Kaiabi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kaiabi
Nomi alternativi Kajabí, Kawaiwetê, Caiabi, Kaiaby, Kajabi, Cajabi, Parua, Maquiri
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 1.193 (2010)[1]
Lingua Kaiabi, portoghese
Religione animismo
Gruppi correlati Kamayurá, Asurini dello Xingu, Apiaká, Juruna

I Kaiabi sono un gruppo etnico del Brasile con una popolazione stimata in 1.193 individui nel 2010 (Unifesp).[1]

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

Parlano la lingua kayabí (codice ISO 639-3 kyz) che appartiene alle lingue tupi-guaraní. Le lingue più simili al kaiabi sono quelle dei Kamayurá, degli Asurini dello Xingu e degli Apiaká. Quasi tutti i Kaiabi sono bilingue perché parlano sia la loro lingua madre che il portoghese.[2]

Insediamenti[modifica | modifica wikitesto]

Vivono negli stati brasiliani del Mato Grosso e del Pará. Vivono quasi tutti all'interno del Parco Indigeno dello Xingu (Mato Grosso), ma fino al 1940 erano stanziati principalmente tra i fiumi Arinos, Rio dos Peixes e Teles Pires, nei pressi del fiume Xingu. All'interno del Parco, i Kaiabi sono dispersi tra vari villaggi situati nella parte settentrionale già abitata dai Juruna.[3]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione sociale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (PT) Scheda su socioambiental.org - Introduzione. URL consultato il 9 luglio 2011.
  2. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Lingua. URL consultato il 9 luglio 2011.
  3. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Localizzazione. URL consultato il 9 luglio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile