - - - - - - 38 0
Totale Empoli 234+8 4 13 0 - - - - 255 4
2015-2016   Napoli A 6 0 CI 2 0 UEL 7 0 - - - 15 0
ago. 2016 A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
Totale Napoli 7 0 2 0 7 0 - - 16 0
ago. 2016-2017   Torino A 24 0 CI 1 0 - - - - - - 25 0
2017-2018 A 13 0 CI 2 0 - - - - - - 15 0
Totale Torino 37 0 3 0 - - - - 40 0
2018-2019   SPAL A 15 0 CI 1 0 - - - - - - 16 0
2019-2020 A 22 0 CI 0 0 - - - - - - 22 0
Totale Spal 37 0 1 0 - - - - 38 0
2020-2021   Pescara B 27 0 CI 1 0 - - - - - - 28 0
2021-2022 C 0 0 CI-C 2 0 - - - - - - 2 0
Totale Pescara 27 0 3 0 - - - - 30 0
Totale carriera 386+8 4 23 0 7 0 - - 424 4

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-3-2015 Torino Italia   1 – 1   Inghilterra Amichevole - Uscita al 67’ 67’
Totale Presenze 1 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 242 (4) se si comprendono le presenze nei play-off e nei play-out.
  2. ^ Valdifiori nuovo pupillo azzurro Il padre giocò un anno nell’Acm, su gazzettadimantova.gelocal.it.
  3. ^ Empoli, Sarri: "Valdifiori era fortissimo già in B. Ecco la sua qualità più importante", su tuttonapoli.net. URL consultato il 24 marzo 2015.
  4. ^ Chi è Mirko Valdifiori? Il video e le caratteristiche del centrocampista, su calciomercato.napoli.it. URL consultato il 24 marzo 2015.
  5. ^ Michele Furlan, Calciomercato Milan, sfida al Napoli per la qualità di Valdifiori, su calciomercato.it, calciomercato.napoli.it, 18 marzo 2015. URL consultato il 24 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  6. ^ Guido Barucco, Empoli, Valdifiori si racconta. Idee, sogni e segreti: “In Serie A grazie a Sarri, idolo Veron. E sogno l’Allianz”, su gianlucadimarzio.com. URL consultato il 24 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  7. ^ Guido Barucco, Italia, Valdifiori: “Un orgoglio essere qui, ho tanto da imparare. Pirlo il mio modello. Futuro? Piedi per terra”, su gianlucadimarzio.com. URL consultato il 24 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  8. ^ Empoli in serie A con un ravennate nel motore: Valdifiori è il migliore della B, su ravennaedintorni.it. URL consultato il 20 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2015).
  9. ^ Davide Biuzzi, Il centrocampo è a posto con Valdifiori, su ricerca.gelocal.it, iltirreno.it, 25 giugno 2008.
  10. ^ a b Emanuele Catone, Mirko Valdifiori, il regista che ha incantato Bigon e la Serie A, su spazionapoli.it. URL consultato il 24 marzo 2015.
  11. ^ Claudio Agnelli, Un Empoli su di giri vince con il Cesena (2-0) e sale al terzo posto. In gol Coralli e Valdifiori, su valdelsa.net.
  12. ^ Empoli, con il Novara non si passa, su iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 25 marzo 2015.
  13. ^ Preoccupa molto l’infortunio di Ferreira Valdifiori ok, domani pomeriggio la ripresa, su iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 25 marzo 2015.
  14. ^ Empoli, almeno due assenti per sabato oltre a Valdifiori, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 25 marzo 2015.
  15. ^ Verso Empoli-Vicenza: Valdifiori ricorda la finale playout, su biancorossi.net. URL consultato il 25 marzo 2015.
  16. ^ Valdifiori sogna il bis «Battiamo il Vicenza ma stavolta per la A», su iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 25 marzo 2015.
  17. ^ Empoli, Valdifiori come Recoba e Veron, in tuttob.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 29 giugno 2015.
  18. ^ Valdifiori, gol da calcio d’angolo «Ci ero già andato vicino...», in iltirreno.gelocal.it, 10 dicembre 2012. URL consultato il 29 giugno 2015.
  19. ^ Valdifiori guarda avanti: «Manca l’ultimo sforzo», su iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 25 marzo 2015.
  20. ^ Jacopo Manfredi, Livorno-Empoli 1-0, gli amaranto tornano in A. Il presidente Spinelli: "Dedicato a Morosini", su repubblica.it, La Repubblica, 2 giugno 2013. URL consultato il 25 marzo 2015.
  21. ^ Francesco Velluzzi, Udinese, doppio Di Natale: Empoli battuto 2-0, su gazzetta.it. URL consultato il 13 novembre 2014.
  22. ^ Giuseppe Annarumma, EMPOLI - Laurini e Valdifiori prolungano fino al 2017, su napolisport.net. URL consultato il 25 marzo 2015.
  23. ^ Valdifiori, Italia punto di partenza: "Dimostrerò a Conte che posso stare nel gruppo azzurro", su goal.com. URL consultato il 24 marzo 2015.
  24. ^ Nicolò Schira, Napoli-Valdifiori, è fatta! Cena e accordo con De Laurentiis, su gazzetta.it. URL consultato il 29 giugno 2015.
  25. ^ Sassuolo-Napoli 2-1. Hamsik illude, poi segnano Floro Flores e Sansone, su gazzetta.it, gazzetta.it, 23 agosto 2015. URL consultato il 3 dicembre 2015.
  26. ^ Napoli-Sampdoria 2-2. Eder risponde a Higuain, su gazzetta.it, gazzetta.it, 30 agosto 2015. URL consultato il 30 agosto 2015.
  27. ^ Legia Varsavia-Napoli 0-2: Mertens gol, magia Higuain: Sarri vola a 6 punti, su gazzetta.it, gazzetta.it, 1º ottobre 2015. URL consultato il 3 dicembre 2015.
  28. ^ M. Guidi, Il derby per Kondogbia, la colonna dell'Atletico e il pupillo di Sarri: i peggiori acquisti del mercato 2015-16, in La Gazzetta dello Sport, 15 agosto 2019. URL consultato il 16 agosto 2019.
  29. ^ Valdifiori al Toro, torinofc.it, 31 agosto 2016.
  30. ^ Valdifiori alla Spal, su torinofc.it. URL consultato il 3 settembre 2018.
  31. ^ UFFICIALE - Mirko Valdifiori è #BiancAzzurro, su pescaracalcio.com, 8 settembre 2020. URL consultato l'8 settembre 2020.
  32. ^ RISOLUZIONE CONTRATTO, su pescaracalcio.com, 14 gennaio 2022. URL consultato il 14 gennaio 2022.
  33. ^ Nazionale, Conte chiama Eder, Vazquez e Valdifiori per Bulgaria e Inghilterra, su gazzetta.it. URL consultato il 29 marzo 2015.
  34. ^ Stefano Cantalupi, Nazionale: Eder si conferma, Valdifiori cresce in fretta, su gazzetta.it, 1º aprile 2015. URL consultato il 1º aprile 2015.
  35. ^ a b Play-off.
  36. ^ Play-out.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]