Luke Perry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coy Luther Perry III, conosciuto come Luke Perry (Mansfield, 11 ottobre 1966Burbank, 4 marzo 2019), è stato un attore statunitense, noto per aver interpretato il ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210 e quello di Fred Andrews in Riverdale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luke Perry nacque l'11 ottobre 1966 a Mansfield, Ohio, il secondo di tre figli di Ann Perry, una casalinga, e Coy Luther Perry Jr., un operaio siderurgico. I genitori divorziarono nel 1972, e la madre sposò in seguito Steve Bennett, un operaio edile[1]. Ebbero un altro figlio, mentre il padre biologico morì nel 1980. Perry crebbe a Fredericktown, nell'Ohio, e interpretò Freddie Bird, la mascotte scolastica della Fredericktown High School[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984, si trasferì a Los Angeles poco dopo il liceo per perseguire la sua passione per la recitazione. Svolse lavori saltuari, anche per un'azienda di pavimentazione in asfalto e in una fabbrica di porte[3]. Nel 1985 apparve nel video musicale di Be Chrool to Your Scuel per la band Twisted Sister, e nel 1988, dopo diversi provini, ottenne il primo ruolo in una serie televisiva[4]. Dopo essersi trasferito a New York, fu scritturato per i primi ruoli in soap opera diurne: un episodio di Quando si ama (1987-1988) e dieci episodi di Destini (1988-1989)[5].

Il successo con Beverly Hills, 90210[modifica | modifica wikitesto]

Luke Perry nel 1991

Nel 1989 interpretò il ruolo del figlio milionario, Dylan McKay, nella serie TV per ragazzi di Fox Beverly Hills 90210[6]. Originariamente fece l'audizione per il ruolo di Steve Sanders, ma fu scelto Ian Ziering[7]. Con questo ruolo, Perry divenne un popolare idolo dei teenager; scoppiò una rivolta quando 10.000 ragazze adolescenti parteciparono a una sessione di autografi nell'agosto 1991 al The Fashion Mall at Plantation, facendolo andare via dopo 90 secondi[8]. Mentre interpretava Dylan, vinse il provino per un ruolo secondario nella versione originale del film di Joss Whedon Buffy l'ammazzavampiri (1992). Recitò anche in Terminal Bliss (1992) e 8 Seconds (1994)[9].

Nel tentativo di ottenere ruoli più complessi e maturi, nel 1995 decise di lasciare Beverly Hills, 90210. In quell'anno prese parte al film italiano Vacanze di Natale '95, interpretando sé stesso. Durante questo periodo, recitò nel film Normal Life con Ashley Judd[10], nel film di fantascienza Invasione letale (1997)[11], e in Riot (1997), un dramma sui disordini di Los Angeles del 1992[12]. Ebbe un piccolo ruolo nel film Il quinto elemento (1997) di Luc Besson. Nel 1998 tornò a recitare in Beverly Hills 90210, dove apparve come special guest star permanente fino l'ultima stagione della serie, andata in onda nel 2000. Nel 1999 recitò nel film Uragano[2].

Riguardo a Beverly Hills, 90210 e al suo personaggio dichiarò: "Sarò legato a lui fino alla morte, ma in realtà va bene. Ho creato Dylan McKay. È mio", ma non ha ripreso il suo ruolo nello spin-off.[13]. Dichiarò inoltre "Quando sei nel settore della recitazione professionale, devi esaminare tutte queste offerte, e non intendo niente di negativo ma creativamente è qualcosa che ho fatto prima e non so come sarà di aiuto se lo faccio di nuovo"[14]. Perry inoltre dichiarò che il fatto che il produttore di lunga data Aaron Spelling non fosse stato coinvolto nel revival fu fondamentale: "La differenza tra CW che riporta qualcosa e Aaron Spelling sta facendo qualcosa di significativo".[15]

Lavori successivi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2001 al 2002, recitò nella serie televisiva carceraria della HBO Oz, nel ruolo del reverendo Jeremiah Cloutier[16][17]. Dal 2002 al 2004 recitò nella serie televisiva post-apocalittica Jeremiah[18]. Apparve nel film televisivo Mistero alle Bermuda (2002)[19]. Nel 2006 prese parte alla serie drammatica Windfall, che narra di un gruppo di amici che vincono la lotteria. La serie andò in onda per 13 episodi durante l'estate del 2006 sulla NBC[5]. Nel 2007 interpretò il ruolo di Tommy "Santa" Santorelli nel film I ragazzi vincenti: Direzione a casa, e apparve nel 2008 in Pledge di un pistolero e nella serie della HBO John from Cincinnati (2007). Recitò nel film svedese Äntligen Midsommar (Finally Midsummer), distribuito nell'estate del 2009[20].

Prestò la sua voce in diverse serie animate, di solito interpretando sé stesso come fratellastro di Krusty il Clown) in "Krusty Gets Kancelled", un episodio de I Simpson (1993)[21]. Apparve in un episodio di Johnny Bravo. Perry si è parodiato in "La storia di Page One", un episodio de I Griffin, in cui fa causa a Peter Griffin per averlo indicato come omosessuale in un articolo di giornale[22]. Prestò la sua voce in L'incredibile Hulk, Biker Mice da Marte, Mortal Kombat: Defenders of the Realm e The Night of the Headless Horseman[5].

Perry intervistato nel 2008

Recitò come personaggio gay nelle sitcom Spin City (1997) e Will & Grace (2005); nel primo, apparve come l'ex-fidanzato di Carter Heywood che in seguito si innamorò di una donna, e in quest'ultimo interpretò un geeky birdwatcher che cattura l'attenzione di Jack McFarland[23]. Nel 2005, si ricongiunse con l'ex co-protagonista di 90210 Jennie Garth quando recitò in Le cose che amo di te in una parodia della loro relazione con i personaggi della serie[24].

Nel 2008, interpretò il ruolo dello stupratore Noah Sibert nella decima stagione della serie televisiva Law & Order - Unità vittime speciali e Benjamin Cyrus in un episodio di Criminal Minds[25]. Alla fine del 2009, partecipò al video musicale dei The Killers per il loro quarto singolo di Natale, Happy Birthday Guadalupe![26].

Lo stesso anno, partecipò alla produzione audio della Bibbia di Thomas Nelson intitolata The Word of Promise. dove interpretò sia santo Stefano sia Giuda Iscariota. Il progetto comprendeva anche un grande gruppo di altri famosi attori di Hollywood, tra cui Jim Caviezel, Louis Gossett Jr., John Rhys-Davies, Jon Voight, Gary Sinise, Jason Alexander, Christopher McDonald, Marisa Tomei, Stacy Keach e John Schneider[27].

Nel 2001 apparve a Broadway, in un revival di The Rocky Horror Show, interpretando Brad Majors. Nel 2004, apparve nella produzione londinese di Harry, ti presento Sally... interpretando il protagonista, al fianco di Alyson Hannigan nei panni di Sally[28]. Interpretò un truffatore sensitivo in un episodio della seconda stagione di Leverage - Consulenze illegali nel 2010,[29] e poi è apparso come versione americana di Inspector Spacetime in un episodio di Community nel 2013, intitolato "Biology 101"[30].

Dal 2017 fino alla morte, Perry recitò nel ruolo di Frederick "Fred" Andrews, padre di Archie e proprietario di Andrews Construction, nella serie CW Riverdale. A partire dal "Capitolo Quarantanove: Fire Walk with Me", il primo episodio in onda dopo la sua morte, tutti gli episodi della serie saranno dedicati alla sua memoria[31]. L'ultima apparizione è nel ruolo di Wayne Maunder nel film del 2019 C'era una volta a... Hollywood, diretto da Quentin Tarantino[32].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Perry ha sposato Rachel Minnie Sharp il 20 novembre 1993, a Beverly Hills. La coppia ha avuto due figli, Jack (1997), wrestler conosciuto come Jungle Boy e Sophie (2000). Divorziarono nel 2003.[33]

È diventato un sostenitore dei test del cancro del colon dopo aver subito una colonscopia nel 2015 che ha rivelato escrescenze pre-cancerose. Come conseguenza dello spavento, fece testamento nominando i suoi figli come unici beneficiari.[34]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Perry ha subito un grave ictus ischemico nella sua casa a Sherman Oaks, Los Angeles, il 27 febbraio 2019. Dopo un secondo ictus, la sua famiglia ha seguito le raccomandazioni del team medico per staccarlo dalle macchine che lo tenevano in vita ed è morto il 4 marzo all'età di 52 anni.[35] Al momento della sua morte, era fidanzato con Wendy Madison Bauer, terapeuta ed ex attrice.[36] Il certificato di morte dichiara che è stato sepolto a Vanleer, nel Tennessee, dove aveva una fattoria dal 1995. Tuttavia, è stato successivamente riportato che il suo corpo è stato cremato e le sue ceneri sparse nella fattoria.[37] Il 4 maggio 2019, la figlia Sophie ha dichiarato su un post di Instagram che suo padre non è stato cremato, ma è stato sepolto nella fattoria del Tennessee in un abito da sepoltura Infinity a base di funghi.[38] Dopo la sua morte, il canale Reelz ha annunciato un documentario intitolato Luke Perry: In His Own Words.[39]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Luke Perry è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Neil Genzlinger e Elizabeth A. Harris, Luke Perry, ‘Beverly Hills, 90210’ Star, Is Dead at 52, in The New York Times, 4 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  2. ^ a b (EN) Luke Perry Is Dead at 52, su Vogue. URL consultato il 24 maggio 2019.
  3. ^ (EN) From the archives: A conversation with Ohioan Luke Perry, who stars in 'Beverly Hills' 90210, su The Columbus Dispatch. URL consultato il 24 maggio 2019.
  4. ^ Lisa Respers France CNN, Luke Perry, star of 'Beverly Hills 90210' and 'Riverdale,' dead at 52, su CNN. URL consultato il 24 maggio 2019.
  5. ^ a b c (EN) Megan Elliott, More Articles, 2019 March 04, Remembering Luke Perry: Photos from the Actor's Career Before '90210', su Showbiz Cheat Sheet, 4 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  6. ^ (EN) Luke Perry, su Biography. URL consultato il 24 maggio 2019.
  7. ^ (EN) How Beverly Hills, 90210 Made Luke Perry a Brooding Heartthrob for the Ages, su E! News, Mon Mar 04 11:00:00 PST 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  8. ^ Sun Sentinel - We are currently unavailable in your region, su www.tribpub.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  9. ^ (EN) Thomas Mooney, Thomas Mooney, How Luke Perry’s Rodeo Movie ‘8 Seconds’ Illuminated Life Outside the 90210, su Rolling Stone, 4 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  10. ^ (EN) Normal Life (1996). URL consultato il 24 maggio 2019.
  11. ^ (EN) Robin Cook's 'Invasion' (1997) - Armand Mastroianni | Cast and Crew, su AllMovie. URL consultato il 24 maggio 2019.
  12. ^ (EN) Riot (1997) - Galen Yuen, David C. Johnson, Richard Dilello, Alex Munoz | Synopsis, Characteristics, Moods, Themes and Related, su AllMovie. URL consultato il 24 maggio 2019.
  13. ^ (EN) Luke Perry shooting new film in Sweden, su UPI. URL consultato il 24 maggio 2019.
  14. ^ (EN) Luke Perry Holding Firm with His 9021-"No" | TV Guide, su TVGuide.com, 18 settembre 2008. URL consultato il 24 maggio 2019.
  15. ^ (EN) A. B. C. News, Cast of '90210': Where Are They Now?, su ABC News. URL consultato il 24 maggio 2019.
  16. ^ Luke Perry, che era molto più di Dylan di «Beverly Hills 90210», su vanityfair.it, 4 marzo 2019. URL consultato il 10 agosto 2020.
  17. ^ Luke Perry e le serie tv: le scene più belle. FOTO, su tg24.sky.it. URL consultato il 10 agosto 2020.
  18. ^ (EN) Frank Garcia e Mark Phillips, Science Fiction Television Series, 1990-2004: Histories, Casts and Credits for 58 Shows, McFarland, 27 settembre 2013, ISBN 9780786491834. URL consultato il 24 maggio 2019.
  19. ^ (EN) Michael Speier, Michael Speier, The Triangle, su Variety, 9 agosto 2001. URL consultato il 24 maggio 2019.
  20. ^ (EN) Luke Perry: from 90s teen hearthrob to Swedish film star, su www.thelocal.se, 1º ottobre 2009. URL consultato il 24 maggio 2019.
  21. ^ (EN) Top 25 Simpsons Guest Appearances, su IGN, 4 gennaio 2010. URL consultato il 24 maggio 2019.
  22. ^ TV.com, Family Guy: The Story on Page One, su TV.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  23. ^ (EN) 'Riverdale' star Luke Perry has died at the age of 52, su Attitude.co.uk, 5 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  24. ^ TV.com, What I Like About You, su TV.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Luke Perry to Guest on "Law & Order: SVU" at The Insider, su theinsider.com, 31 luglio 2009. URL consultato il 24 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2009).
  26. ^ (EN) Happy Birthday Guadalupe by The Killers, su songfacts.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  27. ^ Los Angeles Times - Page unavailable in your region, su notices.californiatimes.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  28. ^ Hannigan Orgasmic over New Stage Role - Alyson Hannigan, su people.com, 1º ottobre 2007. URL consultato il 24 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2007).
  29. ^ (EN) Mark Dawidziak, Mansfield native Luke Perry guest stars on TNT's 'Leverage', su cleveland.com, 29 gennaio 2010. URL consultato il 24 maggio 2019.
  30. ^ (EN) Jason Hughes, 'Community' Stages Bizarre '90210' Reunion, su HuffPost, 22 febbraio 2013. URL consultato il 24 maggio 2019.
  31. ^ (EN) RobertoAguirreSacasa, Going through pictures on my way to set. From the early days. With Luke in the middle. Our heart, always. Tonight’s episode of #Riverdale finds Fred doing what he does best--helping Archie. It is dedicated to Luke, as all episodes will be for the rest of our run. pic.twitter.com/Nx8iCFBoMe, su @writerRAS, 6 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  32. ^ (EN) Luke Perry's final role will be in Quentin Tarantino's 'Once Upon a Time in Hollywood', su ew.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  33. ^ (EN) Luke Perry: Splitsville, 90210, su eonline.com, 4 maggio 2003. URL consultato il 24 maggio 2019.
  34. ^ (EN) Danielle e Andy Mayoras, Luke Perry Protected His Family With Estate Planning, su forbes.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  35. ^ (EN) Will Thorne e Will Thorne, Luke Perry, ‘90210’ and ‘Riverdale’ Star, Dies at 52, su variety.com, 4 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  36. ^ (EN) Riverdale's Luke Perry secretly got engaged to therapist girlfriend before his tragic death aged 52, su thesun.co.uk, 5 marzo 2019. URL consultato il 24 maggio 2019.
  37. ^ (EN) Luke Perry laid to rest near Tennessee home, according to death certificate, su tennessean.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  38. ^ (EN) Harmeet Kaur, Luke Perry's daughter says he was buried in a mushroom suit, su cnn.com. URL consultato il 24 maggio 2019.
  39. ^ (EN) Luke Perry: In His Own Words, su reelz.com. URL consultato il 24 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69732288 · ISNI (EN0000 0001 1493 2114 · LCCN (ENn92044533 · GND (DE119127954 · BNF (FRcb139639713 (data) · BNE (ESXX1174345 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92044533